Home Economia Covid, apertura uffici Inps, Agenzia entrate, Poste, Inail: i nuovi orari e...

Covid, apertura uffici Inps, Agenzia entrate, Poste, Inail: i nuovi orari e regole

Nuove regole Covid-19 per sportelli e uffici dei grandi enti pubblici: Inail, Inps, Poste, Agenzia entrate e Agenzia entrate-Riscossione

Chiara Arroi
coronavirus regole uffici Inps Entrate Poste italiane

Non solo bar, ristoranti e negozi chiusi, l’emergenza Covid ha portato a una chiusura e riduzione di attività anche negli uffici e sportelli dei più grandi istituti italiani: Agenzia delle entrate, Inps e Inail. E non solo. Anche a livello locale molti enti si sono organizzati per contenere al massimo l’attività di relazione con il pubblico. E anche Poste Italiane ha preso misure a riguardo, garantendo comunque la sua attività di consegna. L’inasprirsi dell’emergenza ha poi portato gli istituti a prendere ulteriori misure di riduzione orari uffici e sportelli, soprattutto nei mesi di marzo, aprile e maggio.

Per molto tempo non è stato possibile recarsi presso uno sportello pubblico, proprio a causa delle chiusure effettuate per garantire la sicurezza di dipendenti e cittadini in pieno lockdown.

Da luglio comunque le attività degli uffici pubblici (Inps, Entrate, Poste, Inail) hanno cominciato gradualmente tornare, pur sempre con limitazioni e ricevimento su appuntamento.

Ricordiamo che il Decreto 9 marzo 2020 ha introdotto misure drastiche per combattere la rapida diffusione dei contagi da Covid-19. Lo ha fatto trasformando l’Italia in zona protetta e introducendo per tutti i cittadini sul territorio nazionale il divieto di spostamento, se non per necessità, motivi di salute e di lavoro, da provare mediante autodichiarazione.

E successivi decreti hanno disposto la proroga di tutte le restrizioni per diverso tempo, fino a fine maggio 2020.

Oltre a questo sono state anche disposte l’apertura controllata di bar, locali e negozi, ristoranti, regole ferree per l’accesso a questi locali, stop a manifestazioni sportive e culturali, chiusura di musei e luoghi di cultura.

Il lockdown ora è finito. Come si accede quindi agli uffici? Ci sono nuove regole da rispettare, perché l’assembramento resta sempre in qualche modo vietato. Vediamo come sono organizzati ora gli sportelli e uffici della Pubblica amministrazione: Inps, Poste, Inail e Agenzia entrate in primis.

Uffici e sportelli Inps: nuovi orari e regole

L’Inps è tornata, però su appuntamento e con regole precise. L’emergenza d’altronde non è ancora del tutto finita. Per quanto riguarda la sua attività quotidiana, l’Istituto aveva comunicato la chiusura di tutti i suoi uffici al pubblico, dal mese di marzo, garantendo comunque assistenza a tutti via web o telefonica.

Tutte le sedi Inps erano state chiuse da lunedì 16 marzo 2020, per contrastare al massimo la rapida diffusione del Coronavirus. I servizi saranno comunque garantiti via telefono e via web.

>> Servizio sportelli Inps: accesso su prenotazione senza fila. Mappa e calendario sedi

Dal 1° luglio gli sportelli Inps sono stati riaperti dal lunedì al venerdì dalle 8:30 alle 12:30. Questo è quanto ha comunicato lo stesso Istituto con una notizia pubblicata su sito dell’ente.

L’accesso nelle sedi dell’Istituto dovrà però essere prenotato utilizzando questi canali:

  • Contact center, chiamando al numero 803.164 (da rete fissa) o 06.164.164 (da rete mobile);
  • app INPS Mobile;
  • sito web.

In considerazione dell’emergenza sanitaria ancora in corso, il servizio di informazione e di consulenza al pubblico nelle sedi della regione Lombardia continua ad essere garantito esclusivamente in modalità telefonica tramite:

  • Contact center, chiamando al numero 803.164 (da rete fissa) o 06.164.164 (da rete mobile);
  • Sportello telefonico provinciale;
  • Prenotazione di una richiamata dall’operatore Inps tramite Contact Center, app INPS Mobile e sito web (app INPS Mobile e sito web)

Infine, il servizio di consulenza per gli intermediari istituzionali e gli altri utenti abilitati ai “Cassetti” continuerà ad essere assicurato a distanza tramite videochiamata o via telefono.

>> Addio Pin Inps dal 1° ottobre: cosa cambia e come si accede ai servizi

Coronavirus: i numeri Inps attivi in tutta Italia

Inps ha comunicato sul proprio sito web che, per contenere quanto più possibile il rischio di diffusione contagi da Coronavirus, ha attivato nuovi numeri telefonici per contattare gli uffici provinciali di tutta Italia.

Inoltre l’istituto ha deciso che tutti i servizi informativi siano resi attraverso il potenziamento dei canali telefonici e telematici e integralmente assicurati dal servizio di sportello telefonico provinciale, attivi con gli stessi standard di qualità e nelle consuete fasce orarie di apertura al pubblico (8.30 – 12.30).

>> Qui la lista di tutti i numeri telefonici attivati per provincia

Visite medico-legali Inps riattivate

C’è di più. Riprendono anche le visite medico-legali di accertamento invalidità. In tutto il territorio nazionale erano state infatti sospese nei mesi di lockdown tutte le visite medico-legali.

Pausa finita. La stessa Inps ha reso noto che a seguito del graduale superamento della prima fase dell’emergenza epidemiologica da Covid-19, con messaggio 5 giugno 2020, n. 2330 si comunica che sono stati riaperti dal 5 giugno gli accertamenti medico-legali delle ASL (primi accertamenti e aggravamenti) per il riconoscimento degli stati di invalidità civile, cecità civile, sordità e handicap.

Le ASL possono dunque riprendere l’attività di calendarizzazione delle visite, secondo le consuete modalità. I soggetti chiamati alla visita riceveranno una lettera di convocazione e gli sms per ricordare l’appuntamento. Nel messaggio vengono fornite tutte le indicazioni.

>> Revisione e rinnovo Legge 104: come fare, visita, esiti 

Agenzia delle entrate: nuovi orari e regole

Agenzia delle entrate ha fatto ripartire le attività dei suoi uffici. Per conoscerne gli orari è opportuno però rivolgersi alle sedi territoriali. Questo perché aperture e ricevimento possono variare.

>> Trova a questo link il tuo Ufficio Entrate

C’è di più. L’Agenzia ricorda a tutti che  Per tutta la durata dell’emergenza sanitaria, l’Agenzia delle Entrate ha semplificato le procedure per richiedere, anche tramite e-mail o pec, alcuni servizi che normalmente vengono erogati presso gli sportelli degli uffici territoriali.

Molte pratiche fiscali possono essere gestite utilizzando i servizi dell’Agenzia (con o senza registrazione).

Agenzia entrate-Risccossione: nuovi orari e regole

Anche l’Agenzia delle entrate-riscossione da giugno ha allentato le maglie delle chiusure e disposto la graduale riapertura degli uffici e sportelli, previo appuntamento.

Come lo stesso Ente ha comunicato: “A partire dal 15 giugno 2020 Agenzia delle entrate-Riscossione procederà con la graduale riapertura al pubblico degli sportelli presenti sul territorio nazionale, nei giorni dal lunedì al venerdì, con orario dalle 8.15 alle 13.15.

Le modalità sono queste:

  • i servizi di sportello saranno limitati alle sole operazioni urgenti e indifferibili di tipo informativo e consulenziale; non verranno pertanto erogati i servizi di pagamento che continueranno a essere disponibili attraverso i consueti canali digitali e tradizionali. Per informazioni su come e dove pagare consulta la sezione dedicata;
  • l’ingresso sarà consentito solo tramite appuntamento.

È possibile fissare un appuntamento tramite il servizio “Prenota ticket”, presente nell’area pubblica del portale e dell’App Equiclick senza necessità di pin e password, per i 4 giorni lavorativi successivi, individuando lo sportello e l’orario tra quelli disponibili. Ogni ticket abbinato a un appuntamento è valido per una sola operazione.

Restano ancora chiusi al pubblico i punti informativi, gli sportelli in cui sono in corso lavori di adeguamento alle disposizioni sanitarie”.

Poste italiane: nuovi orari e regole

Anche Poste italiane torna lentamente alla normalità. Come ha spiegato sul portale “Prosegue l’impegno nel progressivo ripristino dell’operatività della rete degli uffici postali, con una significativa riduzione degli uffici con aperture contingentate.

I cittadini saranno costantemente informati, come di consueto, tramite avvisi affissi all’esterno degli uffici. In tutti gli uffici, inoltre, sono presenti linee di distanza dalle postazioni degli operatori.

Bolgette: in caso di chiusura dell’ufficio postale che eroga il servizio, gli invii potranno essere consegnati presso il centro di accettazione Grandi Clienti di competenza. Gli invii potranno altresì essere spediti singolarmente (a tariffa retail) presso tutti gli uffici postali. Per verificare giorno e orario di apertura dei suddetti centri, consulta questa pagina.

Rimborso canone Caselle Postali
I titolari di Caselle Postali ubicate presso gli uffici postali rimasti chiusi per emergenza sanitaria possono ottenere il rimborso parziale del canone di locazione presentando una specifica richiesta.

È in corso la progressiva riattivazione del servizio di prenotazione online dell’appuntamento in ufficio postale (Prenota Ticket).

In questa fase – spiega Poste – ciascuno è invitato ad entrare negli uffici postali esclusivamente per il compimento di operazioni essenziali e indifferibili”.

Inail: nuovi orari e regole

Per quanto riguarda i servizi all’utenza, Inail resta un po’ più cauta, limitando le attività all’assistenza tramite il canale “Inail risponde”.

Come riportato sul sito dell’ente: “Rafforzato il canale di accesso telematico per la gestione delle richieste di informazioni e dei servizi in tutto il territorio nazionale.

Per motivi precauzionali e al fine di limitare la presenza degli utenti agli sportelli, le richieste di informazioni e/o di servizi sono gestite esclusivamente mediante il canale di accesso telematicoINAIL RISPONDE” raggiungibile dalla sezione SUPPORTO della home page del portale”.

Resta attivo il servizio telefonico nelle varie sedi regionaliContatti Sedi Inail.

Fonti: Inps, Poste Italiane, Agenzia delle entrate, Inail



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome