vaccini obbligatori

Una nuova Circolare ministeriale illustra gli adempimenti per l’iscrizione a scuola a seguito dell’approvazione del decreto Lorenzin: per l’iscrizione è condizione necessaria dimostrare di aver effettuato i vaccini obbligatori o di averne fatto richiesta via mail o telefonicamente.

I genitori di bambini da 0 a 6 anni dovranno presentare la documentazione entro l’11 settembre, il 10 inizialmente indicato come data è un giorno festivo. Per le scuole che inizieranno dopo l’11settembre la documentazione dovrà essere presentata non oltre l’avvio delle lezioni.
I documenti sono:

  • documentazione che comprova l’effettuazione dell vaccinazioni obbligatorie,
  • documentazione che comprova l’avvenuta immunizzazione dopo malattia naturale,
  • documentazione che comprova requisiti per omissione o differimento delle vaccinazioni;
  • copia della richiesta (effettuata via mail, via fax o telefonicamente) di vaccinazione effettuata alla Asl per le vaccinazioni obbligatorie non ancora effettuate.

Solo per quest’anno scolastico in alternativa alla copia formale della richiesta è possibile presentare un’autocertificazione in cui si dichiara di aver fatto la richiesta all’Asl entro il 10 marzo.


In caso di mancata presentazione dei documenti il bambino non potrà più frequentare la scuola, ma resterà iscritto e potrà essere riammesso dopo la presentazione della documentazione. Sarà inoltre segnalato all’Asl che contatterà la famiglia per il recupero delle vaccinazioni.

Per i bambini dai 6 ai 16 anni è necessario presentare i documenti entro il 31 ottobre, o 10 marzo per chi sceglie l’autocertificazione e la documentazione non è requisito d’accesso per l’iscrizione. La mancata presentazione sarà comunque segnalata dalla scuola all’Asl competente.

Ricordiamo che in questi giorni il Garante della Privacy ha dato l’ok ad un provvedimento urgente che consente il trattamento dati da parte di Asl e scuolequeste ultime potranno trasmettere l’elenco degli iscritti alle Asl competenti che a loro volta effettueranno i controlli delle singole posizioni e per l’avvio delle procedure come la convocazione dei genitori e la pianificazione delle varie attività.

Per un maggiore aggiornamento sulle procedure a livello regionale segnaliamo la nostra mappa sui Vaccini obbligatori, cosa fare Regione per regione.

Nelle ultime ore l’amministrazione regionale del Veneto ha firmato un decreto che proroga fino all’anno scolastico 2019-2020 la scadenza per la presentazione dei documenti sulle vaccinazioni dei minori tra 0 e 6 anni. La moratoria ha ovviamente scatenato polemiche e arriva dopo la proroga, non ancora in vigore, nella Regione Lombardia.


CONDIVIDI
Articolo precedentePensione anticipata, via libera all’Ape volontaria
Articolo successivoConcorso Dirigenti scolastici, Regolamento entro settembre, bando in arrivo?

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here