bando ferrara pannolini e lettiere

Ferrara premia l’ecosostenibilità: l’amministrazione, per indirizzare i cittadini a condurre uno stile di vita senza l’utilizzo di materiali inquinanti ed una minore produzione di rifiuti, ha indetto per il 2018 due bandi relativi all’erogazione di contributi per i cittadini che acquistano kit di pannolini lavabili e lettiere vegetali per gatti. Bandi che saranno rinnovati anche per il 2019.
Negli uffici del Comune sono arrivate ben 51 domande relativamente all’utilizzo di lettiere vegetali, e 12 per i pannolini lavabili.
I contributi previsti, che verranno erogati nei prossimi giorni, sono rispettivamente:

  • 25 euro per coloro che hanno 1 o 2 gatti
  • 50 euro per coloro che hanno 3 o più gatti
  • Un massimo di 100 euro (l’80% del costo) per l’acquisto di kit di pannolini

Tutti i contributi sopra citati verranno emessi a fronte di scontrini che ne attestino l’effettivo acquisto.

Vediamo insieme chi può usufruire di questi contributi, quali sono i requisiti e come funzionano.

Bando rimborsi lettiere vegetali: i requisiti

Il comune ha messo a disposizione un budget di 20.000 euro destinati ai soli cittadini del comune di Ferrara.
Per ottenere il contributo bisogna soddisfare i seguenti requisiti, come stabilito nel bando 2018:

  • Generalità del proprietario del/i gatto/i come soggetto richiedente
  • Pagamento regolare della TARI a momento della presentazione della domanda
  • Fotocopia di un documento di identità valido del soggetto richiedente
  • Fotocopia di attestato di possesso del/i gatto/i del soggetto richiedente (es: fotocopia del libretto sanitario)
  • Coordinate de conto corrente (IBAN) italiano (postale o bancario) del soggetto richiedente

Il proprietario del/i gatto/i deve presentare, insieme alla domanda del contributo, uno scontrino che attesti l’effettivo acquisto di lettiere vegetali.

Bando lettiere vegetali: le scadenze 2018

Il modulo per la domanda è scaricabile dal sito internet del Comune di Ferrara http://www.comune.fe.it/

Le domande e i documenti necessari andranno presentati nelle seguenti modalità:

  • Lettera raccomandata A/R entro le ore 12.00 del 15/01/2019 indirizzata a: Comune di Ferrara – Servizio Ambiente – Via Marconi 39 – 44122 Ferrara.
  • Consegna a mano entro le ore 12.00 del 15/01/2019 presso: Comune di Ferrara – Servizio Ambiente – Via Marconi 39 – 44122 Ferrara (dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 12.00 e martedì pomeriggio dalle 15.00 alle 17.00; in questo caso l’Ufficio ricevente, provvederà ad apporre timbro e data di ricevuta).

NB: è esclusa qualsiasi altra forma di invio.

Bando lettiere vegetali: graduatorie e contributi

L’erogazione del contributo avverrà dopo la verifica del soddisfacimento delle condizioni previste dal presente bando.
Il contributo verrà accreditato tramite un bonifico che verrà eseguito dalla banca BPER, con mandato del Comune, su conto corrente (bancario o postale) del beneficiario (IBAN).

L’ammissione al contributo verrà decisa sulla base dell’ordine cronologico di presentazione delle domande fino all’esaurimento dei fondi disponibili dal Comune.

Potrebbe interessarti anche lo speciale Legge 104, bonus bollette energia elettrica: come richiederlo

Bando pannolini lavabili: requisiti

I soggetti ammessi a beneficiare del contributo, come stabilito nel bando 2018, sono le famiglie (anche composte di genitori single) residenti nel Comune di Ferrara con minori di età compresa da zero a tre anni.

Per ottenere il contributo bisogna soddisfare i seguenti requisiti:

  • Generalità del genitore come soggetto richiedente
  • Generalità del bambino
  • Pagamento regolare della TARI alla data di presentazione della domanda
  • Fotocopia di un documento d’identità del genitore in corso di validità
  • Fotocopia di un documento d’identità del bambino in corso di validità
  • Coordinate del conto corrente italiano (IBAN) bancario o postale del soggetto richiedente

Il genitore del bambino deve presentare almeno uno scontrino fiscale parlante (in alternativa scontrino fiscale con nota di accompagnamento) che attesti l’effettivo acquisto di kit di pannolini lavabili; si considerano validi anche gli scontrini che sono stati erogati nell’anno solare in corso.

Bando pannolini lavabili: le scadenze 2018

Il modulo per la domanda è scaricabile dal sito internet del Comune di Ferrara http://www.comune.fe.it/

Le domande e i documenti necessari andranno presentati nelle seguenti modalità:

  • Lettera raccomandata A/R entro le ore 12.00 del 15/01/2019 indirizzata a: Comune di Ferrara – Servizio Ambiente – Via Marconi 39 – 44122 Ferrara.
  • Consegna a mano entro le ore 12.00 del 15/01/2019 presso: Comune di Ferrara – Servizio Ambiente – Via Marconi 39 – 44122 Ferrara (dal lunedì al venerdì dalle ore 9.00 alle 12.00 e martedì pomeriggio dalle 15.00 alle 17.00; in questo caso l’Ufficio ricevente, provvederà ad apporre timbro e data di ricevuta).

NB: è esclusa qualsiasi altra forma di invio della domanda.

Bando pannolini lavabili: graduatorie e contributi

L’erogazione del contributo avverrà dopo la verifica del soddisfacimento delle condizioni previste dal presente bando.
Il contributo verrà accreditato tramite un bonifico che verrà eseguito dalla banca BPER, con mandato del Comune, su conto corrente (bancario o postale) del beneficiario (IBAN).

L’ammissione al contributo verrà decisa sulla base dell’ordine cronologico di presentazione delle domande fino all’esaurimento dei fondi disponibili dal Comune.

Bando pannolini lavabili e lettiere vegetali: le novità 2019

Visto il successo dell’iniziativa, l’assessora all’ambiente del Comune di Ferrara, ha voluto ribadire che i bandi in questione si rinnoveranno anche nel 2019. Le risorse sono già state stanziate.

“Siamo soddisfatti per i risultati del bando – ha commentato l’assessora Ferri – che verrà riproposto anche per il 2019, con risorse già stanziate nel bilancio del Comune. È infatti fondamentale sostenere e diffondere buone pratiche orientate alla riduzione del rifiuto indifferenziato, che nel nostro comune è passato dalle 47mila tonnellate del 2016 alle 15mila del 2018, grazie all’aumento della raccolta differenziata”.

Articolo di Alessia Ciuli

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome