Home Concorsi pubblici Concorso Scuola Università, ecco il calendario dei test di ammissione

Università, ecco il calendario dei test di ammissione

Pubblicate le date sul sto del Miur

università

Sono state pubblicate le date dei test di ammissione all’università per l’anno accademico 2018/2019. Li ha resi noti in questi giorni il Ministero dell’Istruzione, Università e Ricerca, pubblicandoli sul proprio sito web.

I test di ammissione si svolgeranno a partire dal prossimo 4 settembre e fanno riferimento ai corsi di laurea ad accesso programmato a livello nazionale.

Ecco il calendario dei test di ammissione:

  • Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi Dentaria, 4 settembre;
  • Medicina Veterinaria, 5 settembre;
  • Architettura, 6 settembre;
  • Professioni sanitarie, 12 settembre;
  • Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi Dentaria in lingua inglese, 13 settembre;
  • Scienze della formazione primaria, 14 settembre;
  • Professioni sanitarie (laurea magistrale), 26 ottobre.

Il Miur ha rinviato a decreti successivi la definizione delle modalità di svolgimento dei test, i contenuti delle prove e il numero di posti disponibili per le immatricolazioni.

Si terranno a partire dal prossimo 4 settembre le prove di ammissione ai corsi di laurea ad accesso programmato a livello nazionale. Sul sito del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca è stato pubblicato il calendario per l’anno accademico 2018/2019.

Ecco le date:

  • Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi Dentaria, 4 settembre;
  • Medicina Veterinaria, 5 settembre;
  • Architettura, 6 settembre;
  • Professioni sanitarie, 12 settembre;
  • Medicina e Chirurgia, Odontoiatria e Protesi Dentaria in lingua inglese, 13 settembre;
  • Scienze della formazione primaria, 14 settembre;
  • Professioni sanitarie (laurea magistrale), 26 ottobre.

Le modalità e i contenuti della prova e il numero di posti disponibili per le immatricolazioni saranno definiti con successivi decreti.

Ricordiamo che le date e i posti disponibili per le facoltà a numero programmato nazionale (Medicina, Medicina in inglese, Veterinaria, Architettura, Professioni Sanitarie e Scienze della formazione primaria) sono stabilite dal Ministero, mentre per quelli a numero chiuso locale decide in autonomia il singolo ateneo.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome