Concorso Polizia Penitenziaria

Il Ministero della Giustizia, lo scorso 7 aprile 2017, ha bandito un concorso pubblico, per titoli ed esami, per il reclutamento di complessivi 540 allievi agenti del Corpo di polizia penitenziaria del ruolo maschile e femminile, riservato ai sensi dell’articolo 2199, comma 7-bis, del decreto legislativo 15 marzo 2010, n. 66, ai volontari in ferma prefissata di un anno o quadriennale ovvero in rafferma annuale, in servizio o in congedo (GU 4a Serie Speciale – Concorsi ed Esami n.27 del 7-4-2017).

La scadenza prevista per presentare domanda di partecipazione è quella dell’8 maggio prossimo.

Concorso Polizia Penitenziaria: quali requisiti?

All’articolo 2 del bando pubblicato in Gazzetta Ufficiale, sono elencati i requisiti che devono possedere i candidati ideali, tra cui:

  • cittadinanza italiana
  • godimento dei diritti civili e politici
  • aver superato gli anni diciotto e non aver compiuto e quindi superato gli anni ventotto
  • idoneita’ fisica, psichica ed attitudinale al servizio di polizia penitenziaria (sono elencati speciali requisiti).

Speciale Concorsi Pubblici

La Domanda di Partecipazione: come si compila?

Secondo l’articolo 5, poi, la domanda deve essere presentata in via esclusivamente telematica nei trenta giorni decorrenti dal giorno successivo a quello della pubblicazione del
presente bando nella Gazzetta Ufficiale della Repubblica – 4ª Serie speciale “Concorsi ed esami”. Come anche per il Concorso Cancellieri, la domanda va stampata, firmata, scannerizzata e caricata online, sulla piattaforma in cui il candidato, a seguito del decorso del termine, non avrà più accesso.

La prova scritta: quando si ritiene superata?

L’esame consiste in una prova scritta, vertente su una serie di domande a risposta sintetica o a scelta multipla, relative ad argomenti di cultura generale e a materie oggetto dei programmi della scuola dell’obbligo. La prova si intenderà superata dai candidati che abbiano riportato la votazione di almeno sei decimi, secondo quanto stabilito all’art. 10 del Bando.

A seguito del superamento della prova scritta, si procederà, dunque, con gli accertamenti psico-fisici, e poi con quelli attitudinali.

Volume consigliato:

540 Allievi Agenti 
del Corpo di Polizia 
Penitenziaria

540 Allievi Agenti 
del Corpo di Polizia 
Penitenziaria

Autori Vari, 2017, Maggioli Editore

Il Manuale è pensato per quanti si preparano ad affrontare il concorso pubblico per il reclutamento di complessivi 540 posti di Allievi Agenti del Corpo di Polizia Penitenziaria, indetto con decreto del Ministero della Giustizia pubblicato in G.U. 7 aprile 2017, n. 27. Nello...




CONDIVIDI
Articolo precedenteOggi in Senato il decreto voucher
Articolo successivoSistemi IT della P.A e Privacy by design

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here