Mancano pochi giorni alla scadenza del Concorso Personale ATA per il prossimo triennio scolastico 2018-2020. I candidati già iscritti in una delle graduatorie di terza fascia nel triennio precedente, o quelli non ancora iscritti possono inviare la domanda cartacea alla scuola capofila entro il 30 ottobre e dal 13 novembre effettuare la scelta delle sedi sulla piattaforma istanze online. Vediamo nel dettaglio come aggiornare la propria domanda, inserendo nuovi titoli e profili e cambiare provincia.

Aggiornamento della domanda

I candidati già inseriti nelle graduatorie del triennio precedente che vogliono inserirsi in un nuovo profilo devono compilare il modello D1 ricompilando anche i vecchi profili, così anche se vuole cambiare il titolo di accesso a uno dei profili.

I candidati già inseriti in graduatoria del triennio 2014-2017 che vogliono aggiornare il proprio titolo devono compilare il modello D2:

  • nella sezione D2 dichiarando il nuovo titolo acquisito tra quelli elencati e barrando la casella del titolo già valutato nel 2014,
  • nella sezione C2 dichiarando la scuola destinataria della domanda nel 2014 alla lettera F,
  • nella sezione C3 indicando il codice del titolo di studio accesso e modalità di accesso indicati nel 2014.

Scelta di una provincia diversa


I candidati già inseriti nelle graduatorie di una provincia che vogliono essere inseriti in quelle di una provincia diversa devono presentare il modello D4.

Leggi anche Personale ATA, gli errori da evitare sulla domanda per il Concorso

Controllare il proprio profilo

I candidati che non ricordano i profili per i quali aveva fatto domanda nel triennio precedente e i relativi punteggi, e non ricorda la scuola alla quale ha inviato la domanda, può controllare accedendo alla piattaforma Istanze online, sezione “Altri servizi”, Visualizzazione dati storici ATA III fascia 2014-2017.

Ricordiamo che sul sito del Ministero dell’istruzione sono disponibili:

  • i modelli da compilare: modello D1 per nuova domanda, modello D2 per conferma e aggiornamento domanda, modello D4 per cambio provincia.
  • le FAQ per rispondere ai dubbi dei candidati.

CONDIVIDI
Articolo precedenteSicilia, la vicenda delle ex province: può essere incostituzionale votare?
Articolo successivoPensione, dal 2019 a 67 anni: cresce l’aspettativa di vita

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here