Home Fisco Modello 730 sbagliato o con errori: come annullarlo e re-inviarlo

Modello 730 sbagliato o con errori: come annullarlo e re-inviarlo

modello 730 con errori annullamento

La vita è fatta di sbagli e soluzioni, in tutti gli ambiti, Fisco incluso: la dichiarazione dei redditi con il modello 730 non fa certo eccezione. Anche durante la sua compilazione può capitare di commettere errori – formali e non – di omettere, di fare calcoli sbagliati, di inserire dati anagrafici storpiati. E se capita, che fare? Mai disperarsi. È possibile procedere ad un annullamento del modello e ad un nuovo invio dello stesso. Con alcuni paletti precisi.

Riepiloghiamo in breve scadenze e modalità di presentazione Dichiarazione dei redditi e spieghiamo come annullare e re-inviare un Modello 730 sbagliato o con errori.

=> Speciale Modello 730 <= 

Dichiarazione redditi: calendario scadenze

Riassumiamo in breve le scadenze imposte per quanto riguarda l’invio al Fisco della propria dichiarazione dei redditi, in base ai diversi modelli utilizzabili dai contribuenti italiani.

=> Modello 730: chi è esonerato dal presentarlo <=

730 ORDINARIO

Il 730 ordinario entra in gioco quando il contribuente non ha intenzione di servirsi del precompilato. Non può essere compilato in autonomia, ma solo rivolgendosi ad un intermediario.

La scadenza per la presentazione è fissata a:

  • 8 luglio 2019 (il 7 luglio quest’anno cade di domenica) in caso di presentazione tramite sostituto d’imposta;
  • 23 luglio 2019 in caso di presentazione diretta (solo per il 730 precompilato) o tramite CAF-intermediario (per il 730 precompilato o ordinario).

730 PRECOMPILATO

La scadenza ultima per il 730 precompilato è fissata al 23 luglio 2019 in caso di presentazione diretta o tramite Caf-intermediario.

MODELLO REDDITI

Il Modello Redditi Persone Fisiche 2019 deve essere presentato entro i termini seguenti:

  • dal 2 maggio 2019 al 1° luglio 2019 se la presentazione viene effettuata in forma cartacea per il tramite di un ufficio postale;
  • entro il 30 settembre 2019 se la presentazione viene effettuata per via telematica, direttamente dal contribuente ovvero se viene trasmessa da un intermediario abilitato alla trasmissione dei dati.

 

=> Dichiarazione redditi 2019: calendario scadenze per 730 e Redditi <=

Dichiarazione redditi: proroga nel Decreto crescita, ultime news

Tenendo presente le date sopra indicate, c’è però da dire che un emendamento presentato al Decreto Crescita, in fase di conversione in legge, chiede una proroga delle scadenze citate, secondo questi termini: l’invio telematico della dichiarazione redditi e di quella Irap slitterebbe dal 30 settembre al 30 novembre.

Modello 730: cosa fare in caso di errori

Mettiamo comunque che si rispettino le scadenze attualmente previste per l’invio del 730. Cosa fare se ci accorgiamo che sono stati commessi errori? Ad esempio non abbiamo inserito alcune spese da portare in detrazione o abbiamo commesso altre tipologie di errori.

Succede che possiamo annullare il modello 730 e re-inviarne uno nuovo. Ma occorre rispettare scadenze precise. Inoltre l’operazione potrà essere compiuta una sola volta.

Modello 730 sbagliato o con errori: entro quando annullarlo

A partire da martedì 28 maggio e fino alla scadenza del 20 giugno sarà possibile annullare il 730/2019 già inviato e procedere con un nuovo invio sostitutivo. Come già detto, si potrà fare una volta sola.

Quindi a partire dal 28 maggio si potrà fare un nuovo invio, annullando la dichiarazione precedentemente trasmessa.

Per annullare il 730 il contribuente dovrà accedere al sito della precompilata e selezionare la voce “Richiedi annullamento 730”. Il nuovo invio della dichiarazione potrà essere effettuato una volta completata la procedura, solitamente entro 24 o 48 ore dalla richiesta.

Modello 730 integrativo: dai caf o Patronati

Se ci si dovesse rendere conto di aver commesso errori solo dopo il 20 giugno, allora non resta che rivolgersi a Caf e Patronati per la correzione tramite il Modello 730 integrativo.

Se il contribuente ha necessità di modificare il proprio modello 730 per l’integrazione che comporta un maggior credito, può presentare un modello 730 integrativo entro la data del 25 ottobre 2019. Si fa barrando la casella nel frontespizio e solo tramite Caf o intermediario telematico.

Se invece il contribuente vuole correggere un modello 730 che comporta un maggior debito, può presentare il modello Redditi entro la data del 30 settembre 2019.

Potrebbe interessarti questo volume:

Guida ai rimborsi da dichiarazione dei redditi

Guida ai rimborsi da dichiarazione dei redditi

Antonina Giordano, 2019, Maggioli Editore

Nel nostro ordinamento tributario, la tensione tra Fisco e contribuente raggiunge livelli particolarmente elevati quando si tratta di procedure di rimborso, soprattutto nel caso di quelle relative al rimborso da dichiarazione dei redditi. Nel volume i complessi e, talvolta, controversi risvolti...



© RIPRODUZIONE RISERVATA


9 COMMENTI

  1. Salve Sara, Se il datore di lavoro non ha rimborsato tutto il credito da 730 o una sua parte si può:
    • chiedere il credito da 730 a rimborso nella dichiarazione dei redditi successiva, il datore dovrà indicare l’importo ancora non rimborsato nella prossima CU. Nel prossimo Modello 730 bisognerà indicare l’importo. (Nel modello 730/2019 l’indicazione doveva essere fatta al Rigo F3 – Eccedenze che risultano dalla precedente dichiarazione, nella colonna 1 riportando l’eventuale credito Irpef che risulta dalla dichiarazione relativa ai redditi dell’anno precedente, indicato nel punto 64 della Certificazione Unica 2019 – saldo Irpef non rimborsato -).
    • Si può chiedere il credito da 730 a rimborso direttamente all’Agenzia delle Entrate, tramite un’apposita istanza da consegnare all’Ufficio locale competente. La domanda deve essere accompagnata da una dichiarazione del datore di lavoro, in cui si indica l’importo ancora dovuto.
    Per presentare la domanda di rimborso direttamente all’Agenzia il termine di decadenza è di 48 mesi.

  2. Buonasera , ho fatto la dichiarazione ma il mio titolare mi dice che non può darmi la cifra entro dicembre quindi dovrò rifare la dichiarazione e mi verrà rimborsata la restante parte l’anno prossimo. È tutto regolare ? O rischio di perderli? Grazie

  3. Buongiorno il mio caf ha sbagliato il nome della ditta che mi deve rimborsare il 730 ora devo fare la variazione della ditta e il rimborso quando me l ho danno?.grazie

  4. Salve Luca, avendo indicato, il vecchio datore di lavoro e non avendo una busta paga con lui nei mesi del rimborso/pagamento è necessario inviare un 730 integrativo per comunicare all’amministrazione finanziaria dove esattamente inviare il rimborso spettante o per il pagamento.
    Non avendo quindi fornito i dati corretti per consentire di identificare il sostituto che effettuerà il conguaglio, o di avendoli forniti in modo inesatto si può può presentare entro il 25 ottobre un nuovo modello 730 per integrare e/o correggere tali dati. In questo caso dovrà indicare il codice 2 nella relativa casella “730 integrativo” presente nel frontespizio. Il nuovo modello 730 deve contenere, pertanto, le stesse informazioni del modello 730 originario, ad eccezione di quelle nuove indicate nel riquadro “Dati del sostituto d’imposta che effettuerà il conguaglio. Cordiali saluti

  5. Salve ho effettuato il 730 con l’azienda precedente come posso sistemare il tutto? E di quanto periodo d’attesa mi spetta grazie

  6. Buongiorno, devo annullare l’invio del mod. 730 congiunto e ho letto che, una volta effettuato l’annullamento, entro 24/48 ore si puo effettuare il nuovo invio. La mia domanda è: devo inviarlo entro massimo 48 ore, oppure le scadenze.restano quelle di un normale invio?
    Grazie.

  7. Buongiorno
    “ANNULLA 730 INVIATO ” non è ancora visibile.
    Avete notizie in merito?
    Grazie

  8. Buongiorno, ho sbagliato a compilare un campo delle detrazioni e vorrei richiedere l’annullamento del 730 precompilato e già inviato. Dal 28 maggio (oggi) dovrebbe essere possibile effettuare l’annullamento, ma non trovo da nessuna parte la voce “Richiedi annullamento 730”. Sapete se ci sono dei ritardi nell’abilitazione ad effettuare tale operazione?
    Grazie

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome