Metodo Cotruvo: Preparati a Vincere

Scade tra pochi giorni, il 22 febbraio, il termine per presentare la domanda di partecipazione al concorso Istruttore Amministrativo per 23 posti indetto dal Comune di Firenze. (Scarica il bando). Dopo le indicazioni sulla compilazione della domanda, oggi analizziamo cosa studiare per le prove.

Le prove del Concorso Istruttore Amministrativo Firenze

Il bando prevede che nel caso di alto numero dei candidati è prevista una prova preselettiva che consisterà in quiz di tipo professionale sulle materie previste dal programma di esame e in quiz di tipo logico-matematico. Alla prima prova saranno ammessi alle successive i primi 300 candidati classificati.

Il Concorso prevede 2 prove scritte e 1 orale:

  • la prima prova consiste in domande sulle materie oggetto del programma di esame,
  • la seconda prova scritta consisterà in un elaborato per verificare
    la capacità  ad affrontare casi, temi e problemi tipici del profilo messo a concorso,
  • la prova orale prevede un colloquio su temi oggetto del programma di esame e la verifica delle conoscenze di informatica e della lingua inglese.

Saranno ammessi all’orale i candidati che avranno ottenuto in ciascuna prova scritta una votazione di almeno 21 punti su 30 a condizione che abbiano conseguito almeno la sufficienza sia nell’accertamento delle conoscenze informatiche e della lingua straniera.

Leggi anche Concorso Istruttore Amministrativo Firenze, come prepararsi

Programma d’esame per il Concorso istruttore Amministrativo

Le materie oggetto d’esame per il Concorso sono le seguenti:

  • Ordinamento degli Enti Locali, con particolare riferimento alle funzioni e ai compiti del Comune e all’ordinamento finanziario e contabile del Comune (D. Lgs. 267/2000);
  • Principi, strumenti e regole dell’attività amministrativa, con particolare riguardo a tipologie e forme degli atti, procedimento amministrativo, privacy, trasparenza, accesso (D. Lgs. 241/1990, D. Lgs. 33/2013, D. Lgs. 196/2003);
  • Principi e nozioni generali in materia di ordinamento del lavoro alle dipendenze delle amministrazioni pubbliche, con particolare riferimento alla disciplina del rapporto di lavoro (D.lgs. 165/2001);
  • Disposizioni in materia di documentazione amministrativa (DPR 445/2000 e ss.mm.ii);
  • Nozioni fondamentali in materia di contratti pubblici, con particolare riferimento alla disciplina degli appalti sotto soglia (D.Lgs. 50/2016, così come modificato dal D.Lgs. 56/2017);
  • Codice di comportamento dei dipendenti pubblici (DPR 62/2013 e ss.mm.ii);
  • Nozioni generali in materia di disciplina sulla sicurezza sui luoghi di lavoro, con particolare riferimento alla gestione della prevenzione nei luoghi di lavoro (D.lgs. n. 81/2008).

Resta aggiornato con la nostra newsletter dedicata ai Concorsi Pubblici – ISCRIVITI

Titoli che fanno punteggio

In funzione di questo Concorso il Comune valuta con un punteggio il servizio prestato presso l’ente in qualità di istruttore amministrativo cat. C:

  • da 12 mesi a 18 mesi: 1 punto;
  • da oltre 18 mesi a 24 mesi: 2 punti;
  • da oltre 24 mesi a 30 mesi: 3 punti;
  • da oltre 30 mesi a 36 mesi: 4 punti.

Per la preparazione segnaliamo

23 istruttori direttivi amministrativi nel comune di Firenze

23 istruttori direttivi amministrativi nel comune di Firenze

AA.VV., 2018, Maggioli Editore

In G.U. n. 7 del 23 gennaio 2018 è stato pubblicato il bando di concorso per 23 posti a tempo pieno e indeterminato di Istruttore Direttivo Amministrativo (cat. giuridica C) nel Comune di Firenze. Il presente kit contiene:- il manuale “L’impiegato del Comune”; - la raccolta di quesiti a...



© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome