contenzioso

Negli ultimi 3 mesi sono diminuite le liti con il Fisco: tra il 1° aprile e il 30 giugno 2017 i contenziosi tributari promossi da cittadini e aziende contro il Fisco sono poco più di 45mila, 8,9% in meno rispetto allo stesso periodo del 2016.

I dati sono stati diffusi dalla Direzione Giustizia tributaria de Dipartimento delle Finanze che ha rilevato un calo generale delle controversie e delle sentenze, 17.424 (-8,7%) quelle depositate in appello, 54.652 (-13%) quelle definite in Ctp e 15.980 (-1,95%), quelle in Ctr, facendo così scendere il numero dei fascicoli arretrati sotto 450 mila.

Un calo dovuto, secondo il Dipartimento delle Finanze, all’estensione della mediazione tributaria, che è diventata obbligatoria dal 2016 per tutti gli atti con valore fino a 20 mila euro. i ricorsi su cifre di questa fascia sono, infatti, scesi del 9,8% rispetto al 2016, anche se va segnalato che i ricorsi in Ctp fino a 3 mila euro rappresentano il 43% sul totale relativo al 2 trimestre del 2017.


Tra aprile e giugno 2017 il 45% delle cause discusse nelle Commissioni tributarie provinciali è stata vinta dal Fisco per un valore pari a 1,95 miliardi di euro, contro il 32% dei giudizi del tutto favorevoli ai cittadini. Risultati simili si sono registrati presso le commissioni regionali, 48% di vittorie degli enti contro il 37% dei giudizi vinti da cittadini e aziende.

Da segnalare che il 60% dei casi sottoposti ai 2 gradi di giudizio ha ottenuto la compensazione dei costi di lite, il 25% ha condannato i contribuenti alle spese e il 15% gli uffici.

Volume consigliato

La nuova mediazione tributaria

La nuova mediazione tributaria

Francesco Verini, 2017, Maggioli Editore

La mediazione delle controversie in ambito tributario è stata introdotta dalla “Manovra 2011” (D.L. n. 98/2011, convertito con modificazioni dalla L. n. 111/2011), che ha inserito il nuovo art. 17-bis nel D.Lgs. n. 546/1992, con il quale si è disciplinato tale...




CONDIVIDI
Articolo precedenteConcorso Polizia di Stato, aumento di posti e calendario prove fisiche
Articolo successivoNaspi, a chi spetta e come presentare domanda

1 COOMENTO

  1. Personalmente non ho potuto apprezzare i benefici della mediazione tributaria. In alcuni casi l’ufficio legale non si è nemmeno fatto vivo, in altri invece non ha potuto trovare un accordo in grado di soddisfare le parti coinvolte e il commercialista incaricato di seguire la pratica.

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here