regolamento contabile scuola

Burocrazia più snella a partire dal prossimo 1° gennaio 2019. E’ in vigore dallo scorso 17 novembre 2018 il nuovo regolamento contabile-amministrativo per le scuole.

Il decreto del Miur, n. 129 del 28 agosto, che rende noto il nuovo regolamento sulla gestione amministrativo-contabile delle istituzioni scolastiche è stato pubblicato in Gazzetta ufficiale.

Il Regolamento era molto atteso. È frutto di un lungo lavoro fatto in questi anni dall’Amministrazione centrale che abbiamo voluto accelerare in questi ultimi mesi. Vogliamo che sia il primo tassello di un percorso più ampio che stiamo portando avanti al MIUR per semplificare la vita delle scuole, per la sburocratizzazione di un sistema che deve rimettere gli studenti al centro”, ha dichiarato il Ministro Marco Bussetti.

Scarica qui il Nuovo Regolamento

“In questi ultimi anni – prosegue – le scuole sono state oberate di lavoro, le ultime riforme hanno generato tanta confusione e ci si è dimenticati di considerare a sufficienza l’aspetto amministrativo, che va rilanciato. In termini di efficienza, chiarezza e trasparenza. Questo provvedimento risponde a questa esigenza. Non lasceremo gli istituti soli nell’attuazione. Saremo al loro fianco, dando tutto il supporto necessario a migliorare la qualità della loro attività quotidiana. Questo è un Ministero che vuole mettersi al servizio delle scuole”.

Regolamento amministrativo-contabile scuola: cosa prevede

Si tratta di una sorta di manuale di contabilità per le scuole. Il nuovo testo, più snello del precedente, recepisce le novità normative che sono state introdotte in questi anni, in particolare quelle relative agli appalti, facendo ad esempio chiarezza sul tema delle soglie per l’affidamento di lavori, servizi e forniture da parte delle scuole.

Prevista anche una maggiore trasparenza nella stesura del Programma Annuale e, più in generale, nella rappresentazione dei fatti contabili e gestionali: dovranno essere esplicitate con chiarezza le finalità e le voci di spesa cui vengono destinati i contributi volontari versati dalle famiglie o le risorse reperite attraverso le raccolte di fondi, anche quelle effettuate attraverso l’adesione a piattaforme di finanziamento collettivo (crowdfunding).

Il Programma annuale è infatti redatto in coerenza con le previsioni del PTOF. Al programma viene allegata una relazione illustrativa, con la realizzare e la destinazione delle risorse in coerenza con le previsioni del PTOF.

Regolamento amministrativo-contabile scuola: le novità

Fra le novità, c’è ne è una introdotta nell’articolo sulla predisposizione del Programma Annuale: la relazione evidenzia, come anticipato sopra le finalità e le voci di spesa cui vengono destinate le entrate, anche quelle derivanti dal contributo volontario delle famiglie, nonché quelle derivanti da erogazioni liberali, anche ai sensi dell’articolo 1, commi 145 e seguenti della legge n. 107 del 2015, e quelli reperiti mediante sistemi di raccolta fondi o di adesione a piattaforme di finanziamento collettivo”.

Si fanno più stringenti i tempi per avviare la gestione provvisoria: con il regolamento attuale si parla di gestione provvisoria solo se il Programma Annuale non viene approvato entro 45 giorni dalla scadenza del 31 dicembre; d’ora in avanti invece il dirigente scolastico sarà tenuto ad informare l’Ufficio Regionale già nei primissimi giorni di gennaio (e precisamente nel primo giorno lavorativo successivo al 31 dicembre).

Peraltro si prevede che entro il 28 febbraio il Ministero dovrà erogare alle scuole il fondo di funzionamento necessario per il periodo gennaio/agosto ed entro il 30 settembre quello per il periodo settembre/dicembre.

Le scuole poi potranno occuparsi in proprio di lavori di piccola manutenzione degli edifici scolastici, su delega dell’ente proprietario; sarà possibile effettuare lavori urgenti salvo richiedere all’ente proprietario il rimborso delle spese sostenute.

Regolamento contabile scuola: quando entra in vigore

Il Decreto del Miur sul Nuovo Regolamento è entrato in vigore lo scorso 17 novembre 2018, ma le sue disposizioni si applicheranno dall’esercizio finanziario 2019, quindi entrano in vigore effettivamente dal 1° gennaio 2019.

Regolamento contabile scuola: il Concorso DSGA

Da ricordare che il Nuovo regolamento amministrativo contabile per le Istituzioni scolastiche sarà oggetto d’esame nelle prove del Concorso DSGA, per 2.004 posti, atteso entro fine 2018. Per una corretta preparazione si consiglia quindi di prendere visione del Regolamento.

Tutte le novità sul Concorso DSGA

Per prepararsi al Concorso DSGA, LeggiOggi consiglia il seguente volume:

Concorso DSGA prova preselettiva

Concorso DSGA prova preselettiva

Giuseppe Cotruvo, 2018, Maggioli Editore

Il volume è uno strumento innovativo per la preparazione alla prova preselettiva del concorso per Direttore dei Servizi Generali e Amministrativi (DSGA): un libro e un videocorso fusi in un unico prodotto editoriale per offrire al candidato uno strumento completo che consenta di superare la...



© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome