Home Economia Lotteria degli scontrini rinviata di alcune settimane: come richiedere il codice e...

Lotteria degli scontrini rinviata di alcune settimane: come richiedere il codice e a cosa serve

lotteria-degli-scontrini-codice-a-cosa-serve

Rinviata ancora la partenza della Lotteria degli scontrini, uno degli strumenti messi in atto dal Governo italiano nell’ambito del programma «Italia Cashless», previsto inizialmente dalla Legge di Bilancio 2017 e già posticipato diverse volte, l’ultima a causa di alcuni problemi tecnici che riguardavano l’aggiornamento dei registratori di cassa degli esercenti. Non tutti, infatti, si sono ancora adeguati con appositi hardware e software per poter leggere il codice lotteria. La data esatta sarà stabilita con un provvedimento a doppia firma dei vertici dell’Agenzia delle dogane e dei monopoli e dell’Agenzia delle entrate.

La lotteria prevede che venga attribuito, all’acquirente che fornirà il proprio «codice lotteria» al momento dell’acquisto presso un negozio fisico, un biglietto virtuale per ogni euro speso, fino a un massimo di 1000 biglietti per transazione. L’importo minimo affinché uno scontrino sia valido a generare biglietti per la lotteria è di 1 euro, se l’importo supera 1,49 euro verranno caricati due biglietti.

Ci saranno due tipi di estrazioni, quelle ordinarie e quelle «zerocontanti»: chi pagherà in contanti i propri acquisti avrà accesso solo alle estrazioni ordinarie, chi utilizzerà moneta elettronica potrà partecipare anche alle estrazioni «zerocontanti».

Vediamo adesso nel dettaglio come richiedere il codice lotteria e come funzionano le estrazioni.

>>> Clicca qui per tutte le informazioni sulla Lotteria degli scontrini <<<

 

Lotteria degli scontrini: come richiedere il codice

Il codice lotteria è fondamentale e va comunicato all’esercente ogni volta che si fa un acquisto. Per generare il proprio codice occorre accedere al menu «Partecipa ora» sul portale della Lotteria degli scontrini. Basterà inserire il proprio codice fiscale per ottenere il  codice lotteria, che sarà poi possibile scaricare e stampare, o in alternativa salvare su un dispositivo mobile, per mostrarlo poi all’esercente. È possibile generare più di un codice lotteria per persona, sempre inserendo il proprio codice fiscale. Si può richiedere il codice lotteria solo se si è maggiorenni e residenti in Italia. Spetterà all’esercente inserire i dati degli scontrini all’interno del sistema.

Il giorno della partenza della lotteria sarà poi possibile accedere all’Area riservata del portale per poter controllare:

  • gli scontrini validi che saranno inseriti nel sistema dagli esercenti;
  • l’identificativo degli scontrini vincenti di ogni estrazione;
  • i dati dei codici lotteria che sono stati generati col proprio codice fiscale.
  • l’eventuale vincita.

Sempre all’interno dell’Area riservata sarà possibile inserire i propri recapiti (PEC e numero di cellulare) ai quali verrà comunicata l’eventuale vincita.

Si potrà accedere all’Area riservata attraverso i canali SPID, CNS, Entratel o Fisconline.

Lotteria degli scontrini: gli acquisti

Sono validi ai fini della partecipazione alla lotteria tutti gli acquisti superiori a un euro di beni e servizi al dettaglio.

Sono tuttavia presenti delle eccezioni. Non saranno validi gli scontrini:

  • di acquisti effettuati on-line;
  • di acquisti effettuati nell’esercizio di attività di impresa, arte o professione;
  • di acquisti per i quali il consumatore voglia trasmettere all’esercente il proprio codice fiscale a fini di detrazione o deduzione fiscale.

Inoltre, nella fase di avvio della lotteria, non saranno validi:

  • acquisti documentati tramite fatture elettroniche;
  • acquisti i cui dati sono trasmessi al sistema Tessera Sanitaria (es. acquisti di farmaci).

Lotteria degli scontrini: i premi

Sono previste estrazioni settimanali, mensili e annuali, a loro volta divise in estrazioni ordinarie ed estrazioni «zerocontanti». 

Per le estrazioni ordinarie ci saranno:

  • sette premi di 5.000 euro ciascuno ogni settimana;
  • tre premi da 30.000 euro ciascuno ogni mese;
  • un premio di 1 milione di euro ogni anno.

Per le estrazioni «zerocontanti» sono invece previsti:

  • quindici premi da 25.000 euro ciascuno ogni settimana;
  • dieci premi di 100.000 euro ciascuno ogni mese;
  • un premio di 5.000.000 di euro per il consumatore ogni anno.

Le estrazioni «zerocontanti» non premiano solo il consumatore ma anche gli esercenti. In particolare, agli esercenti sono riservati:

  • quindici premi da 5.000 euro ciascuno ogni settimana;
  • dieci premi di 20.000 euro ciascuno ogni mese;
  • un premio di 1.000.000 di euro ogni anno.

Quindi, se un contribuente risulta vincitore dell’estrazione «zerocontanti» del premio settimanale da 25.000 euro, all’esercente che ha emesso lo scontrino vincente spetterà il rispettivo premio da 5.000 euro.

Scontrino elettronico: le regole per gli esercenti

Lotteria degli scontrini: quando si effettuano le estrazioni

Le estrazioni settimanali verranno effettuate ogni giovedì e riguarderanno tutti gli scontrini di acquisti avvenuti dal lunedì alla domenica della settimana precedente.

Le estrazioni mensili invece avverranno ogni secondo giovedì del mese.

Per quanto riguarda le estrazioni annuali, la data della prima estrazione è ancora da definire: è comunque prevista per l’inizio del 2022.

Lotteria degli scontrini: cosa fare in caso di vincita

L’eventuale vincita verrà comunicata all’utente:

  • tramite PEC, se questa è stata inserita nella propria Area riservata;
  • tramite raccomandata A/R all’ultimo indirizzo di residenza disponibile in Anagrafe Tributaria, se non si dispone di una PEC o questa non risulterà più attiva.

Una comunicazione informale verrà inviata anche tramite SMS se si inserirà il proprio numero di cellulare nell’Area riservata.

A partire dalla ricezione della comunicazione, indipendentemente dal canale utilizzato, si avranno a disposizione 90 giorni di tempo per comunicare la modalità di pagamento prescelta. Le vincite non sono tassate e verranno pagate tramite bonifico o in alternativa, nel caso in cui non si disponga di un conto corrente, tramite assegno circolare. Non occorre conservare lo scontrino: in caso di vincita bisognerà solo comunicare gli estremi per il pagamento.

Per ulteriori approfondimenti consigliamo:

Ebook Cash-back, Supercash-back e lotteria scontrini

Il meccanismo del Cash-back, del Supercash-back e della lotteria degli scontrini: come funzionano e modalità di partecipazione

Clicca qui per acquistarlo su fiscoetasse.com



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome