Terminata la prova di preselezione al Concorso dirigenti scolastici , che si è svolta lunedì 23 luglio, il Miur ha pubblicato sul sito web il numero e l’elenco dei candidati ammessi alla prova, che quindi potranno procedere con l’iter selettivo e sperare di aggiudicarsi il salto di carriera nella scuola.

Consulta lo speciale Concorsi pubblici

Concorso dirigenti scolastici: ecco i numeri

I risultati di questa prima fase sono apparsi sul sito del Miur ad appena poco più di un giorno dal suo svolgimento. Alla prova hanno partecipato 24.082 candidati effettivi su 34.500 iscritti: 7.279 donne e 6.803 uomini.

Gli ammessi alla prova scritta sono 8.736: gli 8.700 previsti da bando, più 36 candidati che risultano ex-aequo con un  punteggio di 71,7. In questa prima fase concorsuale quindi è passato un aspirante su tre. I futuri capi d’istituto, teoricamente in ruolo a settembre 2019, dopo altre cinque prove, saranno 2.425.

Scarica qui l’elenco dei candidati ammessi al Concorso per dirigenti scolastici

Ora però il Miur passerà all’accertamento dei requisiti. Come si legge nel Decreto ministeriale infatti: “i candidati sono ammessi alla prova scritta con riserva di accertamento del possesso dei requisiti di ammissione dichiarati nella domanda. L’ammissione alla prova scritta, pertanto, non preclude l’esclusione dei candidati a seguito di accertamenti esperibili in qualsiasi momento della procedura concorsuale relativamente al possesso dei requisiti di partecipazione”.

Concorso dirigenti scolastici: come si svolge

Superata la prima fase della preselezione, i candidati ammessi (se confermata la loro ammissione al concorso in base all’accertamento) dovranno scontrarsi con una prova scritta.

La prova scritta è unica su tutto il territorio nazionale e si svolgerà in un’unica data in una o più regioni scelte dal Ministero. Con avviso da pubblicarsi sulla Gazzetta Ufficiale della Repubblica Italiana, 4^ Serie Speciale, Concorsi ed Esami, e sul sito internet del Ministero, sarà reso noto il giorno e l’ora di svolgimento della prova scritta, ai sensi di quanto previsto dall’art. 8 comma 10 del D.D.G. n. 1259 del 23 novembre 2017.

Lo  svolgimento  della  prova  scritta  è  computerizzato;  i candidati ammessi a sostenere la prova scritta hanno  a  disposizione una postazione informatica alla quale accedono tramite un  codice  di identificazione personale che sarà fornito il giorno della prova.  La prova scritta consiste in cinque quesiti a risposta  aperta e due quesiti in lingua straniera.

I candidati che superano l’esame scritto affonderanno in seguito un colloquio orale che verte su:

  • materie d’esame e verifica delle capacità di risolvere un caso che riguarda il ruolo di preside
  • Conoscenza della lingua prescelta dal candidato
  • conoscenza informatiche

Ecco il manuale di preparazione al Concorso

Concorso 2425 Dirigenti Scolastici - Manuale per la preparazione alle prove concorsuali

Concorso 2425 Dirigenti Scolastici - Manuale per la preparazione alle prove concorsuali

Rosanna Sanny Calvino, 2017, Maggioli Editore

La preparazione al concorso per accedere al ruolo di Dirigente scolastico deve essere particolarmente approfondita e toccare gli aspetti più disparati, vista anche la delicata posizione che si va a ricoprire. Gli argomenti sui quali verte il concorso richiedono delle conoscenze sia dei profili...



© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome