canone rai addebito

Con l’arrivo dei primi addebiti del canone Rai nella bolletta della luce, l’Agenzia delle Entrate ha comunicato nuovi chiarimenti per tutti quei contribuenti che si sono visti arrivare bollette elettriche senza addebito.

Per saperne di più si consiglia lo speciale su CANONE RAI 2016: TUTTE LE NOVITÀ

Canone Rai: la mia bolletta non contiene addebito, cosa devo fare?

Tra i punti chiariti dalle Entrate, quelli più richiesti e interessanti sono stati pubblicati in chiaro, tra questi emerge la nuova precisazione circa la possibile ricezione di bollette elettriche non contenenti l’addebito del canone Rai.


L’Agenzia, rispondendo alle domande degli utenti, ha fatto affermato quanto riportato di seguito:

“Da quest’anno il canone Rai è addebitato sull’utenza elettrica per uso domestico residente. Verifica il tuo tipo di contratto e controlla se il canone è presente nella prossima bolletta. In caso contrario devi versare l’importo dovuto entro il 31 ottobre 2016 utilizzando il modello F24”.

Pertanto per tutti coloro che erroneamente non si sono sono visti addebitare l’importo del canone tv sulla propria bolletta della luce è richiesto di effettuare il versamento entro e non oltre il prossimo 31 ottobre avvalendosi del modello F24.

Clicca qui per i moduli di autocertificazione per non pagare il canone Rai

Si ricorda che l’importo del canone Rai ammonta a 100 euro; deve essere pagato in un’unica soluzione, mentre il modello F24 che è da utilizzare può essere recuperato sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

Modello F24: come compilarlo? Pubblicati i codici da utilizzare

Sono già stati pubblicati dall’Agenzia delle Entrate i codici tributo che saranno operativi dal 1° settembre 2016 e che i contribuenti dovranno inserire nel modello F24.

Si ricorda che i codici tributo per il pagamento del canone Rai nel modello F24 si possono trovare nella sezione “Erario”, colonna “importi a debito versati”, con valorizzazione del campo “anno di riferimento”.

Tra questi vi sono:

1) “TVRI“, denominato “canone per rinnovo abbonamento TV uso privato – articolo 3, comma 7, decreto 13 maggio 2016, n. 94“.

Questo codice deve essere utilizzato dai contribuenti che hanno una tv, ma non un’utenza elettrica intestata, oppure quelli che abitano in una delle isole che non sono dotate di allacciamento alla rete nazionale.

2) “TVNA” denominato “canone per nuovo abbonamento TV uso privato – articolo 3, comma 7, decreto 13 maggio 2016, n. 94“.

Deve essere usato dagli utenti che per la prima volta devono pagare il canone Rai, e non hanno un’utenza elettrica intestata, oppure abitano in aree che sono prive di rete nazionale.


CONDIVIDI
Articolo precedentePensione anticipata per chi non ha i contributi? Ecco i requisiti secondo l’anno di nascita
Articolo successivoLavoro autonomo: quali sono le nuove tutele per i Professionisti

13 COMMENTI

  1. Ci risiamo,anche questo anno non mi sono arrivati la tv in bolletta ,farò f24,preferivo prima

  2. nel 2016 mi hanno addebitato correttamente l’importo, nel 2017 invece niente i codici per pagare di cui sopra non vanno bene perché ho l’utenza elettrica intestata e residente , all’Enea dicono che è colpa dell’agenzia entrate , l’agenzia per telefono non mi ha saputo aiutare. come devo fare per pagare chi sa il codice per l’F24 nel mio caso?

  3. Dato che lo scorso anno non mi hanno addebitato il canone RAI in bolletta ho pagato con il modello f24 e nella bolletta appena arrivata ancora una volta non è addebitato, x tutte le bollette negli anni a venire dovrò pagare con quel cavolo di modello o si può per caso riuscire a sistemare la situazione?

  4. ho pagato il canone rai con f24 perche non mi era stato adebitato in bolletta.
    o pagato a mio nome ,mentre le bollette sono intestate a mia moglie,
    a dicembre e arrivata in bolletta la prima rata del canone rai con ammontare di 80euto,
    l’altra rata a genaio di 29 euro.
    cosa devo fare o a chi mi devo rivogere x non ripagare il canone rai un altra volta.
    ma il canone rai non era di 100 euro?
    con le 2 fatture le 100 euro le supero.

  5. a me non è arrivato in bolletta x l,anno 2016 nessun addebito. come posso fare x pagare senza nessuna mora dal momento che ho addebito in banca non ho controllato se c,era il canone o no

  6. Pensavate che con l’anno nuovo la questione canone Rai si fosse sistemata? Ebbene i disagi continuano. Anche quest’anno l’Enel non mi ha addebitato la prima rata di 9 euro nella bolletta di gennaio. Ora cosa bisogna fare per non essere sanzionato?

  7. Io non mi sono preoccupato di leggere le bollette tra luglio e settembre.. idiota.. e oggi devo andare a ritirare una raccomandata da Torino… sarà la rai?? bastardi!
    Grazie

  8. Hanno fatto bene coloro che per tutta la vita hanno mai pagato alcun canone.Noi fessi che sempre abbiamo pagato il bollettino in dicembre ora rischiamo di essere considerati morosi e quindi di essere multati se nella bolletta ENEL di luglio o di settembre hanno dimenticato di noticarcelo come promesso.Fate schifo.Michele Paglione.

  9. che schifo, dobbiamo essere sempre noi, il popolo,a correre dietro allo stato per potere esserein regola!!!!!!

  10. Perché complicare la vita alla gente? Non era più semplice lasciare il bollettino rai come prima? Proprio vero.Le cose FACILI Le FACCIAMO diventare difficili . E bisogna essere laureati per studiarsi ste cose!!!

  11. Canone rai : niente addebito sulla bolletta elettrica di luglio.Forse sulla prossima bolletta di settembre? Mah….Se non ci dovesse essere l’addebito sulla nuova bolletta, tutti a correre a compilare fa. Ragionieri e commercialisti a pancia piena per chi non è in grado di farlo da solo.
    Confusione enorme, l’idea scarse e tanta disorganizzazione …di male in peggio!
    Non siamo capaci, neanche, a fare le piccole cose.
    Senza testa!

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here