Home Lavoro L’obbligatorietà della formazione continua

L’obbligatorietà della formazione continua

Ogni professionista è tenuto ad aggiornare e arricchire la propria preparazione professionale, sia per scelta personale – al fine di mantenere alta la propria competenza a beneficio delle esigenze dell’utente – sia per obbligo – dato che è stato previsto per legge che ognuno di esso acquisisca un numero specifico di crediti formativi.

L’obbligatorietà della Formazione Continua è entrata in vigore dal 1° gennaio 2014 a seguito dell’emanazione del D.P.R. 137/2012 con il quale è stato presupposto per tutti i liberi professionisti – regolarmente iscritti all’Albo di categoria – il dovere di curare la propria formazione per accrescere le proprie competenze, sviluppare nuove conoscenze e, non di meno, svolgere l’attività a norma di legge. La violazione dell’obbligo costituisce, infatti, illecito disciplinare, e nei casi più gravi, può comportare l’esclusione dall’albo di riferimento

Dalla collaborazione dei diversi Consigli Nazionali con i Ministeri di riferimento, infatti, sono stati emanati Regolamenti e Linee Guida il cui obiettivo comune risiede nel miglioramento e nel continuo aggiornamento delle abilità professionali di ogni lavoratore.

L’unità di misura della Formazione Continua è il Credito Formativo Professionale (i cosiddetti CFP), crediti obbligatori accumulabili partecipando ad attività e corsi inerenti al tipo di professione che si svolge. L’acquisizione di tali crediti però cambia a seconda dell’Ordine o della categoria di appartenenza del lavoratore.

Per assolvere agli obblighi citati, è necessario rivolgersi a centri di formazione accreditati come ICOTEA che, grazie all’innovativa piattaforma di e-learning, consente ai suoi corsisti di ottenere la qualifica richiesta, evitando dispendiosi spostamenti e svolgendo il lavoro in modalità blended (la piattaforma è attiva 24 ore su 24, 7 giorni su 7).

ICOTEA è attualmente l’Istituto Formativo che dispone del maggior numero di proposte formative nel settore della Formazione Continua dei liberi professionisti. Inoltre, si avvale di riconoscimenti ed autorizzazioni come Provider per la formazione a distanza da parte di numerosi Ordini, Albi e Collegi Professionali. Di seguito l’elenco completo:

  • Ministero della Sanità: Provider ECM n. 4182;
  • Consiglio Nazionale Ordine Forense;
  • Consiglio Nazionale degli Assistenti Sociali;
  • Consiglio Nazionale del Notariato;
  • Consiglio Nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili;
  • Consiglio Nazionale Consulenti del lavoro;
  • Consiglio Nazionale degli Ingegneri;
  • Consiglio Nazionale dei Chimici;
  • Consiglio Nazionale Periti industriali;
  • Consiglio Nazionale Geometri e Geometri Laureati;
  • Consiglio Nazione degli Architetti;
  • Consiglio Nazionale dei Geologi;
  • Consiglio Nazionale Dottori Agronomi e Forestali;

Per qualsiasi altra informazione è possibile visitare il sito www.icotea.it o inviare una mail a icotea@icotea.it

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome