Il decreto milleproroghe estivo, arrivato sul tavolo del Consigli dei ministri alle ore 12 di oggi, con 24 ore di ritardo rispetto alle previsioni, è stato approvato dal Governo. All’ordine del giorno i contenuti del decreto: dal rinvio della riforma delle intercettazioni all’Isee precompilato, dalla proroga del fondo sperimentale di riequilibrio provinciale all’edilizia scolastica. Sono questi alcuni dei contenuti nel dl Milleproroghe

Ecco i punti principali:

INTERCETTAZIONI: l’entrata in vigore della riforma delle intercettazioni è stata bloccata: “Impediamo che venga messo il bavaglio all’informazione” perché “la riforma Orlando era stata scritta con l’intento di impedire ai cittadini di ascoltare le parole dei politici indagati”. Queste le parole di Alfonso Bonafede, secondo il quale ogni passata riforma è coincisa con uno “scandalo” e l’ultima è stata fatta “in concomitanza col caso Consip”. “Ogni volta che qualcuno del Pd veniva ascoltato qualcuno del Pd tendeva a tagliare la linea”.

CREDITO COOPERATIVO: Viene rafforzato il mantenimento effettivo del carattere di credito cooperativo” delle Bcc, “il carattere mutualistico di banche strettamente legate al territorio e con una finalità molto specifica. Questa riforma va incontro alle osservazioni raccolte”. Lo ha affermato il ministro dell’Economia Giovanni Tria, in conferenza stampa dopo il varo del decreto.

BONUS CULTURA. Viene inoltre varata la proroga del bonus cultura per i 18enni, la cosiddetta 18app, che eroga ai giovani fino a 18 anni 500 euro in

Per approfondimenti consulta la sezione Economia 

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome