Home Varia Viaggi Andare a lavorare in Australia: come funziona il Working Holiday Visa

Andare a lavorare in Australia: come funziona il Working Holiday Visa

lavorare-in-australia

Sono tantissimi i giovani italiani che ormai esasperati dalle scarse possibilità lavorative nel loro paese d’origine, decidono di andare dall’altra parte del mondo per un futuro migliore o per un’esperienza che potrebbe aprirgli nuovi orizzonti. L’Australia, infatti, ormai da anni sembra incarnare quello che una volta era il “sogno americano”, ossia trasferirsi migliaia di chilometri lontani dai propri cari per assicurarsi un lavoro e un buono stipendio. Ma come si può raggiungere questo Paese così tanto ambito? Il Working Holiday Visa è una grande opportunità che merita di essere approfondita.

I requisiti per ottenere il visto

I requisiti necessari per poter ottenere il visto Working Holiday sono: un’età compresa tra i 18 e i 30 anni compiuti, quindi è possibile fare richiesta per il visto fino al giorno prima del compimento dei 31 anni; avere un passaporto italiano; godere di buona salute e avere denaro sufficiente per potersi pagare i costi di viaggio e alloggio.

Le condizioni e la durata del visto

Il visto Working Holiday ha la durata di 12 mesi e, dopo la sua scadenza, può essere rinnovato per altrettanti 12 mesi. Una volta ottenuto il visto puoi viaggiare per tutto il territorio australiano e anche al di fuori di esso senza nessun problema. Questo visto permette di lavorare presso lo stesso datore di lavoro per soli 6 mesi, proprio perché lo scopo del visto è quello di lavorare, ma anche di fare una vacanza con i soldi guadagnati. Potrai richiedere un secondo visto di questo tipo solo se durante il precedente periodo hai lavorato come “lavoratore specificato” per un minimo di 88 giorni. Inoltre, lo stesso visto permette di intraprendere dei percorsi di studio con un limite massimo di 4 mesi. Se l’obiettivo finale è quello di trovare un lavoro o studiare in Australia, allora si possono richiedere dei visti specifici per questi scopi, come un visto per lavoratori o per studenti.

Come richiedere il visto

La pratica per la richiesta di questa particolare tipologia di visto di lavoro per l’Australia si può avviare direttamente online su un sito come Auvisa.org ed è molto semplice: basta compilare il modulo di domanda con tutti i dati, fornendo il numero di un passaporto valido. In generale non sono necessari particolari esami sanitari, tranne nel caso in cui il lavoro che andrai a svolgere, una volta giunto in Australia, non lo richieda. In quest’ultimo caso dovrai fornire l’esito del controllo medico. Il modulo da compilare per richiedere il Working Holiday Visa è il 417 per i cittadini italiani, inoltre assicurati sempre che tutti i dati forniti siano corretti perché in caso contrario rischieresti di vederti negato il visto da parte delle autorità che si occupano dell’immigrazione nel Paese. Dopo aver compilato tutti i campi del modulo e aver consegnato la richiesta online, si deve attendere il tempo necessario alla verifica della documentazione fornita che solitamente richiede qualche giorno.

Dopo che ti sarà concesso il visto avrai 12 mesi per poter entrare nel Paese e da quel momento avrai ulteriori 12 mesi per lavorare e scoprire le meraviglie dell’Australia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome