Dal 19 dicembre l’Inps inizierà a liquidare i primi assegni per l’Ape social, con valuta il 22 dicembre. Lo ha comunicato lo stesso Istituto previdenziale con il messaggio n. 4947/2017 di ieri.

Un regalo inaspettato per gli oltre 24 mila lavoratori che avevano presentato domanda entro il 30 novembre e, nonostante l’accoglimento dell’istanza, non avevano ricevuto notizie in merito alla data di inizio dei pagamenti. Vediamo le ultime novità fornite dall’Inps sui pagamenti.

Pagamenti dal 19 dicembre con gli arretrati

Il primo assegno di Ape social sarà erogato il 19 dicembre, però avrà valuta del 22 dicembre, e comprenderà anche gli arretrati, ovvero anche gli assegni dal 1° giorno del mese successivo alla maturazione dei requisiti, sino al mese di dicembre. Gli importi saranno tassati normalmente perchè relativi tutti al 2017.
Ricordiamo che l’Ape social doveva essere operativo dal mese di maggio scorso.

 

I lavoratori saranno avvisati dell’erogazione attraverso il servizio Inps informa, tramite email o tramite call center. (Vai alla sezione Inps sull’Ape social)

Consulta lo Speciale Pensione anticipata

Calendario 2018 dei pagamenti Ape social

Dopo il primo pagamento del 19 dicembre 2017, il secondo assegno sarà versato il 20 gennaio 2018. Chi riceverà il primo assegno il 20 gennaio 2018, noterà una tassazione diversa per gli arretrati perché relativi all’anno precedente.

Dal mese di febbraio 2018 i pagamenti avverranno secondo il calendario delle pensioni, ovvero il secondo giorno del mese “bancabile”.
Ecco un riepilogo:

  • 20 Gennaio 2018,
  • 2 Febbraio 2018,
  • 2 Marzo 2018
  • 3 Aprile 2018,
  • 3 Maggio 2018,
  • 4 Giugno 2018,
  • 3 Luglio 2018,
  • 2 Agosto 2018,
  • 3 Settembre 2018,
  • 2 Ottobre 2018,
  • 3 Novembre 2018
  • 3 Dicembre 2018.

Consigliamo la lettura di

Previdenza 2017

Previdenza 2017

Gabriele Bonati - Pietro Gremini, 2017, Maggioli Editore

Il volume rappresenta un vero e proprio instant book, che ha l’obiettivo di offrire un quadro generale e di immediata intuitività circa le ultime novità intervenute nel sistema previdenziale italiano, oggetto di numerosi provvedimenti, di cui alcuni ancora in corso di...




10 COMMENTI

  1. Buongiorno.ho fatto domanda il 19 giugno ho maturato i diritti il 16 giugno ho ricevuto acreddito il 22 dicembre degli arretrati da luglio e comprensivi del mese di gennaio 2018 ma da Inps nessuna spiegazione su questo mese pagato in anticipo ne sulla somma mensile acreditatami.cmq ho fatto un buon Natale.

  2. Daniela Ius
    Salve,
    io fatto richiesta 21/06/2017, pervenuti arretrati da 1/05/20017 al 31/12/2017… meno male…faremo un Natale un po piu’ tranquillo….

  3. Si…confermo che ieri ho avuto l’accredito in banca dal 1 maggio al 31 dicembre 2017. Finalmente. Io avevo fatto richiesta ancora il giorno 19 giugno. È stato un parto lungo ma positivo….

  4. Nessuno sa niente perche non ci sono le procedure la risposta dell’ INPS per me solo modo di far cassa e farci lavorare molto mesi così contribuiamo alla nostra pensione che diventa una normale invece che anticipata a 41 diventerà 42 la solita legge italiana elastica x ape si precoci No una distinzione dei casi

  5. Ma dei precoci non si sa più nulla almeno una comunicazione per correttezza nei confronti di chi ha pagato 41 anni di contributi

  6. Faccio parte della categoria dei prevoci.ho fatto domanda a luglio per la verifica dei requisiti alla pensione e anche la domanda della pensione ( a febbraio avevo già maturato 41 anni di contributi con un figlio invalido a carico)ad oggi la mia domanda di pensione è ancora in elaborazione.il call center dell’inps non sanno dare risposta! Nessuno riesce a dare una risposta anche agli sportelli inps .Io mi domando ma i nostri diritti chi le fa rispettare!!!anche il mese di dicembre salterà?

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here