Concorso infanzia e primaria, ecco le nuove FAQ del Miur

Sono state pubblicate le 13 nuove FAQ del Miur per poter presentare la domanda di partecipazione al Concorso infanzia e primaria, il cui bando è stato pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 9 novembre 2018, dopo essere stato annunciato dal decreto del Ministro dell’Istruzione Marco Bussetti. La domanda per partecipare al Concorso va presentata solo tramite gli appositi strumenti messi a disposizione nel sistema informativo del Ministero, entro le 23:59 del 12 dicembre 2018. Di seguito, l’elenco completo delle varie FAQ. Ecco la sintesi di alcune di queste.

Concorso infanzia e primaria: docenti con disabilità

Il Ministero ha precisato che i docenti con disabilità che usufruiscono della riserva di posti di cui alla legge 68 del 199 e quindi non possono produrre il certificato di disoccupazione, in quanto risultano occupati al momento della domanda di partecipazione al concorso, hanno la possibilità comunque di dichiarare la data e la procedura nella quale hanno precedentemente presentato il certificato di disoccupazione così come è previsto per il personale a tempo determinato.

Concorso infanzia e primaria, possibili 4 candidature

Occorre tenere presente i requisiti previsti (diploma magistrale conseguito entro l’anno scolastico 2001/2002 oppure laurea in scienze della formazione primaria, servizio prestato in una scuola statale per due anni nel corso degli ultimi otto anni, anche se non continuativi e in aggiunta diploma di specializzazione nel caso in cui la domanda di partecipazione sia indirizzata al posto di sostegno). Il candidato, in possesso dei requisiti appena citati, può inoltrare domanda per uno o più posti offerti dal ventaglio delle quattro possibili candidature:

– Posto comune scuola dell’infanzia
– Posto comune scuola primaria
– Posto sostegno infanzia
– Posto sostegno primaria

Concorso infanzia e primaria, pagamento diritto segreteria

Per gli abilitati in più classi di concorso, il Ministero ha precisato che il pagamento va effettuato separatamente facendo riferimento ad ogni singola procedura in cui si intende partecipare. Pertanto, volendo partecipare a diverse tipologie di posto o gradi di scuola, occorre effettuare il pagamento distintamente per ogni tipologia di posto o grado di scuola per cui si presenta la domanda. In ogni caso, è prevista la possibilità di effettuare i pagamenti in un’unica soluzione.

Concorso infanzia e primaria, servizio nelle paritarie

Ai fini del possesso dei requisiti di partecipazione, viene considerato valido esclusivamente il servizio svolto in qualità di docente di posto comune o di sostegno presso le scuole primarie o dell’infanzia statali, negli anni compresi tra l’anno scolastico 2010/2011 e l’anno scolastico 2017/2018; non viene pertanto considerato il servizio svolto nelle scuole paritarie.

Concorso infanzia e primaria, domanda cartacea invalida

L’invio telematico della domanda di partecipazione tramite il sistema informativo POLIS rappresenta l’unica modalità ammessa per partecipare al concorso, prevista dal bando. Domande presentate con modalità diverse (come il formato cartaceo) non saranno prese in considerazione.

Per prepararsi al meglio alla prova orale consigliamo:

Concorso infanzia e primaria. Lezioni simulate per la prova orale

Concorso infanzia e primaria. Lezioni simulate per la prova orale

Pietro Boccia, 2018, Maggioli Editore

Il volume è uno strumento utilissimo per chi affronta la prova orale del Concorso straordinario per i docenti della scuola dell’infanzia e primaria (d.m. 17 ottobre 2018). L’obiettivo della prova orale è stabilire alcuni requisiti, che gli aspiranti candidati devono possedere, per...



© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome