Home Concorsi pubblici Concorso Regione Campania, prova scritta a gennaio. Cosa sapere

Concorso Regione Campania, prova scritta a gennaio. Cosa sapere

Alice Lottici
Concorso-Regione-Campania-prova-scritta

Nell’intervista rilasciata a Radio Crc, il Governatore De Luca ha annunciato le date in cui dovrebbe tenersi le prova scritta del Concorso Regione Campania: dal 14 al 17 e dal 21 al 24 Gennaio 2020.

I giorni scorsi sono state ultimate le correzioni delle prove preselettive e pubblicati gli esiti provvisori. Per lo scritto, essendoci meno partecipanti, i tempi dovrebbero essere più ristretti.

In attesa della comunicazione definitiva, forniamo informazioni utili sulla prova.

Ultime novità sulle preselettive del Concorso Regione Campania

Concorso Regione Campania: com’è la prova scritta

La prova scritta consiste nella compilazione di un test con 60 domande a scelta multipla sulle materie indicate per ogni profilo.

L’obiettivo della prova è verificare le conoscenze teorico-pratiche dei candidati in relazione alle discipline richieste per ogni professionalità. Si considera superata con una votazione di almeno 21/30. Non è prevista la pubblicazione della banca dati.

A ciascuna risposta sarà attribuito il seguente punteggio:

  • + 0,50 per ogni risposta esatta;
  • 0 punti per ogni risposta non data o per la quale siano marcate più opzioni;
  • – 0,15 per ogni risposta sbagliata.

La prova sarà corretta in forma anonima.
Presumibilmente potrebbe tenersi a Gennaio 2020, come indicato nell’indagine di mercato del Formez e confermato dal Presidente De Luca ai microfoni di Radio CRC.

I candidati che supereranno la prova, riceveranno una borsa di studio e saranno ammessi al percorso formativo articolato in attività didattica e tirocinio.

Concorso Regione Campania: il giorno dell’esame

Il giorno della convocazione i candidati dovranno presentarsi all’ora stabilita con un documento in corso di validità e la ricevuta rilasciata dal sistema informatico.

Solamente gli esonerati alla preselettiva saranno tenuti a sottoscrivere un modulo di autocertificazione nel quale attestano la veridicità delle dichiarazioni fatte in fase di compilazione della domanda.

Il tempo di svolgimento della prova verrà comunicato dalla Commissione esaminatrice.

Non sarà possibile introdurre materiale cartaceo di supporto o appuntato, dispositivi elettronici e qualsiasi strumento che consenta una trasmissione di dati.

Concorso Regione Campania: materie per ogni profilo

Le materie della prova scritta sono differenti per ogni profilo professionale. Per quanto riguarda la selezione di 963 unità in categoria D:

Profili categoria D Materie
125 posti cod. CFD/CAM
Funzionario risorse finanziarie, funzionario pianificazione e controllo di gestione, funzionario contabile
– Titolo V della Costituzione;
– Diritto regionale e degli enti locali;
– Contabilità pubblica, con particolare riferimento all’ordinamento finanziario e contabile della Regione e degli enti locali;
– Sistema tributario degli enti locali;
– Diritto amministrativo, con particolare riferimento a: procedimenti amministrativi, trasparenza, accesso agli atti, anticorruzione, codice dei contratti pubblici, protezione dei dati personali;
– Programmazione comunitaria;
– Disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei dipendenti pubblici;
– Elementi di diritto penale, con particolare riferimento ai reati contro la Pubblica Amministrazione.
380 posti cod. AMD/CAM
Funzionario amministrativo e legislativo, funzionario amministrativo
– Titolo V della Costituzione;
– Diritto regionale e degli enti locali;
– Diritto amministrativo, con particolare riferimento a: procedimenti amministrativi, trasparenza, accesso agli atti, anticorruzione, codice dei contratti pubblici, protezione dei dati personali;
– Programmazione comunitaria;
– Disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei dipendenti pubblici;
– Elementi di diritto penale, con particolare riferimento ai reati contro la Pubblica Amministrazione;
– Elementi di organizzazione del lavoro.
143 posti cod. TCD/CAM
Funzionario tecnico, funzionario specialista tecnico
– Normativa in materia di lavori pubblici e gestione del territorio;
– Normativa in materia di tutela della salute e della sicurezza nei cantieri e nei luoghi di lavoro;
– Progettazione e manutenzione delle infrastrutture viarie e relative norme tecniche;
– Tecnica delle costruzioni;
– Legislazione nazionale e regionale in materia di edilizia e urbanistica;
– Nozioni di estimo, catasto e topografia;
– Occupazione ed espropriazione per pubblica utilità;
– Elementi di diritto costituzionale;
– Ordinamento istituzionale della Regione e degli enti locali;
– Diritto amministrativo, con particolare riferimento a: procedimenti amministrativi, trasparenza, accesso agli atti, anticorruzione, codice dei contratti pubblici, protezione dei dati personali;
– Programmazione comunitaria;
– Disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei dipendenti pubblici;
– Elementi di diritto penale, con particolare riferimento ai reati contro la Pubblica Amministrazione.
62 posti cod. ITD/CAM
Funzionario di sistemi informativi e tecnologici, funzionario informatico
– Reti locali e geografiche e loro gestione, con particolare riferimento alle reti TCP/IP, ai servizi Internet e Intranet;
– Gestione hardware e software di sistemi di elaborazione e gestione della comunicazione dati;
– Conoscenza delle applicazioni informatiche più diffuse;
– Sistemi operativi windows e linux locali e in rete;
– Creazione e gestione Database relazionali;
– Sistemi di backup e storage;
– Sicurezza dei sistemi informatici e delle reti;
– Virus informatici e programmi antivirus;
– Progettazione e gestione dei sistemi informativi automatizzati della Pubblica Amministrazione;
– Ordinamento istituzionale della Regione e degli enti locali;
– Diritto amministrativo, con particolare riferimento a: procedimenti amministrativi, trasparenza, accesso agli atti, anticorruzione, protezione dei dati personali;
– Programmazione comunitaria;
– Disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei dipendenti pubblici;
– Elementi di diritto penale, con particolare riferimento ai reati informatici e reati contro la Pubblica Amministrazione.
19 posti cod. CID/CAM
Funzionario comunicazione e informazione
– Teorie, tecniche e strumenti dell’ufficio stampa e del linguaggio giornalistico;
– Comunicazione pubblica;
– Social media;
– Gestione mediatica di eventi di rilevanza locale e nazionale;
– Disciplina delle attività di informazione e di comunicazione delle pubbliche amministrazioni;
– Organizzazione e gestione di eventi stampa;
– Ordinamento istituzionale della Regione e degli enti locali;
– Diritto amministrativo, con particolare riferimento a: procedimenti amministrativi, trasparenza, accesso agli atti, anticorruzione, protezione dei dati personali;
– Programmazione comunitaria;
– Disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei dipendenti pubblici;
– Elementi di diritto penale, con particolare riferimento ai reati a mezzo stampa e ai reati contro la Pubblica Amministrazione.
108 posti cod. CUD/CAM
Funzionario di policy regionali, funzionario specialista in attività culturali
– Normativa in materia di funzioni, organizzazione e competenze degli enti locali nell’ambito della cultura e della promozione turistica;
– Normativa in materia di beni culturali;
– Legislazione nazionale e regionale in materia di promozione e organizzazione di attività culturali, biblioteche musei e sistemi bibliotecari/museali, associazionismo e sport;
– Normativa in materia di organizzazione di attività culturali e manifestazioni ricreative sul territorio;
– Disposizioni relative alla safety e security;
– Titolo V della Costituzione;
– Ordinamento istituzionale della Regione e degli enti locali;
– Diritto amministrativo, con particolare riferimento a: procedimenti amministrativi, trasparenza, accesso agli atti, anticorruzione, codice dei contratti pubblici, protezione dei dati personali;
– Programmazione comunitaria;
– Disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei dipendenti pubblici;
– Elementi di diritto penale, con particolare riferimento ai reati contro la Pubblica Amministrazione.
66 posti cod. SAD/CAM
Funzionario specialista socio-assistenziale
– Legislazione nazionale e regionale sui servizi sociali, socio-assistenziali e socio-sanitari;
– Competenze dell’ente locale in materia sociale, socio-assistenziale e socio-sanitaria;
– Programmazione, organizzazione e gestione degli interventi e dei servizi sociali, socioassistenziali;
– Principi, finalità, modelli, metodologie e tecniche del servizio sociale;
– Territorio e sviluppo di comunità nel lavoro sociale;
– Rapporto con gli Organi giudiziari in materia di tutela di anziani, adulti, minori, anche in condizione di disabilità;
– Metodologia del servizio sociale con particolare riferimento alle problematiche relative al lavoro di rete, alle situazioni complesse e al lavoro di comunità;
– Cambiamenti sociali e ruolo dei servizi alla luce delle nuove misure di contrasto alla povertà (D.Lgs. 142/2017);
– Elementi di diritto civile e di diritto di famiglia;
– Elementi di diritto costituzionale;
– Ordinamento istituzionale della Regione e degli enti locali;
– Diritto amministrativo, con particolare riferimento a: procedimenti amministrativi, trasparenza, accesso agli atti, anticorruzione, protezione dei dati personali;
– Programmazione comunitaria;
– Disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei dipendenti pubblici;
– Elementi di diritto penale, con particolare riferimento ai reati contro la Pubblica Amministrazione e al diritto penale minorile.
47 posti cod. VGD/CAM
Funzionario di vigilanza
– Diritto costituzionale;
– Ordinamento istituzionale della Regione e degli enti locali;
– Diritto amministrativo, con particolare riferimento a: procedimenti amministrativi, trasparenza, accesso agli atti, anticorruzione, protezione dei dati personali;
– Disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei dipendenti pubblici;
– Diritto penale;
– Compiti di Polizia giudiziaria e in materia di indagini preliminari;
– Ordinamento e funzioni della polizia locale;
– Legislazione in materia di circolazione stradale.

 

Mentre per la procedura 1280 unità in categoria C:

Profili categoria C Materie
121 posti cod. CFC/CAM
Istruttore risorse finanziarie, istruttore contabile
– Titolo V della Costituzione;
– Nozioni di diritto amministrativo con particolare riferimento al procedimento amministrativo, agli atti amministrativi e alla programmazione comunitaria;
– Nozioni sulla disciplina dei contratti nella pubblica amministrazione;
– Elementi dell’ ordinamento istituzionale finanziario e contabile della Regione Campania e degli enti locali;
– Normativa in materia di anticorruzione, trasparenza e accesso agli atti e informazioni della pubblica amministrazione;
– Nozioni di diritto penale limitatamente ai reati contro la pubblica amministrazione;
– Disciplina sull’ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche, codice di comportamento e procedimento disciplinare;
– Nozioni di organizzazione delle amministrazioni pubbliche: gestione per obiettivi e relativi strumenti di programmazione, controllo e valutazione.
380 posti cod. AMC/CAM
Istruttore amministrativo
– Titolo V della Costituzione;
– Nozioni di diritto amministrativo con particolare riferimento al procedimento amministrativo, agli atti amministrativi, alla trasparenza, all’accesso agli atti,
all’anticorruzione, al codice dei contratti pubblici, alla protezione dei dati personali e alla programmazione comunitaria;
– Elementi sull’ordinamento istituzionale, finanziario e contabile delle Regioni e degli Enti Locali;
– Documentazione amministrativa: modalità di autocertificazione da parte del cittadino, procedure e controlli;
– Legislazione in materia di trattamento dei dati personali;
– Nozioni dei contratti nella Pubblica Amministrazione;
– Normativa in materia di Anticorruzione e Trasparenza;
– Nozioni sui principali servizi dei Comuni;
– Norme generali in materia di pubblico impiego, con particolare riguardo ai processi di riforma nonché alle responsabilità, doveri, diritti, codice di comportamento e sanzioni disciplinari;
– Nozioni di diritto penale con riguardo ai reati contro la Pubblica Amministrazione.
134 posti cod. TCC/CAM
Istruttore tecnico
– Titolo V della Costituzione;
– Legislazione amministrativa concernente l’attività delle Regioni e degli Enti Locali in particolare in materia di lavori pubblici, espropriazioni per pubblica utilità ed urbanistica di carattere nazionale e regionale;
– Ordinamento delle Regioni e degli Enti Locali;
– Nozioni di diritto amministrativo con particolare riferimento al procedimento amministrativo, agli atti amministrativi e alla programmazione comunitaria;
– Elementi di diritto penale con particolare riferimento ai reati contro la Pubblica
Amministrazione;
– Nozioni di lavoro pubblico e responsabilità dei dipendenti pubblici.
71 posti cod. ITC/CAM
Istruttore sistemi informativi e tecnologie, istruttore informatico
– Elementi diritto regionale e degli Enti locali;
– Nozioni di diritto amministrativo con particolare riferimento al procedimento amministrativo e agli atti amministrativi;
– Elementi di diritto penale con particolare riferimento ai reati informatici e ai reati contro la Pubblica Amministrazione;
– Nozioni di disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei dipendenti pubblici;
– Architetture di sistema e di rete, dei sistemi operativi e delle basi di dati;
– Sistemi operativi MS Windows e DBMS SQL;
– Sistemi di posta elettronica;
– Sistemi virtualizzati: server e client;
– Reti: conoscenze sistemistiche di base, reti locali e geografiche, rete fonia e dati;
– Reti wireless (come IEEE 802.11) e reti cellulari (come reti 4G): componenti e architettura;
– Reti multimediali: applicazioni multimediali di rete, streaming di video registrato, voiceover-IP, protocolli per applicazioni in tempo reale;
– Cybersecurity: requisiti di sicurezza, fondamenti di crittografia, sicurezza nei sistemi operativi, sicurezza nelle reti, software malizioso;
– Back up and restore, disaster recovery;
– Internet, applicazioni web;
– Qualità del software: Test di integrazione, Test di Sistema, Accettazione e Regressione, Test Funzionale;
– Cloud Computing;
– Social media e social network differenze ed esempi.
20 posti cod. CIC/CAM 
Istruttore comunicazione e informazione
– Elementi di diritto regionale e degli Enti Locali;
– Disciplina delle attività di informazione e comunicazione delle pubbliche amministrazioni;
– Nozioni di diritto amministrativo con particolare riferimento al procedimento amministrativo e agli atti amministrativi;
– Nozioni di teoria e tecniche di comunicazione istituzionale, ascolto dei cittadini e partecipazione, monitoraggio della qualità dei servizi, gestione degli sportelli polifunzionali;
– New media e social network;
– Siti internet nella pubblica amministrazione;
– Elementi di diritto penale con particolare riferimento ai reati a mezzo stampa e ai reati contro la Pubblica Amministrazione;
– Nozioni di disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei dipendenti pubblici.
52 posti cod. CUC/CAM 
Istruttore policy regionali, istruttore culturale
– Elementi di diritto regionale e degli enti locali;
‐ Normativa in materia di funzioni, organizzazione e competenze degli enti locali nell’ambito della cultura e della promozione turistica e di beni culturali;
‐ Legislazione nazionale e regionale in materia di promozione e organizzazione di attività culturali, biblioteche, musei e sistemi bibliotecari/museali, associazionismo e sport;
‐ Nozioni di diritto amministrativo con particolare riferimento al procedimento amministrativo, agli atti amministrativi e alla programmazione comunitaria;
‐ Nozioni di disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei dipendenti pubblici;
‐ Elementi di diritto regionale e degli Enti Locali;
‐ Elementi di diritto penale, con particolare riferimento ai reati contro la Pubblica Amministrazione.
22 posti cod. SAC/CAM
Istruttore socio-assistenziale
– Elementi di pedagogia, psicologia, neuropsichiatria, riferiti all’età evolutiva e all’età adolescenziale ed in generale alle situazioni di marginalità, disagio, disabilità;
– Caratteristiche degli interventi educativi inerenti i rapporti interpersonali, la famiglia, i gruppi sociali, il contesto ambientale, i servizi e le strutture in campo socio-sanitario e socioassistenziale;
‐ Natura degli interventi educativi applicata ai diversi contesti (diurni o residenziali) tipici della rete delle unità d’offerta per minori, giovani, persone con disabilità;
‐ Programmazione, verifica e realizzazione dei progetti educativi volti alla promozione della salute e allo sviluppo delle autonomie, della formazione e integrazione dell’individuo in relazione alle diverse età e caratteristiche di bisogno, anche in rapporto alle reti formali ed informali di relazioni;
‐ Organizzazione e gestione delle attività educative all’interno dei servizi socio-sanitari coordinando il proprio ruolo con le altre figure professionali;
‐ Modalità, percorsi, strumenti per le iniziative di transizione all’impiego dei soggetti con difficoltà nelle sfere dell’autonomia personale e delle abilità sociali;
‐ Legislazione nazionale e regionale inerente l’assistenza sociale e socio-sanitaria, il volontariato, la cooperazione, l’associazionismo;
‐ Provvedimenti a tutela, sostegno e protezione delle persone temporaneamente e/o permanentemente prive di autonomia nell’espletamento delle funzioni della vita quotidiana;
‐ Organizzazione e programmazione dei servizi sociali a livello territoriale;
‐ Programmazione socio-assistenziale e socio-sanitaria, regionale e comunale;
‐ Ordinamento delle Regioni e degli Enti Locali;
‐ Elementi di diritto penale con particolare riferimento ai reati contro la Pubblica Amministrazione;
‐ Elementi di diritto regionale e degli Enti locali;
‐ Nozioni di diritto amministrativo con particolare riferimento al procedimento amministrativo e agli atti amministrativi;
‐ Nozioni di disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei dipendenti pubblici.
425 posti cod. VGC/CAM
Istruttore di vigilanza
– Elementi di diritto costituzionale e amministrativo;
– Elementi di diritto degli enti locali;
– Elementi di diritto penale;
– Compiti di Polizia giudiziaria e in materia di indagini preliminari;
– Ordinamento e funzioni della polizia locale;
– Illeciti amministrativi e sistema sanzionatorio;
– Legislazione in materia di circolazione stradale;
– Nozioni di disciplina del lavoro pubblico e responsabilità dei dipendenti pubblici.

Concorso Regione Campania: preparazione

Per la preparazione della prova scritta consigliamo i seguenti volumi di Maggioli Editore, completi di manuale e quiz oltre che di una sezione online con approfondimenti tematici e ulteriori test:

  • Istruttori e Funzionari Amministrativi (codici AMC/CAM e AMD/CAM)
Kit Istruttore e Funzionario amministrativo (Cat. C1 e D1) Profilo AMC/CAM e AMD/CAM - Concorso Regione Campania

Kit Istruttore e Funzionario amministrativo (Cat. C1 e D1) Profilo AMC/CAM e AMD/CAM - Concorso Regione Campania

AA.VV., 2019, Maggioli Editore

Sono stati pubblicati sulla Gazzetta Ufficiale del 7 luglio 2019, n. 54 due bandi per il Corso-concorso unico territoriale per gli Enti locali della Regione Campania. Il presente kit contiene i 2 apprezzatissimi volumi in preparazione alle prove per il concorso da istruttore amministrativo,...



  • Istruttori e Funzionari di policy regionali e specialisti in attività culturali (codici CUC/CAM e CUD/CAM)
Concorso Regione Campania. Istruttore e funzionario di policy regionali e specialista in attività culturali. Manuale e Quiz

Concorso Regione Campania. Istruttore e funzionario di policy regionali e specialista in attività culturali. Manuale e Quiz

AA.VV., 2019, Maggioli Editore

Il volume si rivolge ai candidati, diplomati e laureati, che concorrono per il profilo di istruttore e funzionario di policy regionali e specialista in attività culturali (codice CUC/CAM e CUD/CAM).Il testo affronta tutti gli argomenti previsti dal bando che saranno oggetto delle prove di...



© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome