Home Concorsi pubblici Concorso Dirigenti Scolastici: pubblicato elenco ammessi. Da maggio la prova orale

Concorso Dirigenti Scolastici: pubblicato elenco ammessi. Da maggio la prova orale

Alice Lottici
concorso-dirigenti-scolastici

Ieri, sul sito del Ministero dell’Istruzione, è stato pubblicato l’elenco degli ammessi alla prova orale del Concorso Dirigenti Scolastici.

Nei prossimi giorni si procederà al coordinamento dei candidati nelle varie commissioni per lo svolgimento della prova, che si terrà dal mese di maggio e non oltre l’inizio degli esami di Stato della Scuola Secondaria di II grado.

Vediamo assieme le indicazioni contenute nel decreto.

Tutte le informazioni sul Concorso Dirigenti Scolastici

Concorso Dirigenti Scolastici: elenco ammessi

Il Concorso Dirigenti scolastici prevede il reclutamento di 2.425 docenti, da immettere nei ruoli regionali delle istituzioni scolastiche statali e nei centri provinciali di istruzione per adulti già dal settembre 2019.

All’esame scritto hanno partecipato 9.376 candidati, dei quali solo 3.975 sono stati ammessi alla prova orale.

Elenco degli ammessi

I candidati ammessi riceveranno comunicazione del voto della prova scritta tramite posta elettronica nei prossimi giorni.

Concorso Dirigenti Scolastici: tutte le indicazioni per la prova orale

Il calendario della prova orale sarà reso noto con un avviso sul sito del Ministero.
Secondo la timeline comunicata dal Miur, il colloquio si terrà dal mese di maggio e non oltre l’inizio degli esami di Stato della Scuola Secondaria di II grado.

Nei prossimi giorni, ad ogni candidato verrà indicata la Commissione per lo svolgimento della prova orale che, ricordiamo, sarà finalizzata ad accertare:

  • la preparazione professionale del candidato nelle materie d’esame;
  • la capacità di risolvere un caso pratico legato alla funzione di Dirigente Scolastico;
  • la conoscenza degli strumenti informatici e delle tecnologie didattiche in uso nelle istituzioni scolastiche;
  • la conoscenza della lingua prescelta tra francese, inglese, tedesco e spagnolo al livello B2 del CEF. L’esame consisterà nella lettura, nella traduzione di un testo e una conversazione in lingua straniera.

Materie d’esame

Le materie su cui verte il colloquio sono:

  1. normativa sul sistema educativo di istruzione e di formazione, i processi di riforma in atto e gli attuali ordinamenti degli studi in Italia;
  2. modalità di conduzione delle organizzazioni complesse con focus sulle istituzioni scolastiche ed educative statali;
  3. processi di gestione, programmazione e valutazione delle istituzioni scolastiche con riferimento alla predisposizione del Piano Triennale dell’Offerta Formativa, del Rapporto di Autovalutazione e del Piano di Miglioramento;
  4. organizzazione degli ambienti di apprendimento, inclusione scolastica, innovazione digitale e processi di innovazione didattica;
  5. organizzazione del lavoro e gestione del personale scolastico;
  6. valutazione e autovalutazione del personale, degli apprendimenti, dei sistemi e dei processi scolastici;
  7. elementi di diritto civile e amministrativo con approfondimento sulle obbligazioni giuridiche e sulle responsabilità tipiche del dirigente scolastico, elementi di diritto penale con riferimento ai delitti contro la Pubblica Amministrazione e danno di minorenni;
  8. contabilità di Stato, ovvero programmazione e gestione finanziaria delle istituzioni scolastiche ed educative statali e relative aziende speciali;
  9. sistemi educativi dei Paesi dell’Unione Europea.

Valutazione

La prova orale si intende superata con un punteggio complessivo pari o superiore a 70/100. Il punteggio massimo è espresso in centesimi, con le seguenti ripartizioni:

  • colloquio sulle materie d’esame: 82 punti;
  • accertamento della conoscenza delle principali applicazioni informatiche: 6 punti;
  • conoscenza della lingua straniera: 12 punti.

I candidati che superano la prova sono inseriti nella graduatoria generale di merito e dichiarati vincitori.

Indicazioni e modalità di svolgimento

I candidati il cui cognome inizi con la lettera M, saranno i primi ad essere sottoposti alla prova orale, come definito dall’estrazione avvenuta il giorno della preselettiva.
Non saranno accolte richieste di variazione della sede assegnata.

La Commissione e le Sottocommissioni d’esame predisporranno i quesiti e i testi da leggere e tradurre in lingua che verranno sottoposti ai candidati con estrazione a sorte.

Il calendario della prova verrà pubblicato con apposito avviso sul sito del Miur venti giorni prima dello svolgimento.

Per una preparazione completa, consigliamo il seguente volume:

Concorso 2425 Dirigenti Scolastici - Manuale per la preparazione alle prove concorsuali

Concorso 2425 Dirigenti Scolastici - Manuale per la preparazione alle prove concorsuali

Rosanna Sanny Calvino, 2017, Maggioli Editore

La preparazione al concorso per accedere al ruolo di Dirigente scolastico deve essere particolarmente approfondita e toccare gli aspetti più disparati, vista anche la delicata posizione che si va a ricoprire. Gli argomenti sui quali verte il concorso richiedono delle conoscenze sia dei profili...



© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome