Home Pensioni Calendario Pensioni Giugno 2020: le date di pagamento anticipato, accredito, consegna

Calendario Pensioni Giugno 2020: le date di pagamento anticipato, accredito, consegna

Calendario pagamento pensioni giugno 2020 e assegno ordinario di invalidità: le date scaglionate

Chiara Arroi
calendario pensioni 2020 anticipato

Si rinnova ancora il pagamento anticipato delle prossime pensioni causa Coronavirus: il calendario pensioni Giugno 2020 inizia il 27 maggio 2020, con l’accredito della prima tranche. Obiettivo dichiarato è quello di favorire il distanziamento sociale di chi si reca negli uffici per ritirare il proprio assegno. Ricordiamo infatti che anche se entrati nella fase 2 dell’emergenza, nulla è ancora finito, ecco perché il ritiro in Posta sarà ancora gestito secondo un preciso calendario, organizzato in base alle iniziali dei cognomi dei pensionati.

Con l’Ordinanza n. 652 del 19 marzo 2020, infatti, è stato deciso che le rate di pensione di Aprile, Maggio e Giugno 2020, sono pagate in anticipo rispetto alle scadenze normalmente previste. Inoltre, Poste Italiane ha fatto sapere che i pagamenti saranno effettuati su conti correnti, libretti e carta prepagata.

Si riparte allora domani 27 maggio con la nuova tornata di pagamento di giugno 2020, fermo restando che si raccomanda, per chi riesca a farlo, di farsi accreditare la pensione sui conti e di dotarsi di pc e mezzi informatici per tenere sempre sotto controllo la propria posizione. In questi casi, chi ha optato per l’accredito sul conto corrente in banca riceverà il pagamento il 1° giugno 2020.

>> Lo Speciale Coronavirus 

Cedolino pensione giugno 2020

Tutto può essere verificato sul cedolino della pensione, accessibile tramite servizio online: il documento che consente ai pensionati di verificare l’importo erogato ogni mese dall’Inps e di conoscere le ragioni per cui tale importo può variare.

Vediamo ora, per chi abbia comunque optato per il tradizionale ritiro in Posta, il calendario anticipato dei pagamenti della pensione di giugno.

Pensioni Giugno 2020: le date di pagamento

Il pagamento della mensilità di giugno 2020 verrà erogato anche questa volta in giornate diverse. Si parte domani 27 maggio e si termina lunedì 1° giugno.

Chi ha scelto di ricevere la pensione sul proprio conto presso un istituto di credito, il pagamento sarà effettuato lunedì 1° giugno 2020, primo giorno bancabile del mese.

Tutti i pensionati che invece riscuotono l’assegno, in qualunque modo (ritiro o accredito), presso Poste Italiane riceveranno il pagamento in anticipo, in linea con quanto previsto dall’ordinanza 19 marzo 2020, n. 652.

Poste ha scaglionato il ritiro fisico delle pensioni di Giugno 2020 presso i propri sportelli in base alla lettera iniziale del cognome. Ecco la suddivisione per iniziali dei cognomi e le date in cui ogni pensionato in base al proprio cognome potrà recarsi allo sportello per riscuotere l’assegno pensionistico, a partire dal 27 maggio fino al 1° giugno 2020:

  • 27 maggio  mercoledì     dalla A alla B
  • 28 maggio  giovedì       dalla C alla D
  • 29 maggio  venerdì         dalla E alla K
  • 30 maggio  sabato (mattina)  dalla L alla P
  • 1°  giugno   lunedì        dalla Q alla Z

>> Pensioni 2020: quando vengono pagate, mese per mese 

Pensioni giugno 2020: consegna a casa over 75

Non scordiamoci che anche a giugno verrà rinnovato il servizio di consegna a casa della pensione, reso dai Carabinieri in collaborazione con Posta italiane. Come spiegato dall’Inps infatti: “Ai cittadini di età pari o superiore a 75 anni, che vivono soli o lontano dai familiari, la convenzione stipulata fra Poste e Carabinieri consente di ottenere la consegna della pensione al proprio domicilio delegando al ritiro i Carabinieri”.

>> Scopri qui come richiedere la consegna a casa della pensione

Assegno ordinario di invalidità in scadenza: pagamento provvisorio 

Ci sono novità anche per i titolari di Assegno ordinario di invalidità che sta per scadere.

Inps ha comunicato che, visto la fase di emergenza Covid con relativa sospensione delle visite medico-legali di conferma, per gli assegni ordinari di invalidità in scadenza nei mesi di aprile, maggio e giugno, il pagamento della rata di giugno viene conservato in via provvisoria, a condizione che il titolare abbia presentato la domanda di conferma.

Anche questi pagamenti sono effettuati con le stesse modalità di pagamento delle pensioni di giugno 2020.

(Foto iStock/porcorex)



© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome