Da domani gli insegnanti che hanno presentato domanda per le graduatorie di seconda e terza fascia, potranno effettuare la scelta delle sedi presentando il modello B, tramite il sistema Polis sul sito del Miur, fino al 25 luglio prossimo.

Per docenti e istituti scolastici sono settimane piuttosto caotiche: le domande per accedere alle graduatorie di istituto sono state circa 700mila e il numero elevato ha mandato in tilt le segreterie scolastiche e il sistema informatico del Miur, tanto da ottenere una proroga ad oggi per l’invio telematico delle domande da parte delle scuole.

Leggi anche Caos sulle Graduatorie d’istituto, prorogata la scadenza delle domande.


Vediamo come funziona la compilazione del modello B: dall’accesso al sistema POLIS alla scelta delle sedi.

L’accesso a Polis

Per accedere al sistema Polis (Presentazione On Line delle IStanze) gli interessati dovranno avere le proprie credenziali di accesso, username, password e codice personale. Queste credenziali dovranno essere preventivamente acquisite sul sito del Miur e poi confermate con un riconoscimento personale presso una qualsiasi istituzione scolastica. Con i propri codici di accesso (username, password e codice personale), si potrà accedere al sistema e procedere alla compilazione della domanda.

Come compilare il modello B

Entro il 25 luglio bisogna compilare e inviare telematicamente il modello B.
Il candidato deve indirizzarlo allo stesso istituto al quale ha presentato gli altri modelli A.

Va presentato un unico modello B anche se il candidato è interessato a diverse graduatorie della stessa fascia o di una diversa, indicando le graduatorie nelle quali vuole essere incluso e per le quali detiene i titoli.

Si potrà chiedere fino a un massimo di 20 scuole (compresa la sede dove avrà presentato la domanda di inclusione in graduatoria) appartenenti alla medesima provincia.

È importante indicare lo stesso indirizzo di posta elettronica utilizzato anche per la domanda, al quale saranno recapitate le convocazioni per le supplenze.

In caso di errore o di un ripensamento sulla scelta è possibile ricompilare il modello, l’ultimo compilato eliminerà quello effettuato in precedenza. In caso di mancata presentazione il candidato comparirà nelle graduatorie della scuola capofila.

Al termine della procedura si dovrà apporre il proprio codice personale per autenticare le operazioni effettuate.

La convalida delle domande e le graduatorie

Dopo il 25 luglio le scuole o il sistema informatico convalideranno le domande e verranno rilasciate le graduatorie provvisorie. I docenti avranno 10 giorni per fare reclamo, entro 15 giorni la scuola si dovrà pronunciare trascorsi i quali la graduatoria sarà definitiva.

Leggi anche Assunzioni scuola 2017, a settembre dentro 52mila docenti. Il piano


CONDIVIDI
Articolo precedenteAssunzioni Giovani, al via gli incentivi per le aziende
Articolo successivoLe prospettive di crescita per ADR e mediazione civile

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here