Home Flash News Ponte Morandi: ricostruzione a Salini-Fincantieri-Italferr, progetto di Renzo Piano

Ponte Morandi: ricostruzione a Salini-Fincantieri-Italferr, progetto di Renzo Piano

È ufficiale: la ricostruzione del Ponte Morandi di Genova sarà affidata a Salini Impregilo insieme a Fincantieri e Italferr. Lo ha riportato l’Agenzia Ansa citando fonti vicine alla struttura commissariale. Il progetto sarà eseguito sull’idea dell’architetto genovese Renzo Piano. Fuori dalla partita quindi il gruppo Cimolai di Pordenone, con il progetto firmato dall’architetto Santiago Calatrava.

La società Cimolai Spa di Pordenone, per puro spirito di servizio al Paese e per non ostacolare la ricostruzione tale da aprire al traffico l’infrastruttura entro natale 2019, non ha intenzione di presentare ricorso contro l’assegnazione dei lavori per la ricostruzione del ponte di Genova”, scrive in una nota la società friulana, leader mondiale nella costruzione di infrastrutture di enormi dimensioni.

“La nostra società – prosegue il comunicato – è stata informata ieri dal Commissario Straordinario che i lavori per la ricostruzione del ponte sul Polcevera a Genova verranno affidati alla cordata Salini Impregilo – Fincantieri”.

Sull’argomento potrebbe interessarti:

Decreto Genova: tutti i contenuti del D.L. emergenze

Decreto Genova: tutti i contenuti del D.L. emergenze

Monica Greco, 2018, Maggioli Editore

Dal D.L. 109 fino alla legge 130/2018. Le misure per Genova, Ischia e i territori colpiti dal sisma, le opere pubbliche, l’ingegneria civile e i trasporti, la ricostruzione e il consolidamento di abitati e immobili. Contiene:- Interventi urgenti per il sostegno e la ripresa economica del...



Il progetto di Salini Impregilo-Fincantieri-Italferr (la Società di scopo composta paritariamenete da Salini Impregilo e Fincantieri si chiamerà “Per Genova”) prevede 12 mesi di lavori non stop (24 ore su 24, 7 giorni su 7), progettazione compresa, e permetterebbe, secondo i calcoli, di rispettare i tempi auspicati fin dall’inizio da Bucci.

L’inizio dei lavori di ricostruzione sarà entro il prossimo 31 marzo, per avere il nuovo ponte pronto entro la fine del 2019. I tempi possono però variare. Il calcolo delle tempistiche reali va fatto partire dalla consegna di tutte le aree dissequestrate, quindi i tempi effettivi per la ricostruzione di fatto dipendono da quelli di dissequestro da parte della magistratura di Genova. Il costo totale si aggirerebbe intorno ai 220 milioni di euro.

Per l’annuncio ufficiale del sindaco e Commissario Marco Bucci si aspetta il punto stampa convocato oggi alle 17 al termine del consiglio comunale.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome