Home Economia Consumatori Promozioni conti correnti: a cosa fare attenzione

Promozioni conti correnti: a cosa fare attenzione

Al giorno d’oggi diversi istituti di credito propongono le più svariate soluzioni circa l’apertura dei conti correnti. Sicché conti correnti a zero spese, conti on line, conti a pacchetto e altri ancora, costituiscono un vero e proprio ginepraio in cui è complicato districarsi. Fra le diverse formule presenti sul mercato, le iniziative promosse da CheBanca rappresentano quelle al momento più interessanti in quanto incontrano l’apprezzamento di una larga fetta di utenti di ogni genere.

Vi sono, ad esempio, conti correnti pensati appositamente per chi ha la necessità di eseguire differenti operazioni bancarie assicurandosi nel contempo una forma d’investimento. Oppure conti che consentono di gestire la propria liquidità in qualunque luogo ci si trovi e in qualsiasi momento della giornata, in totale libertà.

Per quanto le varie promozioni presenti sul mercato possano essere allettanti, prima di accendere un conto corrente bisognerebbe porre particolare attenzione ad una serie di aspetti per evitare di incorrere in spese esorbitanti e soprattutto inattese.

Le esigenze personali al primo posto

Mettere a fuoco le proprie esigenze operative è indubbiamente il primo passo per poter fare una scelta oculata del conto corrente. Che si sia studenti, famiglie o persino minori, il mercato del credito prevede delle promozioni ad hoc per ciascuno di questi profili.

Associare quindi una tipologia di conto al profilo giusto eviterà di imbattersi in oneri aggiuntivi legati a servizi di cui talvolta non si ha bisogno. Al giovane lavoratore ben si attaglia per esempio il conto on line per l’accredito dello stipendio o per gli acquisti in rete, mentre una famiglia potrà trarre benefici da un conto corrente che includa nel canone periodico un numero maggiore di operazioni (pagamento bollette, utilizzo carte di credito).

Saper interpretare i costi di gestione e le varie voci di spesa

Le attuali campagne pubblicitarie lanciano diverse tipologie di conto corrente con costi di gestione molto diversi tra loro. Una volta individuato il conto ideale, è molto importante informarsi bene sulle varie clausole contrattuali allo scopo di scongiurare equivoci o confusioni di sorta. È molto facile confondere un conto a canone azzerabile, che preveda l’annullamento del canone unicamente al verificarsi di determinate condizioni, con un conto a canone zero che invece non presenta costi fissi indipendentemente dall’operatività.

A volte le campagne pubblicitarie sono, in tal senso, fuorvianti. Inoltre, un errore da non commettere è quello di focalizzarsi eccessivamente sui tassi d’interesse piuttosto che sui costi di gestione. È risaputo infatti che i primi siano talmente esigui al punto da non rendere quasi nulla, mentre i costi di gestione rappresentano delle spese ricorrenti che possono gravare sui risparmi in maniera più o meno consistente.

La trasparenza di CheBanca mette l’utente al riparo da possibili confusioni o fraintendimenti grazie ad un’esposizione chiara e netta delle condizioni dei vari conti.

Attenzione ai plus

Alcune promozioni prevedono la possibilità di utilizzare la carta di credito al posto del bancomat e ciò merita un’attenta riflessione in quanto, nel primo caso, si utilizzerebbero dei soldi in prestito con costi più elevati per operazione.

Inoltre il possesso della carta di credito è una precisa responsabilità posta a carico dell’utente finale, pertanto l’eventuale furto o smarrimento si tradurrebbe in un problema non da poco. Altre promozioni prevedono invece la possibilità di eseguire la stessa operazione sia mediante home banking che recandosi allo sportello.

In questi casi è opportuno considerare che le operazioni svolte in filiale normalmente prevedono un costo che non si sosterrebbe operando in rete.

Affidare i propri risparmi: come fare la scelta giusta

Prima di decidere per un conto o per l’altro, può tornare utile ricorrere ad aggregatori di promozioni che mettono a confronto i prodotti lanciati nelle varie campagne promozionali dalle banche, evitando in questo modo dispendio di tempo ed energie.

Al contrario, visitare i singoli siti web degli istituti finanziari genera solo una grande confusione oltre al rischio di valutazioni errate. È fondamentale inoltre tenersi aggiornati sulle offerte promosse dalle banche in quanto queste possono avere una validità limitata ad un certo arco temporale oppure essere correlate ad altri parametri (come l’età del contraente o altre condizioni).

Le promozioni, come nel caso di Chebanca, sono spesso in costante evoluzione per potersi meglio adattare alle mutevoli esigenze dei clienti. Trascurare di aggiornarsi in proposito, potrebbe pregiudicare l’utilizzo di prodotti moderni, interessanti e innovativi.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome