Home Concorsi pubblici Concorso Ordinario Infanzia e Primaria: i programmi concorsuali sul Sostegno Infanzia e...

Concorso Ordinario Infanzia e Primaria: i programmi concorsuali sul Sostegno Infanzia e Primaria

Alice Lottici

In arrivo il Concorso ordinario Infanzia e Primaria, indetto con decreto lo scorso 7 maggio e di cui è prevista la pubblicazione del bando in Gazzetta Ufficiale entro i primi di giugno.

Nell’allegato A del decreto sono indicate le conoscenze e le competenze da possedere per diventare insegnante, suddivise per i vari ordini di scuola.

In questo articolo approfondiremo i programmi concorsuali per i docenti sul Sostegno nella scuola dell’Infanzia e della Primaria.

Come sarà strutturato il Concorso ordinario Infanzia e Primaria

Concorso ordinario Infanzia e primaria: conoscenze generali

Per partecipare al Concorso Infanzia e Primaria i candidati docenti sull’Infanzia, sulla Primaria e sul Sostegno devono possedere i seguenti requisiti:

  • conoscenza dei contenuti esperienziali, delle discipline e dei relativi fondamenti epistemologici per una efficace mediazione metodologico-didattica, una sicura progettazione curricolare e interdisciplinare e l’adozione di opportuni strumenti di osservazione, verifica e valutazione;
  • conoscenza della psicologia dello sviluppo, della psicologia dell’apprendimento scolastico e della psicologia dell’educazione;
  • conoscenza pedagogico-didattica e sociale per generare una relazione educativa positiva in coordinamento con gli altri docenti e con l’intera comunità professionale della scuola, realizzando esperienze di continuità orizzontale e verticale;
  • conoscenza dei metodi e degli strumenti utili per una didattica individualizzata e personalizzata, coerente con i bisogni formativi di ogni alunno e con i principi dell’inclusione scolastica;
  • competenze digitali per utilizzare tecnologie e dispositivi elletronici che migliorino e rendano più efficace la didattica;
  • padronanza dei principi dell’autovalutazione di istituto e del miglioramento del sistema scolastico;
  • conoscenza della legislazione e della normativa scolastica (vedi l’allegato);
  • conoscenza dei documenti europei in materia educativa, tra i quali la Raccomandazione del Parlamento Europeo e del Consiglio 18 dicembre 2006 sulle competenze chiave per l’apprendimento permanente e la Raccomandazione del Consiglio dell’Unione Europea in merito alle competenze chiave per l’apprendimento permanente del 22 maggio 2018.

Leggi l’allegato A

Concorso ordinario Infanzia e Primaria: conoscenze e competenze per il Sostegno

Il docente che si candida per le attività di Sostegno Infanzia e Primaria deve possedere adeguate conoscenze e competenze per favorire un sistema inclusivo che renda protagonista dell’apprendimento l’alunno.

Avere competenze in materia di progettazione educativa individualizzata sarà fondamentale per attuare interventi equilibrati di apprendimento e socializzazione.

In relazione al settore per cui concorre, il candidato deve dimostrare di aver interiorizzato i fondamenti dei seguenti ambiti:

Ambito Normativo
Conoscenza del sistema normativo relativo ai diritti delle persone con disabilità e in particolare le principali disposizioni riferite all’inclusione scolastica, all’intercultura e ai disturbi specifici di apprendimento:

  • Articoli 3 e 34 della Costituzione della Repubblica Italiana;
  •  Legge 5 febbraio 1992 n. 104 Legge quadro per l’assistenza, l’integrazione sociale, e i diritti delle persone handicappate;
  • ICF: Classificazione Internazionale del Funzionamento, della Disabilità e della Salute 2001;
  • Legge 3 marzo 2009 n. 18 Ratifica Convenzione ONU sui Diritti delle persone con disabilità;
  • Nota Miur del 4 agosto 2009 Linee Guida sull’integrazione degli alunni con disabilità;
  • Decreto legislativo 13 aprile 2017 n. 66 Norme per la promozione dell’inclusione scolastica degli studenti con disabilità;
  • Legge 8 ottobre 2010 n. 170 Norme in materia di Disturbi Specifici di Apprendimento in ambito scolastico;
  • Linee guida per il diritto allo studio degli alunni e degli studenti con Disturbi Specifici di Apprendimento allegate al decreto ministeriale n. 5669 del 12 luglio 2011;
  • Disposizioni relative agli strumenti di intervento per alunni con Bisogni Educativi Speciali;
  • Linee guida per l’accoglienza e l’integrazione degli alunni stranieri del febbraio 2014.

Ambito psicopedagogico e didattico
Conoscenza dei fondamenti di pedagogia speciale e didattica speciale, di psicologia dell’età evolutiva, psicologia dell’apprendimento scolastico con riferimento allo sviluppo cognitivo, affettivo e sociale e possesso di competenze pedagogico-didattiche finalizzate ad una didattica inclusiva centrata sui processi dell’apprendimento utili per:

  • progettare e realizzare approcci didattici, forme di individualizzazione e di personalizzazione dei percorsi formativi in classi eterogenee per una gestione integrata del gruppo;
  • utilizzare strumenti di osservazione e di valutazione degli apprendimenti e dei comportamenti nonché di certificazione delle competenze per facilitare il passaggio tra i diversi gradi di scuola;
  • attuare modalità di interazione e di relazione educativa ai fini della promozione di comportamenti prosociali tra pari e tra membri di una comunità;
  • conoscere i contenuti dei campi dell’esperienza, delle discipline di insegnamento e dei loro fondamenti epistemologici, così come delineati dalle Indicazioni nazionali per il curricolo della scuola dell’infanzia e del primo ciclo di istruzione, per progettare percorsi di apprendimento finalizzati all’acquisizione delle competenze, anche con nuove tecnologie;
  • utilizzare strumenti di osservazione ed esperienze di mediazione per la promozione dei
    processi di interazione comunicativa con gli alunni disabili, utilizzare strumenti compensativi e misure dispensative a sostegno della mediazione didattica, conoscere ed utilizzare strumenti per l’individuazione di situazioni di rischio;
  • creare relazioni positive tra la scuola e la famiglia per la costruzione di percorsi educativi condivisi e per la definizione del patto di corresponsabilità educativa.

Ambito della conoscenza della disabilità e degli altri bisogni educativi speciali in una logica biopsico-sociale
Saper lavorare in ambienti scolastici inclusivi conoscendo le diverse tipologie di disabilità e le didattiche speciali per le disabilità sensoriali, intellettive e della comunicazione in modo da:

  • osservare e valutare il funzionamento umano secondo l’approccio ICF Children and Youth Version dell’OMS;
  • costruire il Profilo Dinamico Funzionale, predisporre e attuare i Piani educativi
    individualizzati e i Piani didattici personalizzati attraverso l’uso dell’ICF;
  • attuare interventi psico-educativi nei disturbi relazionali, comportamentali e della
    comunicazione;
  • conoscere le interazioni tra componenti emotive, motivazionali e metacognitive nell’ apprendimento;
  • per la scuola primaria, conoscere i codici comunicativi dell’educazione linguistica e del linguaggio logico e matematico al fine di utilizzare strategie di intervento metacognitivo nelle difficoltà di apprendimento (lettura, problem solving, matematica, memoria, abilità di studio);
  • per la scuola primaria, favorire la partecipazione degli alunni con disabilità alle rilevazioni
    degli apprendimenti predisposte dall’invalsi.

Ambito organizzativo e della governance
Possesso delle seguenti competenze organizzative e relazionali per realizzare una governance dell’inclusione:

  • promozione di una cultura inclusiva che valorizzi le diversità delle persone (tenendo conto dell’ICF);
  • organizzazione di procedure per l’inclusione delle diversità nella classe e nel
    sistema scuola: accoglienza, integrazione, individuazione dei bisogni educativi speciali, modalità organizzative per rispondere alle esigenze di personalizzazione;
  • partecipazione alla costruzione di un curricolo inclusivo di istituto e collaborazione alla stesura del Piano annuale di inclusività;
  • capacità di lavorare in gruppo con gli operatori della scuola, le famiglie, i professionisti e gli operatori dei servizi sociali e sanitari per la progettazione di percorsi o di piani personalizzati;
  • attivazione di una flessibilità organizzativa in funzione dell’età degli alunni e della specifica disabilità (laboratori, classi aperte, attività di compresenza, utilizzo di esperti);
  • conoscenza dei contesti informali di apprendimento e dell’associazionismo;
  • conoscenza del ruolo e delle funzioni dei CTI (Centri Territoriali di Inclusione), dei CTS (Centri Territoriali di supporto) e dei Gruppi per l’inclusione scolastica.

Sostegno Infanzia e Primaria: preparazione

Il Manuale per il Sostegno prova scritta e orale è uno strumento utile per lo studio delle discipline richieste al Concorso ordinario Infanzia e Primaria e, di conseguenza, l’accesso alla professione di insegnante di sostegno.

Il volume è conforme ai programmi dell’allegato A del decreto ministeriale 9 Aprile 2019 n.237 e contiene una parte manualistica e una parte dedicata alle lezioni simulate per il Sostegno Infanzia e Primaria.

Concorso infanzia e primaria. Manuale per il sostegno prova scritta e orale

Concorso infanzia e primaria. Manuale per il sostegno prova scritta e orale

Pietro Boccia, 2019, Maggioli Editore

Il manuale costituisce un indispensabile strumento di preparazione alla prova scritta e orale del Concorso ordinario per docenti di sostegno nella scuola dell’infanzia e primaria (d.m. 9 aprile 2019). Il testo si articola in nove parti:› il quadro legislativo dell’integrazione e...



Per le Avvertenze generali invece:

Concorso scuola 2019. Avvertenze generali per tutte le classi di concorso

Concorso scuola 2019. Avvertenze generali per tutte le classi di concorso

Vincenzo Calvino, 2019, Maggioli Editore

Il manuale è uno strumento di sicura utilità per la preparazione ai concorsi per docenti nelle scuole di ogni ordine e grado.È aggiornato alla normativa scolastica di recente approvazione: › decreti legislativi in attuazione della legge n. 107/2015;› riforma degli istituti professionali...



© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome