frequent asked questions

C’è tempo fino al 12 novembre per presentare domanda per il Concorso Polizia Penitenziaria da 197 posti (Scarica il bando). In vista di questa scadenza il Ministero della Giustizia ha pubblicato le FAQ.

Come presentare la domanda

Ricordiamo che è possibile presentare la domanda di partecipazione al Concorso entro le 23.59 del 12 novembre registrandosi sulla piattaforma online del sito del ministero della Giustizia e, dopo aver ottenuto le credenziali di accesso, compilare il modulo online indicando i propri dati anagrafici, codice fiscale, titoli di studio, un indirizzo di residenza o domicilio e un indirizzo di posta elettronica nel quale ricevere le informazioni relative al concorso.

Per scorrere le pagine precedenti della domanda è opportuno usare il tasto “Indietro”  nella parte bassa di ogni pagina, perchè usando la freccia del browser o ricaricando la pagina, la sessione di lavoro viene chiusa.


L’invio di una nuova domanda comporta l’annullamento delle precedenti e una volta inviata la domanda non può essere più corretta, ma conviene annullarla e inviarne una nuova.

 

In caso di smarrimento della ricevuta e della domanda è necessario accedere all’applicazione dei concorsi e scegliendo il menu “Visualizza situazione domande”. All’interno della domanda cliccando sul pulsante “Gestisci”, è possibile procedere nuovamente al download dei file PDF della ricevuta e della domanda presentata.

Leggi anche Concorso Polizia Penitenziaria, pubblicato il bando: come prepararsi

Prove selettive

Il Concorso si svolgerà in 3 prove: prova scritta, accertamenti psico-fisici e accertamenti psico attitudinali. Il 23 gennaio 2018 sul sito del Ministero saranno comunicati data e luogo della prova scritta.

Per la preparazione consigliamo

197 allievi agenti polizia penitenziaria

197 allievi agenti polizia penitenziaria

AA.VV., 2017, Maggioli Editore

Il manuale si indirizza a quanti partecipano al concorso pubblico, pubblicato in Gazzetta Ufficiale n. 78 del 13 ottobre 2017, a 197 allievi agenti del Corpo di polizia penitenziaria. Il testo, in stretta aderenza con quanto previsto dal bando, propone tutte le nozioni essenziali per prepararsi...




CONDIVIDI
Articolo precedenteCerchi un professionista per ristrutturare casa: sceglilo con Instapro.it
Articolo successivoPensioni, la Consulta salva la mini rivalutazione: cosa cambia nell’assegno

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here