Home Economia Piano Cashback 2020 al via l’8 dicembre: come funziona, rimborsi, pagamento. Le...

Piano Cashback 2020 al via l’8 dicembre: come funziona, rimborsi, pagamento. Le novità

Al via l'iscrizione al programma Cashback sull'App Io

Chiara Arroi
bonus pos 2020

Al via le iscrizioni al piano Cashback 2020 sulla App Io: è stata rilasciata dagli app store la versione aggiornata, con l’implementazione del nuovo servizio disponibile sulla app. Il programma di rimborsi sui pagamenti con carte, bancomat e app per i pagamenti elettronici partirà in concreto l’8 dicembre. Vale per gli acquisti a partire da questa data.

Come previsto, visto il boom di richieste si sono comunque verificati disagi questa mattina. Gli utenti si sono trovati di fronte ad alcuni messaggi di errore mentre cercavano di iscriversi al Cashback sulla app Io: “Si è verificato un errore temporaneo nel salvataggio di questa carta”. “Non siamo riusciti a recuperare la tua carta PagoBancomat”. “Non è stato possibile caricare i tuoi metodi di pagamento, riprova per piacere”. In sostanza Il sistema si è bloccato nel momento più atteso: al momento di indicare i sistemi di pagamento elettronico con cui si intende partecipare al programma. PagoPa, che gestisce l’infrastruttura, si è scusata per i disservizi e garantisce di essere al lavoro per risolvere tutti i problemi.

È in vigore il Decreto attuativo che regolamenta il piano Cashback 2020 del governo, pubblicato in Gazzetta ufficiale il 28 novembre. Si tratta del Decreto 24 novembre 2020 n.156, che introduce i criteri e le modalità con cui verranno erogati i premi per chi fa acquisti con carta o bancomat.

Rimborso del 10% sui pagamenti elettronici, super cashback con rimborsi da 1.500 euro e lotteria degli scontrini a premi per chi paga con moneta elettronica: questo in 3 punti il piano per disincentivare i contanti e spingere gli italiani a convertirsi all’utilizzo di carte di credito e bancomat per i loro acquisti: dal caffè agli elettrodomestici.

A questo si aggiunge un ulteriore tassello: un extra cashback di Natale 2020, grazie a cui chi effettua acquisti pagando con bancomat o carta di credito potrà ricevere un extra cashback, ossia un rimborso del 10 per cento su almeno 10 acquisti effettuati nel mese. E lo riceverà subito.

Questo il nuovo piano extra del governo per raddoppiare il malloppo prima ancora della partenza del cosiddetto Bonus bancomat o piano cashback, in partenza i primi giorni di dicembre.

Nel Decreto Agosto il Governo ha puntato all’orizzonte del rilancio consumi e pagamenti elettronici, introducendo la possibilità di un bonus bancomat 2020 per chi utilizzi questi strumenti tracciabili. Certo nulla ancora si sapeva riguardo alle modalità operative con cui sarebbe entrato in vigore il piano cashback. Ora è certo. C’è il provvedimento che lo regola e ci sono già gli strumenti con cui sarà reso operativo: l’app IO. 

A tutto ciò si aggiunge la novità del bonus Extra cashback di Natale.

Le misure del decreto Agosto

Stop alla riscossione cartelle fino a ottobre, niente seconda rata Imu per alberghi, b&b e strutture ricettive, nuovi contributi a fondo perduto, proroga cassa integrazione, bonus Pos (cashback), Fondo casalinghe, rinnovo Reddito di emergenza e tasse sospese spalmate in 24 mesi, aumento delle pensioni di invalidità: è questa parte dell’ossatura del Decreto Agosto approvato nella serata di venerdì 7 agosto 2020, in Consiglio dei ministri.

Tra queste novità rientra anche il piano cashback, che avrà lo scopo di rilanciare l’economia e i consumi.

“Abbiamo anche anticipato la misura del cashback, già programmata con la legge di Bilancio – aveva spiegato Giuseppe Conte in conferenza stampa-. Non l’abbiamo potuta realizzare per la pandemia, adesso la attiviamo da dicembre 2020″.

Vediamo in breve cos’è e come funzionerà il piano cashback del governo, sulla base di quanto stabilito nel decreto n.156 del 24 novembre.

Piano cashback 2020: i 3 punti del programma 

Intervistato da La Stampa, il premier Conte aveva spiegato: “È una riforma su cui mi sono impegnato personalmente. Dal 1° dicembre 2020 è previsto un cashback, cioè un rimborso del 10% su quanto si spende, fino a una spesa massima di 3000 euro: più usi la carta e più guadagni. Ma non solo. Il famoso bonus befana, che da oggi si chiamerà super cashback, sarà di 3000 euro l’anno. Lo abbiamo ribattezzato così, perché – esattamente come il cashback – sarà rimborsato ogni sei mesi. I 100mila cittadini che useranno maggiormente la carta – cioè faranno più transazioni a prescindere dalla cifra spesa – avranno un rimborso di 3000 euro l’anno. Inoltre, ci saranno fino a 50 milioni di euro in palio con la lotteria degli scontrini, solo per chi usa la moneta elettronica”.

Ed eccoci qui. Il programma di addio ai contanti e di premi per chi paga con moneta elettronica è pronto, ed è fondato su 3 assi portanti, ai nastri di partenza a dicembre:

  • Cashback con rimborso del 10% sugli acquisti pagati con moneta elettronica
  • Super cashback con rimborsi di 3 mila euro l’anno ai primi 100 mila cittadini che effettueranno il maggior numero di transazioni con le carte di credito/bancomat
  • Lotteria degli scontrini 2021, con un concorso a premi per chi utilizza la moneta elettronica.

In questo modo il Governo punta a favorire un’impennata dei pagamenti elettronici a scapito di quelli in contanti. Questo soprattutto in ottica di lotta all’evasione fiscale. Dal tracciamento del pagamento infatti non si scappa.

Per approfondire il tema:

Ebook Cash-back, Supercash-back e lotteria scontrini

Il meccanismo del Cash-back, del Supercash-back e della lotteria degli scontrini: come funzionano e modalità di partecipazione

Clicca qui per acquistarlo su fiscoetasse.com

 

 

 

Cashback 2020: come funziona

Il primo punto è un rimborso del 10% su tutti gli acquisti pagati con carte e bancomat. Il rimborso sarà erogato su quanto si spende, fino a un massimo di 150 euro a transazione.

Non è obbligatorio partecipare. E’ tutto si base volontaria. Chi vuole aderire però deve farlo:

  • scaricando l’App IO,
  • registrando il proprio codice fiscale,
  • registrando anche il numero identificativo delle carte di credito o bancomat, o comunque degli strumenti elettronici, che intende utilizzare per effettuare i pagamenti,
  • dichiarare di essere maggiorenne e residente in Italia,
  • dichiarare anche che gli acquisti effettuati sono a titolo personale e non effettuati nell’esercio di attività d’impresa o professione.

Tutto parte quando si effettua la prima transazione con la carta o il bancomat registrati sull’App.

Extra cashback Natale 2020: come funziona

Il Decreto in questione specifica che ci saranno due tipologie di rimborso cashback:

  • cashback sperimentale (relativo al mese di dicembre), articolo 7
  • cashback a regime (in prartenza dal 1° gennaio in avanti), articolo 6

Soffermiamoci in questo paragrafo sul cashback sperimentale o Extra cashback di Natale 2020. Presumibilmente dall’8 dicembre e fino al 30 dicembre verrà avviata queste fase di sperimentazione. Occorre attendere la data pubblicata dal Mef che ne confermi l’avvio, sulla base delle convenzioni con la Consap e la società PagoPA.

Funziona così:

  • Al cashback natalizio sperimentale accede chi effettua almeno 10 transazioni (cioè 10 acquisti con moneta elettronica),
  • il rimborso erogato è del 10% su ogni transazione effettuata, fino a un massimo di 150 euro per singolo acquisto,
  • gli acquisti sopra i 150 euro vengono rimborsati fino al limite del 10% su 150 euro.
  • il rimborso verrà erogato nel mese di febbraio 2021. 

Cashback 2021 a regime: come funziona

Terminato l’anno entra in gioco il piano Cashback a regime, regolato dall’articolo 6 del decreto. vediamo come funziona.

Il imborso del 10% è riferito ai seguenti periodi di acquisto:

  • 1° gennaio 2021 – 30 giugno 2021;
  • 1° luglio 2021 – 31 dicembre 2021;
  • 1° gennaio 2022 – 30 giugno 2022.

Funziona così:

  • accedono solo gli aderenti che abbiano effettuato minimo 50 transazioni con carta di credito o bancomat (quindi minimo 50 acquisti);
  • Il rimborso è del 10% dell’importo di ogni transazione;
  • si tiene conto delle transazioni fino ad un valore massimo di 150 euro per singola transazione;
  • I rimborsi sono erogati entro 60 giorni dal termine di ciascun periodo di riferimento.

Super cashback 2020: come funziona

Oltre a tutto questo, il decreto prevede anche un super cashback o rimborso speciale: un premio di 1.500 euro per i primi 100 mila aderenti che, nei periodi elencati sopra abbiano effettuato il maggior numero di acquisti con strumenti elettronici.

I periodi considerati per il super premio sono:

  • 1° gennaio 2021 – 30 giugno 2021;
  • 1° luglio 2021 – 31 dicembre 2021;
  • 1° gennaio 2022 – 30 giugno 2022.

Al termine di ogni periodo di riferimento, il conteggio del numero di transazioni regolate con strumenti di pagamento elettronico parte da zero per ognuno degli aderenti. I rimborsi speciali sono erogati entro 60 giorni dal termine di ciascun periodo.

Conta il numero di transazioni (e quindi di pagamenti elettronici effettuati) non quanto si è speso. Quindi acquistare 50 caffè o 50 lavatrici ed elettrodomestici non farà alcuna differenza. Chi invece acquista 50 caffè avrà più chance di rientrare nel rimborso rispetto a chi acquista solo 5 elettrodomestici.

Piano Cashback 2020: iscrizione sull’App IO 

Sono partite le iscrizioni sull’App io, l’applicazione necessaria e obbligatoria per ottenere i rimborsi. Il programma vale a partire dagli acquisti dall’8 dicembre, ma dal 7 dicembre ci si può già iscrivere tramite App.

Si devono seguire questi passi:

  • scaricare l’App Io da Play Store o Apple Store,
  • iscriversi al programma seguendo gli step richiesti: inserire gli estremi del documento di identiyà e il numero delle carte associate.
  • Fornire l’Iban
  • ci si può iscrivere in qualsiasi momento
  • i rimborsi arriveranno direttamente sul conto corrente

>> Pagamento in contanti 2020: da Luglio nuova soglia di 2 mila euro

Piano Cashback 2020: da quando partono i rimborsi

Il piano cashback del Governo sarà pronto per entrare in vigore presumibilmente dall’8 dicembre. I cittadini e le cittadine interessate ai rimborsi e alla possibilità di rientrare tra i premiati dovranno iniziare a tirare fuori le carte di credito a partire da questa data, registrandole sull’App Io.

Sarà necessario attendere la data pubblicata dal Mef che ne conferma l’avvio sulla base dell’operatività delle convenzioni con la Consap e la società PagoPA.

Dopodichè, sulle termpistiche dei rimborsi:

  • il cashback sperimentale di Natale prevede l’erogazione delle somme sull’Iban dell’aderente nel mese di febbraio 2021,
  • il cashback a regime da gennaio 2021 prevede che il rimborso venga effettuato entro 60 giorni dal termine di ciascun periodo di riferimento.

Piano cashback 2020: acquisti rimborsati 

Non importa ciò che si acquista. Si rientrerà comunque nel piano cashback del governo. I rimborsi verranno erogati sia che si acquisti un caffè o una brioche al bar, sia che si acquistino beni e servizi più importanti, come elettrodomestici, cena al ristorante. Non sono ammessi acquisti online. 

>> Cashback 2020: quali acquisti vengono rimborsati e modalità 

Piano Cashback 2020: come avere i rimborsi

Il piano cashback si basa sull’App Io della Pubblica Amministrazione. Per accedere al piano di rimborsi l’utente dovrà registrarsi inserendo:

  • il codice fiscale,
  • e il numero identificativo delle carte associate a quell’utente (le transazioni calcolate sono quelle cumulate tra le varie carte).

Il cashback è strettamente individuale. Ogni componente di un nucleo familiare partecipa quindi al piano individualmente.

Occorrerà fornire il proprio Iban. La restituzione del 10 per cento delle spese avverrà con accredito su conto corrente, sull’iban fornito al momento della registrazione sull’App o in un momento successivo.

>> Scarica qui il Decreto Cashback 



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

14 COMMENTI

  1. Iniziativa che comunque, a chi utitlizza carte di credito e di debito per effettuare gli acquisti e ormai siamo sempre di più, non fà male, è sempre un dieci per cento in tasca, ma è sempre la solita guerra dei poveri per sopperire all’incapacità o alla mancanza di volontà per motivi clientelari e di politica del k, dello Stato Italiano, di fare una seria politica di lotta all’evasione fiscale e al lavoro nero. In questo modo da buon “PADRE DI FAMIGLIA SNATURATO” fà in modo che i figli litighino da soli tra di loro.

  2. Se leggete bene all’iniziativa può aderire il mondo intero ! I primi 100 mila che si classificano ad aver usato la carta per pagare avranno un premio extra ..tutto qua..Ovviamente non tutte le banche o carte hanno aderito e di conseguenza rimani fregato..spero di essere stato chiaro.

  3. Ragazzi, affidare tutto alla tecnologia….anche i nostri soldi…..e passare alla moneta elettronica…..forse è un errore…immaginate un blocco del sistema, problemi di collegamento alla rete, hacker…etc…non potremmo comprare neanche una caramella……meditate gente.

  4. Purtroppo solo da oggi è possibile inserire metodi di pagamento, per chi ci riesce..
    Se avessero permesso di farlo prima con una adeguata programmazione oggi sarebbe utilizzabile, ma siccome il portafoglio è in manutenzione.. Non puoi aggiungere bancomat o carte di credito! Che dire le solite cose all’italiana..

  5. quindi se ho due carte bancomatic le operazioni per raggiungere il nr minimo per avere diritto al rimborso possono essere conteggiate su entrambe?
    ad esempio 7 operazioni li faccio con una carta e 4 con l altra ho raggiunto le 11 operazioni per avere diritto al rimborso di dicembre 2020?

  6. Concordo appieno sul fatto che il piano cashback debba essere esteso a tutti i cittadini. I mezzi di informazione non parlano di questo limite numerico delle prime 100 mila persone, lasciando desumere che sia esteso a tutti coloro che vogliono usufruirne, il che lascia pensare. Cosa significa ciò? Come faccio a sapere se sono la 99 mila , piuttosto che la 101 mila persona?
    Mi sembra una delle solite uscite all'”italiana”. Tutti a registrarsi, tutti a scaricare l’app, per poi restare a mani vuote. Una presa in giro.

  7. Buonasera, sapete per caso se i pagamenti ai servizi di delivery sono inclusi? Non riesco a trovare informazioni a riguardo.

    Grazie, buona serata.

  8. Stavo tentando di potermi inserire per la prima volta attivando App IO quando ho tentato di inserire la mia mail e poi lo SPID 2 mi sice sempre che è sbagliato che devo fare anche se vi chiedo di inserire sulla password la possibilità di leggere quello che viene scritto

  9. Il piano cashback mi sembra un’ottima idea ma quello che trovo sbagliato e che possano usufruire le prime 100 mila persone, tutti devono usufruire al raggiungimento di una certa cifra annua .
    Grazie e buona serata .

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome