Home Economia Consumatori Conti correnti per professionisti e startup, online le soluzioni migliori

Conti correnti per professionisti e startup, online le soluzioni migliori

conto-corrente

Dopo aver spopolato tra le famiglie, i conti correnti online stanno da qualche tempo invadendo con buone velleità anche il comparto dei liberi professionisti dotati di partita IVA e delle startup, replicando in questi comparti tutte le caratteristiche di convenienza tipiche dei rapporti più noti alle persone fisiche che operano per scopi estranei alle attività lavorative.

D’altronde, è ben difficile cercare di resistere alla convenienza di un conto online: si tratta di rapporti a costo zero (o quasi), che consentono la gestione efficace e smart di tutti i flussi in entrata in uscita per la propria attività, consentendo la ricezione degli incassi, il pagamento di tasse e imposte, il regolamento dei propri acquisti e tanto altro ancora. Il tutto, peraltro, con alcuni servizi integrati che non passeranno inosservati agli occhi di quell’imprenditore o di quel professionista che sa molto bene quanto sia faticoso cercare di tenere ordinata la propria contabilità: sia sufficiente ricordare la possibilità  di memorizzare documenti e note di spesa da ricollegare a ogni operazione, o ancora alla possibilità di stanziare budget, di attribuire delle carte di pagamento prepagate ai propri collaboratori, e così via.

Per quanto concerne le principali caratteristiche di specificità di tali strumenti, è sufficiente dare uno sguardo ad una panoramica uno dei principali comparatori che confronta i migliori conti correnti per partite IVA per scoprire quali siano le determinanti che hanno convinto migliaia di italiani a sperimentare questi rapporti.

Evidentemente, il primo grande vantaggio non può che essere rappresentato dalla convenienza economica. Il canone annuo di una buona parte di questi conti online è azzerato o azzerabile: in questo secondo caso, per poter disporre di un canone pari a zero è sufficiente accontentare le policy di cross-selling degli istituti di credito, accreditando bonifici, domiciliando pagamenti o investendo con i servizi connessi al conto.

Altro grande beneficio tipico di tali rapporti è quello di consentire una semplice gestione dei pagamenti. Oltre a poter permettere l’effettuazione di bonifici e altre transazioni in addebito attraverso le proprie app, i conti online per professionisti e startup consentono generalmente la richiesta di più carte di pagamento, debito, credito o prepagate, eventualmente attribuibili anche ai propri collaboratori. Le carte per i collaboratori possono a loro volta essere gestite integralmente dall’app del conto, fissando i  massimali di spesa, bloccando la loro operatività in maniera più o meno temporanea e, insomma, garantendosi la migliore gestione transazionale.

Convenienza economica e semplicità di utilizzo non possono, ad ogni modo, che costituire solo la punta dell’iceberg. Ad esempio, non si può non compiere un breve cenno sulla possibilità di poter ottenere l’accesso privilegiato a servizi smart di gestione della propria contabilità o, ancora, alla possibilità di poter utilizzare il conto online per professionisti e partite IVA anche come base d’appoggio per il trading online, la gestione degli incassi in criptovaluta, l’utilizzo di POS e altri strumenti tipicamente bancari, e così via.

Insomma, un nuovo panorama di operatività digitale, a basso costo e alta soddisfazione, che mese dopo mese acquisirà una crescente quota di mercato anche nel nostro Paese.



© RIPRODUZIONE RISERVATA


CONDIVIDI

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome