Non sarà più un “puoi” ma diventerà un “devi”, perché a partire dal 1° gennaio 2019 la dichiarazione di successione e la domanda di voltura catastale dovranno essere obbligatoriamente inviate online, in modalità quindi telematica all’Agenzia delle entrate.

È la stessa Agenzia a ribadirlo, nelle parole del direttore uscente Ernesto Maria Ruffini, che ha salutato l’Ente con una relazione sulle attività svolta svolte dall’Agenzia sotto la sua direzione e consegnando lo scettro ad Antonino Maggiore.

Tra i tanti punti affrontati nella relazione c’è appunto quello delle Dichiarazioni di successione e le relative domande di voltura catastale, che fino a oggi prevedono la possibilità di invio telematico. A partire dal 1° gennaio 2019 la procedura online sarà invece l’unica modalità di invio.

Prima di analizzare in modo dettagliato come inviare questi documenti, cerchiamo di capire cosa siano in concreto.

Dichiarazione di successione e voltura catastale: cosa sono

La dichiarazione di successione deve essere presentata dagli eredi, dai chiamati all’eredità, dai legatari entro 12 mesi dalla data di apertura della successione che coincide, generalmente, con la data del decesso del contribuente.

Con la domanda di voltura invece  il contribuente comunica all’Agenzia che il titolare di un determinato diritto reale su un bene immobile non è più la stessa persona ma un’altra, per esempio dopo un passaggio di proprietà di una casa, il trasferimento di un usufrutto o una successione, come nel nostro caso. Il modello, infatti, deve essere presentato per aggiornare le intestazioni catastali e consentire così all’Amministrazione finanziaria di adeguare le relative situazioni patrimoniali.

Dichiarazione di successione: chi deve presentarla

Sono obbligati a presentare la dichiarazione di successione:

  • gli eredi, i chiamati all’eredità e i legatari (purché non vi abbiano espressamente rinunciato o – non essendo nel possesso dei beni ereditari – chiedono la nomina di un curatore dell’eredità, prima del termine previsto per la presentazione della dichiarazione di successione) o i loro rappresentanti legali
  • i rappresentanti legali degli eredi o dei legatari
  • gli immessi nel possesso dei beni, in caso di assenza del defunto o di dichiarazione di morte presunta
  • gli amministratori dell’eredità
  • i curatori delle eredità giacenti
  • gli esecutori testamentari
  • i trustee

Dichiarazione di successione e voltura catastale: come si inviano oggi

Da gennaio 2017 è possibile trasmettere telematicamente la dichiarazione di successione, con una procedura che permette di effettuare, con un unico adempimento, anche le volture catastali.

Successivamente, da marzo 2018, con l’invio della dichiarazione di successione telematica, i cittadini possono ottenere, sempre per via telematica, la documentazione necessaria agli eredi per svincolare i depositi bancari intestati al de cuius, semplificando l’effettuazione di questi adempimenti successivi alla presentazione della dichiarazione. Tuttavia fino al 31 dicembre 2018 è previsto un periodo di transizione, che lascia comunque libera scelta, per cui sarà possibile presentare la dichiarazione di successione anche utilizzando il Modello 4 all’ufficio territoriale competente (ultima residenza nota della persona deceduta).

Dichiarazione di successione e voltura catastale: come inviarle dal 1° gennaio 2019

A partire dal 1° gennaio 2019 questa transizione è finita  ed è prevista l’introduzione dell’obbligo di trasmissione telematica all’Agenzia delle dichiarazioni di successione e domande di voltura catastale.

La nuova dichiarazione di successione e domanda di volture catastali – con riferimento alle successioni aperte a decorrere dal 3 ottobre 2006 e salvo specifiche eccezioni – deve essere presentata esclusivamente per via telematica, utilizzando un software di compilazione messo a disposizione dalla stessa Agenzia delle entrate.

Potrebbe interessarti anche:

Dichiarazione di successione dei beni ereditari e voltura catastale degli immobili

Dichiarazione di successione dei beni ereditari e voltura catastale degli immobili

Virginio Panecaldo, 2018, Maggioli Editore

Il volume — realizzato da uno dei più autorevoli esperti in materia successoria e catastale — è un’accurata guida di taglio pratico, che fornisce un approfondito commento ai vari adempimenti della dichiarazione di successione e della voltura catastale. La trattazione, che prende in esame...



 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome