Home Economia Società Come rendere la tua azienda più ecologica

Come rendere la tua azienda più ecologica

Recentemente alcune indagini di mercato hanno rilevato un crescente interesse fra le aziende al rispetto degli standard internazionali relativi alla gestione ambientale. Rendere l’ufficio più “green” infatti è un dovere del management e di ogni singola persona che lavora all’interno di un’azienda.
Favorire un piano di riciclaggio, inoltre, non solo aiuta il nostro ecosistema ma incrementa anche la produttività  aziendale ammortizzando i costi e diminuendo gli sprechi.
In che modo? Vediamolo più in dettaglio.

Le basi: riciclare

Per prima cosa bisogna introdurre un piano di riciclaggio.

Assicurarsi di avere a disposizione cestini per la plastica, la carta, il vetro e rifiuti generici (umido e non riciclabile) e usate dei colori per differenziarli in base al contenuto. Riponeteli negli spazi comuni come la cucina o un angolo apposito e affiggete, se necessario, un cartellone esplicativo per informare i vostri dipendenti su come riciclare i diversi prodotti in base al materiale per evitare confusione. Un ulteriore consiglio potrebbe essere quello di rendere l’”angolo riciclaggio” più accattivante usando luci e colori che invoglino i dipendenti a differenziare i rifiuti.

In ufficio inoltre si consegnano moltissimi giornali o copie stampate, assicuratevi di ordinare solo il numero di copie necessario e una volta lette riciclatene la carta! Per quanto riguarda i prodotti di cancelleria, invece, c’è un intero kit destinato al riciclaggio composto da matite, quaderni, penne, temperini, altri oggetti fatti di bambù e/o di metallo (le biro di plastica sarebbe meglio metterle al bando o utilizzare quelle ricaricabili).

Cambiare il modo di stampare

Anche se oggi giorno le mail e i supporti elettronici hanno ridotto l’uso del cartaceo, molte imprese stampano ancora quotidianamente decine di risme di fogli. È importante incoraggiare a stampare solo quando assolutamente necessario e ad utilizzare la stampa fronte-retro, in modo da diminuire lo spreco di fogli e di conseguenza i costi della carta.
Si possono anche ridurre ulteriormente gli sprechi utilizzando della carta riciclata o prodotta in modo sostenibile. Un altro passo importante è quello di incoraggiare il riciclaggio delle cartucce d’inchiostro e toner per aumentare l’ecosostenibilità della propria azienda. Riciclare le cartucce della stampante è un altro modo per contribuire alla salvaguardia dell’ambiente. Ci sono numerose aziende, come quella di Tonerpartner, che vendono delle cartucce usate, le quali vengono ricaricate d’inchiostro e rese disponibili per un nuovo utilizzo.

Un’altra soluzione potrebbe anche essere anche quella di scegliere tra le tantissime novità sulle nuove stampanti ecologiche.

Rendere tutti partecipi

Sensibilizzate lo staff non solo a riciclare ma anche a riutilizzare il più possibile. Prima di gettare un foglio in un cestino, assicuratevi di valutare se può essere riutilizzato oppure no, per esempio i fogli sui quali prendete appunti durante un meeting. Mettete a disposizione una cassetta per i suggerimenti permettendo ai vostri collaboratori di contribuire con idee e riflessioni a rendere l’azienda più sostenibile, in questo modo aumenterete sicuramente il loro engagement rendendoli più motivati. Potrebbe risultare utile organizzare un workshop sul riciclaggio, per insegnare a tutti i vostri dipendenti ciò che devono sapere a riguardo.

Cambiare la cultura della propria impresa può sembrare una sfida, ma è meno complicato di quanto sembri. Con poche semplici attenzioni e coinvolgendo il personale, la vostra azienda e il vostro ufficio può diventare un’oasi ecologica e produttiva.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome