Home Concorsi pubblici Concorso Banca d’Italia per 30 esperti discipline economiche: avviso sulle prove a...

Concorso Banca d’Italia per 30 esperti discipline economiche: avviso sulle prove a gennaio 2021

Alice Lottici
concorso-banca-italia-esperti-economici

Nella Gazzetta Ufficiale n.83 del 23-10-2020 è stato pubblicato il bando di concorso Banca d’Italia per 30 esperti in discipline economiche. L’assunzione sarà a tempo indeterminato per:

  • 15 esperti con orientamento nelle discipline economico-aziendali;
  • 10 esperti con orientamento nelle discipline economico-finanziarie;
  • 5 esperti con orientamento nelle discipline economico-politiche da destinare alle unita’ di analisi e ricerca economica territoriale della rete delle filiali.

Si tratta del secondo concorso Banca Italia per esperti con laurea pubblicato nel 2020: a settembre infatti era stato indetto per ingegneri e statisti.

Vediamo requisiti, modalità di invio della domanda e prove di selezione.

Concorso Banca d’Italia, 30 esperti ingegneri: requisiti di accesso, come candidarsi, prove e programmi

Concorso Banca d’Italia esperti economia: requisiti di accesso

La partecipazione è ammessa ai possessori di laurea magistrale/specialistica, conseguita con votazione di almeno 105/110 o votazione equivalente, in una delle seguenti classi:

  • scienze economico-aziendali (LM-77 o 84/S);
  • scienze dell’economia (LM-56 o 64/S);
  • finanza (LM-16 o 19/S);
  • relazioni internazionali (LM-52 o 60/S);
  • scienze della politica (LM-62 o 70/S);
  • altra laurea equiparata ai sensi del Decreto Interministeriale 9 luglio 2009.

Il diploma di laurea di vecchio ordinamento, conseguito con almeno 105/110 o votazione equivalente, è ammesso solamente se relativo ai seguenti ambiti:

  • economia e commercio;
  • economia politica;
  • scienze politiche;
  • scienze internazionali e diplomatiche;
  • altra laurea equiparata o equipollente secondo la legge vigente.

Validi anche titoli di studio conseguiti all’estero o titoli esteri conseguiti in Italia, sempre con votazione corrispondente a 105/110, con adeguato riconoscimento per la partecipazione ai concorsi pubblici (da richiedere alla Presidenza del Consiglio dei ministri – Dipartimento della funzione pubblica entro il termine di presentazione della domanda).

Oltre ai titoli di studio i candidati devono essere in possesso dei seguenti requisiti generali, richiesti per la partecipazione ad ogni concorso pubblico:

  • età non inferiore ai 18 anni;
  • cittadinanza italiana, di altro Stato membro dell’Unione europea o altra cittadinanza (con verifica della conoscenza della lingua italiana durante le prove) secondo quanto previsto dall’art. 38 del decreto legislativo n. 165/2001;
  • idoneità fisica alle mansioni;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • non aver tenuto comportamenti incompatibili con le funzioni da svolgere nell’Istituto.

Scarica il bando

Concorso Banca d’Italia esperti economia: domanda di partecipazione

La domanda di partecipazione deve essere presentata per un solo profilo entro le ore 16 del 24 novembre 2020 seguendo la procedura sul sito www.bancaditalia.it.

Se il candidato dovesse presentare più domande, verrebbe presa in considerazione l’ultima inviata prima della chiusura delle iscrizioni.

Non è ammessa nessun’altra modalità per fare domanda.

Concorso Banca d’Italia esperti economia: prove di selezione

La prova scritta e la prova orale del Concorso Banca d’Italia esperti economia verranno anticipate da una preselezione in caso le domande di partecipazione ricevute siano superiori alle 2.500 unità.

Il test è articolato in due sezioni per accertare la conoscenza di:

  • materie della prova scritta;
  • lingua inglese.

Alla prima parte vengono attribuiti al massimo 65 punti, mentre alla seconda 35. La votazione complessiva della preselezione non concorre alla formazione del punteggio finale che determinerà il vantaggio o lo svantaggio dei candidati in graduatoria.

Il calendario e il luogo di svolgimento dell’eventuale preselezione o della prova scritta verranno resi noti nella Gazzetta Ufficiale e sul sito istituzionale nel mese di gennaio 2021, con un preavviso di almeno 15 giorni.

A inizio dicembre era stato disposto il rinvio della comunicazione. Questo l’estratto dell’avviso del 4 dicembre: “Tenuto conto della sospensione delle procedure concorsuali disposta dal decreto del Presidente del Consiglio dei ministri del 3 novembre 2020 per il contenimento del rischio di contagio da COVID-19, la data di svolgimento delle prove dei concorsi di cui alle lettere A, B e C sara’ resa nota nel corso del mese di dicembre 2020, mediante avviso sul sito istituzionale e nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica italiana – 4ª Serie speciale «Concorsi ed esami» – con un preavviso di almeno quindici giorni”.

Con avviso nella Gazzetta del 29 dicembre invece, il calendario delle prove è stato fissato per una delle pubblicazioni di gennaio 2021.

Le successive prove che, invece, influenzeranno il punteggio della graduatoria di merito, sono:

  • prova scritta, consistente nello svolgimento di 4 quesiti a risposta sintetica sulle materie a programma (il dettaglio nelle ultime pagine del bando) e di un breve elaborato in lingua inglese su tematiche di attualità sociale ed economica;
  • prova orale, un colloquio sulle materie a bando e una conversazione in lingua inglese, spaziando anche sull’argomento della tesi di laurea e sulle esperienze professionali maturate.

Le prove si svolgeranno a Roma, quindi non sono previste sedi decentrate per lo svolgimento.

Scopri le risorse per lo studio nel catalogo Maggioli Editore!



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome