Home Fisco Versamento contributi Inps: domanda di sospensione entro il 30 settembre

Versamento contributi Inps: domanda di sospensione entro il 30 settembre

Chiara Arroi
sospensione versamenti contributi inps 30 settembre

L’attesa informazione mancante sulla sospensione dei versamenti contributi Inps è arrivata: l’istituto ha fissato al 30 settembre 2020 il termine per fare domanda di sospensione versamento dei contributi previdenziali, assistenziali e dei premi Inail.

Tutto è stato annunciato nel breve messaggio Inps numero 3331 del 14 settembre, in cui viene sintenticamente comunicata agli utenti la data da rispettare per richiedere appunto lo stop momentaneo ai versamenti in oggetto, anche in vista della richiesta di rateizzazione degli stessi. Fermo restando però che la scadenza per il versamento della prima rata dei contributi resta fissata al 16 settembre. 

l’Istituto infatti con il precedente messaggio (decisamente più dettagliato) aveva fornito ulteriori istruzioni per il primo versamento in scadenza il 16 settembre 2020. Oggetto della comunicazione: la ripresa dei versamenti dei contributi previdenziali e assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e le malattie professionali.

Ora, con il messaggio n. 3331 del 14 settembre 2020 Inps ha precisato che “l’istanza di sospensione del versamento dei contributi in oggetto, utile anche ai fini dell’avvio della rateizzazione secondo le modalità di cui all’articolo 97 del decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104 (Decreto Agosto), può essere trasmessa fino al 30 settembre 2020”.

Ripresa versamento contributi Inps: prima scadenza 16 settembre

Il primo termine di versamento sa rispettare per il pagamento della prima rata dei contributi previdenziali, assistenziali e dei premi per l’assicurazione obbligatoria contro gli infortuni e le malattie professionali, è ferma a mercoledì 16 settembre. 

E quest’ultimo messaggio sul termine ultimo del 30 settembre per richiedere la sospensione era l’informazione più urgente che si attendeva, in vista proprio della prima scadenza di versamento rateale.

Contributi Inps sospesi: quando si comincia a pagare e come fare

Versamento contributi Inps: come funziona la rateazione 

Rircordiamo in proposito, anche in vista della scadenza del 16 settembre, che esistono oggi due modalità di rateizzazione del pagamento contributi Inps, dovute entrambe alla sovrapposizione dei due decreti emanati dal Governo Conte: Decreto Rilancio e Decreto Agosto.

Le due modalità sono queste:

  • oltre al versamento in unica soluzione, la possibilità di ottenere il pagamento in 4 rate a partire dal 16 settembre (previsto dal Decreto Rilancio),
  • un versamento iniziale per il 50% del debito e il restante importo anche in 24 rate di pari importo (minimo 50 euro) a partire dal 18 gennaio 2021.

Versamento contributi Inps: come richiedere la rateazione 

Per la richiesta di versamento in forma rateale dei contributi in oggetto, si deve presentare all’Inps una richiesta telematica (online), utilizzando l’applicativo “Rateazione contributi sospesi emergenza epidemiologica Covid-19”, presente nella sezione prestazioni e servizi sul sito INPS www.inps.it.

Scarica qui il messaggio Inps 3331



© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome