Home Concorsi pubblici Concorso Funzionari Giuridico-Pedagogici, 95 posti per laureati a tempo indeterminato: comunicazione preselettiva...

Concorso Funzionari Giuridico-Pedagogici, 95 posti per laureati a tempo indeterminato: comunicazione preselettiva a dicembre

Alice Lottici
concorso-funzionari-giuridico-pedagogici-ministero-giustizia

Nella Gazzetta Ufficiale n.42 del 29 Maggio 2020 è stato pubblicato il bando di Concorso Funzionari Giuridico-Pedagogici del Ministero della Giustizia.

Sono 95 i posti autorizzati per assunzioni a tempo indeterminato. L’inserimento sarà in III area funzionale e fascia retributiva F1.

E’ fatta riserva di 19 posti per il personale operante in II area funzionale dell’Amministrazione Penitenziaria. In caso di mancanza di idonei i suddetti posti verranno devoluti ai concorrenti in ordine di graduatoria.

I candidati verranno selezionati sulla base del punteggio conseguito negli esami. Non verranno valutati titoli di servizio o accademici ulteriori rispetto a quelli di accesso.

Nei paragrafi successivi tutte le informazioni rilevanti per la partecipazione al nuovo Concorso Ministero Giustizia.

Concorsi Ministero Giustizia 2020, 4000 posti per diplomati e laureati: bandi in arrivo e novità Decreto Rilancio

Concorso Funzionari Giuridico-Pedagogici: requisiti di ammissione

I requisiti di accesso devono essere posseduti alla data ultima per l’invio delle domande. Questi sono:

  • cittadinanza italiani o soggetti appartenenti alle categorie indicate all’art. 38 del D.Lgs. 30 marzo 2001 n.165, nonchè familiari di cittadini dell’Unione Europea;
  • godimento dei diritti civili e politici;
  • idoneità fisica all’impiego;
  • qualità morali e di condotta previste dall’art. 35, comma 6, del decreto legislativo 30 marzo 2001, n. 165;
  • non essere stati destituiti o licenziati a seguito di procedimento disciplinare, dispensati dall’impiego presso una pubblica amministrazione per persistente insufficiente rendimento, ovvero dichiarati decaduti da un impiego pubblico per averlo conseguito
    mediante la produzione di documenti falsi, o interdetti dai pubblici uffici per effetto di sentenza passata in giudicato.

Il titoli di studio ammessi sono:

  • diploma di laurea (DL) in Scienze dell’educazione e della formazione, giurisprudenza, psicologia, sociologia;
  • laurea (L): L-19 Scienze dell’educazione e della formazione, L-14 Scienze dei servizi giuridici, L-24 Scienze e tecniche psicologiche, L-40 Sociologia;
  • laurea magistrale (LM): LM-50 Programmazione e gestione dei servizi educativi e formativi, LM-57 Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua, LM-85 Scienze pedagogiche, LM-93 Teorie e metodologie dell’e-learning e della media education, LMG/01 Giurisprudenza, LM-51 Psicologia, LM-88 Sociologia e ricerca sociale;
  • laurea specialistica (LS): 56/S Programmazione e gestione dei servizi educativi e formativi, 65/S Scienze dell’educazione degli adulti e della formazione continua, 87/S Scienze pedagogiche, 22/S Giurisprudenza, 102/S Teoria e tecniche della normazione e dell’informazione giuridica, 58/S Psicologia, 89/S Sociologia, 49/S Metodi per la ricerca empirica nelle scienze sociali;
  • titoli equiparati ed equipollenti secondo la normativa vigente.

Leggi qui il bando

Concorso Funzionari Giuridico-Pedagogici: domanda

La domanda di partecipazione deve essere compilata e trasmessa online entro il 29 Giugno 2020.

Candidati qui

Il pdf dell’istanza che la piattaforma restituirà al termine della procedura, dovrà essere salvato e stampato per consentire l’identificazione il giorno della prova.

Concorso Funzionari Giuridico-Pedagogici: prove

Le comunicazioni sulle prove d’esame verranno pubblicate sul sito del Ministero della Giustizia. L’avviso del 5 ottobre ha rinviato nuovamente la pubblicazione del diario della prima prova: la prossima data è il 21 dicembre.

La selezione è così strutturata:

  • prova preselettiva, attivata con almeno 1.000 domande ricevute, consistente in una serie di quiz a risposta multipla su cultura generale e sulle materie delle prove;
  • prima prova scritta;
  • seconda prova scritta;
  • prova orale, che comprenderà anche l’accertamento della conoscenza della lingua straniera scelta e delle capacità di utilizzo delle apparecchiature e delle applicazioni informatiche.

Nel bando non sono presenti dettagli in merito alla pubblicazione di una banca dati.

Le prove scritte verteranno su:

  • ordinamento penitenziario, con particolare riferimento alla organizzazione degli istituti e dei servizi penitenziari;
  • pedagogia, con particolare riferimento agli interventi relativi all’osservazione e al trattamento dei detenuti e degli internati.

La prova orale verterà sulle materie delle prove scritte e su:

  • elementi di diritto costituzionale e amministrativo, con riferimento al rapporto di pubblico impiego;
  • elementi di psicologia e sociologia del disadattamento;
  • elementi di criminologia;
  • elementi di scienza dell’organizzazione.

Tutti gli esami si considerano superati con un punteggio di almeno 21/30.

Concorso 95 Funzionari giuridico pedagogici Ministero della Giustizia 2020 (G.U. 29 maggio 2020 n. 42)

Concorso 95 Funzionari giuridico pedagogici Ministero della Giustizia 2020 (G.U. 29 maggio 2020 n. 42)

Luigi Tramontano (a cura di), 2020, Maggioli Editore

È stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale del 29 maggio 2020 n. 42 il bando per 95 Funzionari giuridico-pedagogici da assumere presso il Ministero della Giustizia - Dipartimento dell’Amministrazione Penitenziaria.  Il bando prevede di selezionare i candidati attraverso le...





© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome