Home Welfare Ape volontaria, oltre 1700 le domande presentate all’Inps

Ape volontaria, oltre 1700 le domande presentate all’Inps

ape volontaria

Dopo l’avvio dei servizio online sul sito Inps una settimana fa, arrivano i primi dati sulle domande di accesso all’Ape volontaria: sono 1.736 le domande presentate, di queste 1.242 contengono la richiesta dei ratei arretrati maturati. I dati sono stati resi noti dall’Inps stesso. Risultano accolte 11.249 domande di certificazione del diritto.

Ricordiamo che chi ha maturato i requisiti di accesso all’APE Volontario tra il 1° maggio e il 18 ottobre 2017, avrebbe dovuto presentare la domanda di accesso entro il 18 aprile scorso. Dopo questa data, chi è in possesso dei requisiti può comunque inviare la domanda di accesso, con decorrenza dell’anticipo finanziario dal primo giorno del mese successivo a quello di presentazione della relativa domanda.

Ricordiamo che per richiedere l’accesso all’Ape volontaria è necessario avere l’identità digitale SPID almeno di secondo livello.

Resta aggiornato con il nostro Speciale Pensione Anticipata

Domanda di accesso all’Ape volontaria, cosa contiene?

Il richiedente deve inviare prima la domanda di certificazione del diritto all’INPS direttamente o tramite gli intermediari autorizzati attraverso l’uso dell’identità digitale SPID o il PIN dell’INPS. L’istituto verifica il possesso dei requisiti richiesti e, in caso di risposta positiva, comunica l’importo minimo e massimo del prestito ottenibile.

A seguire il richiedente deve presentare la domanda di accesso all’APE Volontaria che deve contenere:

  • la proposta del contratto di finanziamento (indicando l’istituto bancario),
  • la proposta di contratto di assicurazione contro il rischio di premorienza (indicando la compagnia di assicurazione),
  • l’istanza di accesso al fondo di garanzia,
  • la domanda di pensione di vecchiaia.

Simulatore online per l’Ape volontaria

Disponibile sul sito Inps il simulatore online che consente di calcolare:

  • l’importo dell’anticipo,
  • la durata dell’APE,
  • la rata di rimborso.

Secondo i dati forniti dall’Inps ad oggi sono state effettuate circa 216mila simulazioni.

Sull’argomento segnaliamo

Previdenza 2018

Previdenza 2018

Gabriele Bonati - Pietro Gremigni, 2018, Maggioli Editore

ARGOMENTI TRATTATI:• APE volontario• APE sociale• APE aziendale• Rendita temporanea integrativa - RITA• Pensione anticipata• Lavoratori precoci e quota 41• Opzione donna• Cumulo dei periodi assicurativi• Lavori usuranti• Pagamento della pensione• Salvaguardia...



© RIPRODUZIONE RISERVATA


4 COMMENTI

  1. Buon giorno lavoro nella scuola come collaboratore scolastico ex bidello ( Ata) ho compiuto 63 anni il 15/08 2019,ho 35 anni di contributi con il cumulo.. Un anno l’Inps mi consente di pagarlo perche’ ho fatto tanti contratti a tempo determinato prima di entrare nella scuola, in totale ho 36 anni di contributi . Ho sempre fatto le pulizie ha scuola non avevamo l’impresa , per 19 anni ho pulito, Imps mi ha rifiutato Ape Social dicendo che non rientro nei lavori gravosi, da considerare che ho Invalidita’ Inail per riconoscimento Malattia Professionale . A questo punto vorrei fare domanda di Ape Volontaria cosa mi penalizza? E come devo fare? Tutto quello che ho fatto e’ tramite Patronato, vorrei conferme da voi Grazie

  2. Buongiorno Nicola, Per accedere all’Ape volontaria è necessario, al momento della richiesta:
    • avere una età minima di 63 anni;
    • aver maturato una anzianità contributiva non inferiore a 20 anni;
    • avere un importo della futura pensione mensile, al netto della rata di ammortamento per il rimborso del prestito richiesto, pari o superiore a 1,4 volte il trattamento minimo dell’Assicurazione Generale Obbligatoria (AGO);
    • per i soggetti con riferimento ai quali il primo accredito contributivo decorre dal 1° gennaio 1996, avere un importo di pensione non inferiore a 1,5 volte l’importo dell’assegno sociale di cui all’art. 3, co. 6, della L. n. 335 del 1995;
    • non essere titolare di pensione diretta o di assegno ordinario di invalidità.
    Se sussistono le predette condizioni è possibile fare domanda di certificazione del diritto all’APE volontario attraverso il portale telematico INPS. Cordiali saluti

  3. mi sono licenziata dal lavoro il 1-01-2019 ho 65 anni e 29 anni di contributi posso fare la domanda per ape volontaria visto che prenderei la pensione il 1-02-2021 grazie parchitelli nicola

  4. Buona sera io ho vent’anni di contributi posso accedere all’APE volontaria.-
    Grazie Angelamaria Fedrizzi

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome