rumori condominio

Nell’epoca di notizie di recente è uscita una sentenza emessa dalla Corte di Cassazione n. 38973-17 depositata giorno 8 agosto 2017 relativa alla condanna al risarcimento dei danni di una donna che recava disturbo alle 3 di notte ad altri condomini con il movimento degli zoccoli sul pavimento.

Premesso che, l’art. 659 c.p., 1 comma disciplina il disturbo delle occupazioni o del riposto delle persone, stabilendo che “Chiunque, mediante schiamazzi o rumori, ovvero abusando di strumenti sonori o di segnalazioni acustiche, ovvero suscitando o non impedendo strepiti di animali, disturba le occupazioni o il riposo delle persone, ovvero gli spettacoli, i ritrovi o i trattenimenti pubblici, è punito con l’arresto fino a tre mesi o con l’ammenda fino a 309 euro”.

Trattasi di un reato che si realizza quando si superi la normale tollerabilità ed abbiano, anche in relazione allo loro intensità, l’attitudine a propagarsi ed a disturbare un numero indeterminato di persone, e ciò a prescindere dal fatto che, in concreto, alcune persone siano state effettivamente disturbate. 

Tanto premesso, nel caso di specie, la parte attrice, ebbe modo di contestare che il suddetto reato si fosse prescritto e che i convenuti non potessero giudicare la rumorosità all’interno dell’ appartamento di sua proprietà.

La Suprema Corte pronunciandosi sul caso ritenne infondato detta impugnativa motivando la propria decisione sul fatto che mancasse una contestazione diretta nei confronti delle persone offese e argomentazioni logiche a propria difesa.

Volume consigliato

Prontuario operativo del nuovo condominio

Prontuario operativo del nuovo condominio

Giuseppe Marando, 2017, Maggioli Editore

Questa seconda edizione del “Prontuario”, ampiamente rinnovata e riveduta, esce con gli aggiornamenti a tutto maggio 2017 sia sulla giurisprudenza che su importanti novità legislative: - la devoluzione alla competenza dei giudici di pace della materia condominiale; - il...




CONDIVIDI
Articolo precedenteVaccini obbligatori, cosa fare Regione per regione
Articolo successivoSì viaggiare, sistemando il carico dell’auto in modo sicuro

1 COOMENTO

  1. Salve ormai è da oltre un anno che ad ogni sbattere del cancello sotto casa mIa,mi prende l’ansia e sto male.Considerando gli ingressi anche delle auto estranee al condominio si apre circa 80 volte tra giorno e notte.l’amministratore dice di avere un certificato di conformità ed io mi sono dovuto rivolgere ad un avvocato con le dovute spese.Purtroppo l’amministratore se ne frega e non si rende conto che il cancello quasi centenario sbatte contro il telaio srmpre in ferro e la cucina mi trema.Ormai sto al limite della sopportazione e spero lo condannino a lavori forzati.Un condominio scellerato cioè una vecchia corte con nomina dell’amministrazione appena dopo che ho acquistato.geazie

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here