Home Concorsi pubblici Concorso Cancellieri Esperti 2020: nuova opportunità per 2700 diplomati

Concorso Cancellieri Esperti 2020: nuova opportunità per 2700 diplomati

Alice Lottici
concorso-cancellieri-esperti-2020-2700-posti-per-diplomati

Entro la primavera il Ministero della Giustizia bandirà un nuovo Concorso Cancellieri Esperti per l’assunzione di 2700 unità nelle varie sedi situate sul territorio italiano.

Il Decreto 9 Novembre 2017 ridefinisce i profili e i ruoli connessi per il personale non dirigenziale dell’Amministrazione Giudiziaria. I compiti di questa figura professionale sono di livello medio, principalmente:

  • assistenza al magistrato nell’attività istruttoria o nel dibattimento;
  • redazione e sottiscrizione di verbali;
  • rilascio di copie conformi e ricezione di atti in modalità cartacea o telematica.

I vincitori verranno inseriti nella II area con fascia retributiva F3.
Vediamo assieme le tempistiche di uscita del bando, requisiti e struttura della selezione.

Concorsi Pubblici 2020: le ultime novità

Concorso Cancellieri Esperti 2020: requisiti

Requisito fondamentale per la partecipazione è sicuramente l’aver conseguito un diploma di maturità. Inoltre, sarà determinante anche il possesso dei requisiti generali richiesti per tutti i Concorsi Pubblici.

Al momento non sono noti limiti d’età che impediscano l’ammissione alla procedura.

Concorso Cancellieri Esperti 2020: domanda di partecipazione

La domanda di partecipazione potrà essere inviata online solamente a seguito della pubblicazione del bando in Gazzetta Ufficiale.

Voci non ufficiali hanno rivelato che la procedura potrebbe essere attivata già tra aprile e maggio di quest’anno. Dal momento della pubblicazione, ci saranno 30 giorni di tempo per inviare la candidatura e individuare la regione di assegnazione.

Concorso Cancellieri Esperti 2020: prove di selezione

Ancora non è noto se il Ministero intenda affidare l’organizzazione e la selezione del Concorso Cancellieri Esperti a società esterne. Le prove potrebbero essere comunque svolte nel territorio della Città Metropolitana di Roma.

La procedura potrebbe essere simile a quella del Concorso Assistenti Giudiziari: i candidati dovranno affrontare una preselezione, una prova scritta e un colloquio orale.

La prova preselettiva verrà attivata con la ricezione di un determinato numero di domande e servirà a operare una prima scrematura dei candidati.

Facendo un confronto con la precedente selezione, le materie oggetto della prova potrebbero essere:

  • logica;
  • diritto costituzionale;
  • diritto amministrativo.

A questa prova seguiranno lo scritto e il colloquio orale, il cui punteggio sarà determinante per la formazione della graduatoria finale.

Tra le competenze accertate in queste fasi possiamo certamente far riferimento alla conoscenza della lingua straniera e all’uso delle principali apparecchiature e applicazioni informatiche di automazione.

 

Iscriviti alla newsletter LeggiOggi Concorsi per ricevere in tempo reale tutte le novità sul Concorso Cancelliere Esperto 2020: uscita del bando, calendario delle prove, pubblicazione della banca dati e molto altro!

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome