Pensione-anticipata

Con la Legge di Stabilità 2017 è stato approvato il pacchetto pensioni questo comporterà tantissime novità per i lavoratori che lasceranno il posto di lavoro l’anno prossimo.

Tra le varie condizioni che si attiveranno con la pensione anticipata è importante ricordare che si potrà usufruire ancora della deroga Amato con 15 anni di contributi e del salvacondotto Fornero.

In quali casi queste due scelte possono essere vantaggiose?


Per sapere tutte le novità sulla LEGGE DI STABILITA’ 

La deroga Amato

Il D. Lgs. 503/1992 contiene la “deroga Amato” prevede l’entrata in pensione nel 2017 dei lavoratori con 15 anni di contributi. Però, la deroga Amato non permette uno sconto sull’età dei lavoratori ma prevede l’uscita dal mondo del lavoro con soli 15 anni di contributi versati, se:

  • il soggetto ha maturato i 15 anni di contribuzione al di là che si tratti di contributi volontari, obbligatori, figurativi o da riscatto, prima del 31 dicembre 1992;
  • il soggetto ha maturato i 15 anni di contribuzione ed è stato ammesso al versamento dei contributi volontari con autorizzazione anteriore al 31 dicembre 1992;
  • il soggetto possiede 25 anni di anzianità assicurativa, 15 anni di effettiva contribuzione e almeno 10 anni di contribuzione derivante da attività saltuarie.

Andare in pensione a 64 anni con il salvacondotto Fornero

La legge Fornero prevede che alcune categorie possono andare in pensione a soli 64 anni, in particolare le lavoratrici dipendenti del settore privato che hanno compiuto 60 anni e maturato 20 anni di contribuzione entro il 31 dicembre 2012.

La stessa condizione è valida per i lavoratori del settore privato con 60 anni di età al 31 dicembre 2012 con 35 anni di contributi versati.

Leggi anche: Pensioni e Legge di Stabilità 2017: chi sono i nuovi beneficiari

Si possono cumulare la Deroga Amato e Legge Fornero?

Non è possibile cumulare la Deroga Amato e la Legge Fornero, i lavoratori devono comunque aver maturato i 15 anni di contributi maturati entro il 31 dicembre 1992 con un’età standard di 66 anni e 7 mesi con la Deroga Amato mentre per uscire dal mondo del lavoro a a 64 anni con la Legge Fornero deve aver maturato 20 (o 35) anni di contribuzione al 31 dicembre 2012.

 SPECIALE PENSIONI: scopri qui l’eBook di 82 pagine in formato PDF con 1 anno di aggiornamenti inclusi inviati direttamente tramite email!

Cosa è l’opzione contributiva Dini?

Con l’opzione Dini è possibile andare in pensione a 15 anni di contributi, questa possibilità è per chi ha maturato meno di 18 anni di contribuzione alla data del 31 dicembre 1995 e abbia versato almeno 5 anni di contributi dal 1996 in poi.

Questa  misura, però, non è molto conveniente: infatti prevede il calcolo della pensione con il solo metodo contributivo, questo dà diritto a un importo mensile molto basso.


CONDIVIDI
Articolo precedenteIMU e TASI 2016: scadenza vicina. Chi sono i più colpiti?
Articolo successivoBonus bebè 2017, Voucher Inps: tutte le agevolazioni per il 2017

1 COOMENTO

  1. Salve,
    ho 63 anni e mi mancano 3 mesi di contributi per arrivare ai 15; è possibile versare i contributi volontari e accedere alla pensione?

    Grazie

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here