Scadrà il 1° giugno il termine per inviare le domande di partecipazione al concorso per 250 Funzionari bandito dal Ministero dell’Interno. I vincitori del concorso saranno destinati alle Commissioni territoriali per il riconoscimento della protezione internazionale e alla Commissione nazionale per il diritto d’asilo. Le assunzioni saranno a tempo indeterminato.

Vediamo allora i dettagli del bando, i requisiti di partecipazione e le prove d’esame previste.

Per approfondire, visita la nostra sezione dedicata ai Concorsi pubblici.

 

Il concorso pubblico per 250 Funzionari amministrativi

Il concorso pubblico del Ministero dell’Interno mira alla selezione di personale altamente qualificato da inquadrare nel profilo professionale di Funzionario amministrativo, Area funzionale terza, posizione economica F1, del ruolo del personale dell’Amministrazione civile dell’Interno.

Il bando del concorso è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale, speciale “Concorsi ed Esami , numero 33 del 2 maggio 2017. L’assunzione dei 250 Funzionari amministrativi è stata disposta dal D.L. 13/2017, convertito dalla L. n. 46/2017, in materia di protezione internazionale e contrasto all’immigrazione illegale.

I criteri di partecipazione al concorso

Il concorso è aperto, come indicato dall’articolo 2 del bando, a tutti i cittadini italiani maggiorenni, che godano dei diritti politici e siano fisicamente idonei all’impiego. Requisito fondamentale è il possesso di una laurea specialistica, triennale o del vecchio ordinamento in Giurisprudenza, Economia e Commercio, Scienze Politiche, Scienze internazionali o Sociologia. Sono ammessi al concorso anche i candidati laureati in ambiti simili: per tutte le informazioni è possibile consultare il bando del concorso.

Le domande di partecipazione devono essere inviate online, entro la data del 1° giugno 2017, tramite la pagina del sito internet del Ministero dedicata al concorso.

Concorso per 250 Funzionari: la prova preselettiva

Il concorso per 250 Funzionari amministrativi bandito dal Ministero dell’Interno prevede lo svolgimento di una prova preselettiva qualora il numero dei candidati sia pari o superiore a dieci volte il numero dei posti disponibili.

La prova preselettiva durerà 60 minuti e consisterà nella risoluzione di 90 quiz nelle materie di diritto pubblico, diritto internazionale pubblico e dell’Unione Europea, storia contemporanea e dei paesi extraeuropei, geografia politica ed economica e lingua inglese. Le modalità di svolgimento della prova preselettiva saranno comunicate il prossimo 30 giugno.

La prova scritta e la prova orale

La prova d’esame vera e propria del concorso prevede due prove scritte e una prova orale.

La prima prova scritta, in particolare, consisterà nella stesura di un elaborato in materia di diritto internazionale pubblico, dell’Unione Europea e legislazioni nazionale ed europea nell’ambito della protezione internazionale. La seconda prova scritta sarà interamente incentrata sulla conoscenza della lingua inglese, e si svolgerà in tre fasi: reading, writing e listening su argomenti di diritto pubblico.

La prova orale del concorso per 250 Funzionari amministrativi avrà ad oggetto, oltre alle materie già affrontate durante le prove scritte, la storia contemporanea, la geografia politica ed economica, gli elementi di diritto pubblico, la legislazione speciale amministrativa riferita alle attività del Ministero dell’Interno e la disciplina del rapporto di lavoro relativo al personale del Comparto ministeri. Prevista, infine, una verifica della conoscenza delle applicazioni informatiche.

 

Volume consigliato:


CONDIVIDI
Articolo precedentePrivacy e trasparenza online della P.A.
Articolo successivoNuovo Codice Appalti finalmente in vigore: ecco le novità

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here