salvaguardia esodati

Le istanze di accesso all’ottava salvaguardia possono essere già inviate. E’ partito il 1° gennaio dell’anno corrente e finirà il 2 marzo 2017 il termine entro cui aderire al trattamento pensionistico. Le domande saranno inviate alle Direzioni Territoriali del Ministero del Lavoro o all’Inps, che verificheranno il rispetto dei requisiti di cui all’articolo 1, co. 212 e ss. della legge 232/2016.

SPECIALE PENSIONI: scopri qui l’eBook di 82 pagine in formato PDF con 1 anno di aggiornamenti inclusi inviati direttamente tramite email!

Sebbene le categorie di lavoratori che hanno effettivamente diritto alla c.d. ottava salvaguardia siano le medesime previste per la settima, c’è una novità e consiste nella possibilità di maturare la decorrenza o il diritto alla pensione in tempi più generosi.

Ottava Salvaguardia: qual è la proroga dei termini?


Infatti, Il termine entro cui si dovrà maturare la decorrenza della pensione viene posticipato di 12-24 mesi rispetto alla legge di stabilità 2016, cioè fino al 6 gennaio 2018-2019, mentre per chi è in mobilità o riceve il trattamento speciale edile i requisiti vanno raggiunti entro tre anni dal termine dei predetti strumenti di sostegno al reddito.

E questa sarà l’ultima occasione in cui sarà riconosciuto il beneficio pensionistico agli esodati, dopo l’abolizione del fondo destinato al finanziamento dello stesso da parte del Legislatore. È bene dunque fare attenzione alle modalità esatte con cui accedervi e ai requisiti necessari per usufruirne, essendo molto più conveniente dell’Ape sociale: questo è infatti il sussidio erogato a partire dal 1° maggio 2017.

Esodati: chi sono i lavoratori beneficiari dietro istanza di ammissione? Quali requisiti devono presentare?

Mobilità (11mila posti)

Prima Categoria: Lavoratori in mobilità a seguito di accordi governativi o non stipulati entro il 31/12/11. La Maturazione del diritto a pensione deve avvenire entro 36 mesi dopo la data di scadenza dell’indennità di mobilità, anche col versamento di contributi volontari; la Cessazione del rapporto di lavoro, invece, entro il 31/12/14. Si presenta Istanza all’Inps entro il 2/03/17.

Prosecutori volontari (10mila 4cento posti)

Seconda Categoria: Prosecutori volontari autorizzati alla contribuzione prima del 4/12/11, che facciano valere almeno un contributo volontario, a prescindere che abbiano svolto successivamente attività non riconducibili ad un rapporto di lavoro dipendente a tempo indeterminato. La Maturazione della decorrenza della pensione deve avvenire entro il 6/01/19, inclusa la finestra mobile, rispetto alla disciplina prevista ante-Fornero. Si presenta Istanza all’Inps entro il 2/03/17.

Cessati dal servizio (7mila 8cento posti)

Terza Categoria: Lavoratori cessati entro il 30/06/2012 con accordi individuali o collettivi stipulati entro il 31/12/11, a prescindere che abbiano svolto successivamente attività non riconducibili ad un rapporto di lavoro dipendente a tempo indeterminato. Ma anche i Lavoratori cessati dopo il 30/06/12 ma entro il 31/12/12 con le stesse modalità di cui sopra o per risoluzione unilaterale, tra l’1/01/07 e il 31/12/11.

La Maturazione della decorrenza pensione deve avvenire entro il 6/01/19 compresa la finestra mobile, rispetto alla disciplina prevista ante-Fornero. Si presenta Istanza alle direzioni territoriali dell’Ispettorato del Lavoro, a pena di decadenza entro il 2/03/17.

Congedo assistenza disabili (7cento posti)

Quarta Categoria: Lavoratori che nel 2011 sono stati congedati per assistere figli con disabilità grave. La Maturazione della decorrenza pensione deve avvenire entro il 6/01/19 compresa la finestra mobile,rispetto alla disciplina prevista ante-Fornero. Si presenta Istanza alle direzioni territoriali dell’Ispettorato del Lavoro, a pena di decadenza entro il 2/03/17.

Tempo determinato (8cento posti)

Quinta Categoria: Lavoratori con contratto di lavoro a tempo determinato e in somministrazione cessati dal lavoro tra il 1/01/07 e il 31/12/11, non rioccupati a tempo indeterminato (esclusi quelli del settore agricolo e quelli con qualifica stagionale). La Maturazione della decorrenza pensione deve avvenire entro il 6/01/18 compresa la finestra mobile, rispetto alla disciplina prevista ante-Fornero. Si presenta Istanza alle direzioni territoriali dell’Ispettorato del Lavoro, a pena di decadenza entro il 2/03/17.


CONDIVIDI
Articolo precedenteUnioni civili: approvati i decreti della legge Cirinnà
Articolo successivoSicilia. Raffica di adempimenti per ATO rifiuti e per SRR

2 COMMENTI

  1. Roberto: ho 37 e 5 mesi di contributi versati e sono disoccupato dal 21 maggio 2017 in seguito ad un licenziamento collettivo. Ho 58 anni. Finita la naspi di 23 mesi e 17 gg. avrò 60 anni. Quando potrò andare in pensione?

  2. Ho fatto domanda per la pensione anticipata con l,ottava salvaguardia ho 36 anni di contributi versati + 18 mesi di naspi ho 65anni e7 mesi posso andare in pensione

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here