Regolamento del Consiglio Nazionale Forense

E’ stato reso noto dal Consiglio dell’Ordine degli Avvocati di Milano il Regolamento CNF 16 luglio 2014, n. 6 con la circolare del 13 luglio 2016. Il Regolamento del Consiglio Nazionale Forense disciplina l’aggiornamento e la formazione permanente degli avvocati al fine di valorizzarne la preparazione e la competenza professionale.

Scarica qui la circolare del COA di Milano del 13 luglio 2016

Avvocati e praticanti: in cosa consiste la formazione permanente

Il Regolamento CNF 16 luglio 2014, n. 6 ha stabilito che tutti gli avvocati devono conseguire un totale di 60 Crediti Formativi (C.F.) nel triennio 2014-2016. Tali crediti sono attribuiti in seguito alla partecipazione “effettiva e documentata” alle attività formative appositamente organizzate.


Gli avvocati possono scegliere a quale evento prendere parte, ma almeno 9 Crediti Formativi devono  essere conseguiti nelle materie  formative obbligatorie di ordinamento e previdenza forensi e deontologia ed etica professionale.

Ogni anno, è previsto che il professionista debba conseguire almeno 15 Crediti al fine di evitare di concentrare l’adempimento dell’obbligo in un periodo ristretto di tempo, circostanza che, spiega il Consiglio Nazionale Forense, “si porrebbe in contrasto con il concetto di formazione continua quale processo di costante accrescimento culturale e professionale”.

Cancellazione dall’Albo se non si raggiungono i crediti?

Il mancato raggiungimento dei Crediti Formativi necessari nel corso del triennio costituisce illecito disciplinare e può portare alla cancellazione dall’Albo.

La circolare del COA di Milano

L’Ordine degli Avvocati di Milano ha attivato per tutti gli iscritti il software FormaSFERA per aiutare nella gestione della formazione permanente prevista dal CNF. Attraverso il servizio, gli iscritti possono prenotarsi ai corsi organizzati e inserire nella propria area personale tutti i crediti formativi maturati.

In merito fornisce maggiori informazioni la circolare del 13 luglio 2016. In particolare, il COA di Milano avvisa che gli iscritti agli eventi formativi attraverso il software FormaSFERA avranno priorità di accesso all’aula, ma dovranno cancellare la propria iscrizione almeno 24 ore prima in caso di impossibilità di partecipare.

L’allontanamento dall’aula durante l’evento, inoltre, deve essere attestato utilizzando il rilevatore delle presenze, e l’assenza per un periodo superiore a 15 minuti non consente il riconoscimento dei Crediti previsti.

E’, inoltre specificato che, allo scopo di favorire la formazione dei giovani, avvocati e praticanti abilitati con meno di 35 anni di età potranno iscriversi gratuitamente agli eventi fino a un numero massimo di 150 posti e possono comunque usufruire di due eventi formativi gratuiti in materia obbligatoria all’anno.

Infine, la circolare del COA di Milano stabilisce che l’insegnamento di materie giuridiche presso istituti universitari dà diritto a 2 Crediti da due ore a cinque ore di lezione, 4 da sei ore a quindici ore, 8 da sedici ore a venticinque ore e a 10 crediti da 26 ore di lezione in poi.

Formulario commentato: arbitrato negoziazione assistita mediazione

Formulario commentato: arbitrato negoziazione assistita mediazione

Lucilla Nigro, 2016, Maggioli Editore

La nuova edizione del presente formulario commentato, arricchi- ta e aggiornata, propone una raccolta di ben 116 FORMULE ed è articolata in tre parti dedicate agli strumenti di risoluzione stra- giudiziaria delle controversie civili: 1. la prima parte è dedicata...




CONDIVIDI
Articolo precedenteCartella Equitalia: come sapere se la notifica è regolare?
Articolo successivoLe criticità del servizio di pubblicità immobilare

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here