Alla fine il via libera è arrivato. dopo il lungo braccio di ferro, è entrata nel porto di Trapani la nave Diciotti della Guardia costiera con a bordo 67 migranti soccorsi 4 giorni fa dal cargo Vos Thalassa. Dopo essersi avvicinata ai muraglioni frangiflutti è rimasta in rada, non entrando nel porto. Sono 2 le persone denunciate, che dovranno rispondere di violenza, minacce e dirottamento. Per ora la nave è in rada. Salvini da Innsbruck non arretra e assicura: “non transigo, devono scendere in manette”.

“Io non voglio farmi prendere in giro. Finché non c’è chiarezza su quanto accaduto non autorizzo nessuno a scendere dalla Diciotti: se qualcuno lo fa al mio posto se ne assumerà la responsabilità”, ha dichiarato il ministro del’Interno.

Sulla nave della Guardia costiera si trovano i migranti e sui presunti aggressori dell’equipaggio della Vos Thalassa, il mercantile che ha soccorso i 67 la sera del 9 luglio al largo della Libia.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome