equitalia

Cerchi un commercialista? Confronta subito i preventivi dei nostri migliori esperti. È gratis!

Per quanto riguarda la rottamazione delle cartelle di Equitalia, che entrerà in vigore a breve, molto probabilmente sarà estesa alle multe stradali (clicca qui per saperne di più).

Con la nuova Legge di Stabilità 2017, infatti, il Governo ha intenzione di andare incontro ai contribuenti e applicare uno sconto su tutte le cartelle esattoriali notificate tra il 2000 e il 2015.


Di seguito ecco quali potrebbero essere i vantaggi per il cittadino a partire dal prossimo anno.

Leggi il testo del disegno di legge di Bilancio 2017

Rottamazione delle cartelle: cosa prevede?

Da pubblicare insieme alla Legge di Bilancio 2017 o come parte del decreto fiscale collegato, la sanatoria delle cartelle di pagamento prevede il pagamento dell’importo di base, esonerando però i contribuenti dal versamento degli interessi e della mora del 10%.

Invece, l’aggio, che inizialmente sembrava essere abbassato al 3%, rimane al 6% come per il normale pagamento delle cartelle di Equitalia.

Per i contribuenti che vogliono regolarizzare la propria posizione con il Fisco, dunque, si prospetta uno sconto consistente, tuttavia dovranno comunque pagare le spese di notifica della cartella e, se è già iniziata una procedura di esecuzione forzata, anche le spese legali.

Pignoramenti e ipoteche: che fine fanno?

Chi deciderà di aderire alla sanatoria per il 2017 non potrà subire pignoramenti o ipoteche da parte di Equitalia. Inoltre, a condizione che il bene pignorato non sia già stato regolarmente assegnato, l’esecuzione forzata già iniziata potrà essere sospesa.

In pratica, i contribuenti che aderiscono alla rottamazione non dovranno temere pignoramenti futuri sulle cartelle che si stanno impegnando a pagare con lo sconto.

Pagamento a rate: come aderire alla sanatoria?

Con riguardo sempre alla sanatoria delle cartelle di Equitalia, un’altra novità importante è che anche i contribuenti che hanno già iniziato il pagamento dei rispettivi debiti a rate possono aderire alla misura.

In tal caso, il piano di dilazione verrà semplicemente sostituito dalle modalità di pagamento previste dalla nuova sanatoria.

Rottamazione cartelle esattoriali: come aderire?

Per aderire alla rottamazione delle cartelle di pagamento, se tutto dovesse essere confermato dal testo ufficiale della Legge di Stabilità 2017, il contribuente dovrà presentare richiesta di adesione alla sanatoria entro 90 giorni dalla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale delle nuove norme.

Ai fini della presentazione della domanda bisognerà utilizzare un apposito modello che Equitalia renderà disponibile sul proprio sito web.

Pagamento dei debiti Equitalia: come fare?

A seguito della presentazione della domanda, Equitalia, entro 180 giorni dall’entrata in vigore della procedura, comunicherà ai debitori l’ammontare delle somme dovute e i dettagli relativi alle singole rate.

A questo punto spetterà al contribuente scegliere se pagare tutto il debito in un’unica soluzione oppure a rate. Ancora non è del tutto chiaro se le rate saranno di pari importo e se saranno 3 o 4. Nel primo caso l’ultima rata dovrà essere pagata entro il 15 dicembre 2017, nel secondo caso entro il 15 marzo 2018.


CONDIVIDI
Articolo precedenteAnziani e Alzheimer: cosa manca alla nostra società. La parola al Prof. Marco Trabucchi
Articolo successivoReferendum costituzionale: come cambiano Regioni e Autonomie Locali

6 COMMENTI

  1. Siamo una ditta di edilizia in difficoltà,oltre la chiusura di tutti i conti correnti, e non e stata pagato l’ici per anni per €. 80.000,00 circa, ora sta arrivando i l pignoramenti ed il fermo dei mezzi utilizzati per il lavoro che sicuramente se avverrà il fermo dei mezzi sarà chiusa ogni possibilità di continuare a resistere come abbiamo fatto per anni. CHIEDO ESSENDO ENTI DI RISCOSSIONE DIVERSI DA EQUITALIA POSSIAMO CHIEDERE LA ROTTAMAZIONE COME CONCESSO PER I DEBITI DI EQUITALIA ???????????????????????????
    SI RINGRAZIA PER L’ATTENZIONE CHE VORRETE CONCEDECI

  2. Buonasera,una domanda, supponiamo che io abbia una rateazione in corso e come prevede la legge, sia la corrente coi versamenti sino al 31/12/2016…chiedendone la rottamazione, visto che le rate pagate sono comprensive di interessi/ aggi/ more , il saldo dovuto verrà sgravato degl’interessi già pagati nella rateazione?

  3. Stessa domanda di Matteo,essendo senza lavoro non potrei pagare in così breve tempo,come potrei fare?

  4. Come la domanda fatta da ALDO, visto che il provvedimento su Equitalia è oggi LEGGE dello Stato, e quindi viene riconosciuta la possibilità si eliminare le sanzioni e more dalla somma effettivamente dovuta, lo stesso si dovrebbe applicare, per omogeneità di comportamento ed eguaglianza nei confronti di tutti i cittadini, anche per gli Enti Locali che non si affidano ad Equitalia per la riscossione dei tributi (vedi Tassa di Possesso autoveicoli, ex tassa di Circolazione). Giusto ???
    GRAZIE se mi vorrete rispondere.

  5. Ma questo condono e solo per Equitalia o anche per gli enti locali che non si affidano ad Equitalia per la riscossione dei crediti ( ICI DEGLI ANNI 2008-9-10-11)??
    come posso fare per usufruire del condono GRAZIE

  6. ma chi a avuto un lungo periodo negativo nel lavoro come me… ma vuole pagare ma non ce la fa a tirare avanti, esiste un dilazionamento piu lungo,e potra usufruire la rottamazione.

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here