Home PrimoPiano Reddito di inclusione, oltre 75 mila domande in un mese

Reddito di inclusione, oltre 75 mila domande in un mese

Novità sulla procedura online di accesso al Reddito di Inclusione. A comunicarlo è stato l’Inps con il messaggio n. 24 del 5 gennaio scorso.

L’Ente previdenziale ha comunicato che nel servizio online di richiesta di accesso al beneficio, riservato agli enti preposti, è stato apportato un adeguamento dei controlli sulle date indicate nella sezione ReIcom e nei modelli ReIcom.

L’Inps ha fatto inoltre sapere che sono state ampliate le risorse per gli utenti multi-profilo e corrette le anomalie per le domande presentate da richiedenti nati all’estero.

Domande presentate per il Reddito di Inclusione

L’Inps hha fatto sapere che ira il 1° dicembre 2017 e il 2 gennaio 2018 sono state presentate 75.885 richieste di accesso al Reddito di Inclusione (REI). Il maggior numero di istanze è arrivato dalla Campania (22%), seguita da Sicilia (21,4%), Calabria (14%), Lombardia (7%) e Lazio (6,9%). Non sono state trasmesse domande dalla Puglia e dalla Provincia Autonoma di Trento.

Chi può richiedere il Reddito di Inclusione

I requisiti per presentare l’istanza peri l Reddito di inclusione sono i seguenti:

  • reddito Isee della famiglia non superiore ai 6mila euro (dichiarazione isee precompilata),
  • valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla prima casa, non superiore ai 20 mila euro,
  • valore dell’Isre, (l’indicatore reddituale dell’Isee diviso la scala di equivalenza) non superiore a 3.000 euro ai fini Rei.

Leggi anche Reddito di Inclusione, al via le domande: come funziona

Come presentare la domanda per il REI

Chi vuole presentare istanza per il Reddito di Inclusione deve compilare il modello apposito e presentarlo presso il Comune o gli enti incaricati. È importante essere in possesso di un’attestazione ISEE in corso di validità.

Una volta presentata la domanda, i Comune avrà tempo fino a 15 giorni lavorativi per inoltrarla all’Inps che a sua volta entro 5 giorni lavorativi dovrà verificare i requisiti.

Il messaggio 30 ottobre 2017, n. 4811 fornisce le prime istruzioni operative su:

  • le modalità di presentazione e trasmissione della domanda;
  • la verifica dei requisiti di accesso alla misura, specificando le competenze comunali e quelle dell’Istituto.

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome