Home Pensioni Nona salvaguardia esodati: come fare domanda, istruzioni INPS

Nona salvaguardia esodati: come fare domanda, istruzioni INPS

nona-salvaguardia-esodati-come-fare-domanda-istruzioni-inps

Inserita nella Legge di Bilancio 2021 (L. n. 178/2020), è stata introdotta la nona salvaguardia per i cosiddetti “esodati” della riforma Fornero. In particolare, si parla di “disposizioni in materia di salvaguardia pensionistica” ai commi 346-348 dell’art. 1 della suddetta legge.

Il comma 346 individua le categorie di lavoratori alle quali continuano ad applicarsi i requisiti di accesso e il regime delle decorrenze vigenti prima dell’entrata in vigore del decreto-legge 6 dicembre 2011, n. 201, che arrivano a 2.400 soggetti.

Nel Messaggio INPS n. 195 del 18/01/2021 vengono fornite le istruzioni per presentare la domanda di verifica del diritto a pensione e per la domanda di pensione.

Vediamo nel dettaglio come poter fare domanda per accedere alla nona salvaguardia.

 Pensioni 2021: nona salvaguardia esodati Fornero. Novità e come funziona

Nona salvaguardia esodati: come inoltrare domanda di verifica del diritto di pensione

Nel Messaggio Inps si comunica che è stato aggiornato il portale nel quale poter richiedere la verifica del diritto di pensione. Ricordiamo che è possibile fare domanda entro il 2 marzo 2021 con le seguenti modalità:

  • Online, tramite il portale INPS;
  • Tramite Patronati.

Per presentare domanda online occorre collegarsi al sito INPS e poi accedere al servizioDomanda di Prestazioni pensionistiche: Pensione, Ricostituzione, Ratei maturati e non riscossi, Certificazione del diritto a pensione” e selezionare la voceCertificazioni” all’interno della sezione “Nuova Prestazione Pensionistica”.

In seguito all’inserimento dei dati personali eventualmente mancanti, occorre selezionare le seguenti voci:

  • nel campo Gruppo, la dicitura Certificazione;
  • nel campo Prodotto, la dicitura Diritto a pensione;
  • nel campo Tipo, la dicitura Salvaguardia legge 178/2020;
  • nel campo Tipologia, la tipologia di lavoratore.

Tra le tipologie di lavoratori si potranno selezionare:

  • Lavoratori autorizzati ai VV con versamenti (accreditati o accreditabili) al 6/12/2011;
  • Lavoratori autorizzati ai VV senza versamenti (accreditati o accreditabili) al 6/12/2011;
  • Lavoratori cessati entro il 30/06/2012;
  • Lavoratori cessati dopo il 30/06/2012;
  • Lavoratori cessati per risoluzione unilaterale;
  • Lavoratori in Congedo per figli con disabilità;
  • Lavoratori a tempo determinato e lavoratori in somministrazione cessati tra il 1° gennaio 2007 e il 31 dicembre 2011.

Nona salvaguardia esodati: come fare domanda di pensione

È stato inoltre aggiornato il sistema di gestione delle domande di pensione. Per la presentazione della domanda, i cittadini possono accedere al servizio “Domanda di Prestazioni pensionistiche: Pensione, Ricostituzione, Ratei maturati e non riscossi, Certificazione del diritto a pensione” e selezionare la voce “Pensione di Vecchiaia/Anticipata” all’interno della sezione “Nuova Prestazione Pensionistica”.

Nella sezione Prodotto è possibile selezionare dal menu a tendina:

  • nel campo Gruppo, la dicitura Anzianità/Anticipata/Vecchiaia;
  • nel campo Prodotto, la dicitura Pensione di anzianità/anticipata oppure Pensione di vecchiaia;
  • nel campo Tipo, la dicitura Salvaguardia legge 178/2020;
  • nel campo Tipologia l’unica opzione disponibile in funzione delle scelte effettuate (pensione di anzianità in salvaguardia – legge 178/2018 ovvero pensione di vecchiaia in salvaguardia – legge 178/2018).

Pensioni 2021: tutte le strade per uscire da lavoro nel nuovo anno



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome