canone rai 2016

L’Agenzia delle Entrate ha fornito ai contribuenti nuovi chiarimenti in merito all’addebito del canone Rai nella bolletta di luglio.

Per gli approfondimenti si consiglia lo speciale su CANONE RAI 2016: ECCO COSA CAMBIA

Tra i casi presi in considerazione nelle nuove FAQ delle Entrate (pubblicate sul sito): il cambio di contratto elettrico, l’avere più bollette in famiglia, il caso degli eredi. Vediamoli più nel dettaglio.


Scarica qui il modulo di esenzione

Canone Rai 2016: i nuovi chiarimenti

Si tratta di ulteriori chiarimenti che l’Agenzia ha fornito in vista dell’arrivo delle bollette con i primi addebiti del canone tv. Le rate del canone Rai sono, infatti, inviate con la prima bolletta consecutiva al 1° luglio.

Canone Rai addebitato su più bollette, cosa fare?

Quando le rate del canone Rai sono addebitate su più bollette intestate a persone appartenenti alla stessa famiglia anagrafica, si deve effettuare il pagamento una volta soltanto e chiedere, per l’altra utenza, l’esenzione dal versamento compilando il quadro B dell’apposita dichiarazione.

Se si attiva un nuovo contratto elettrico, cosa fare?

Nel caso in cui l’utente attivi una nuova utenza elettrica, l’addebito verrà inserito nelle nuove bollette, a meno che il titolare non provveda dichiari nel quadro A del modulo di esenzione la non detenzione della tv.

Il mancato invio della comunicazione implica l’obbligo di pagare il canone. Le Entrate hanno, inoltre chiarito che se l’utente aveva un’utenza elettrica residenziale disdetta prima del mese di luglio, e procede ad attivarne un’altra in un mese successivo, le rate precedenti arrivano con la prima bolletta riguardante il nuovo contratto.

Si ricorda che il canone viene addebitato dal mese in cui viene attivata la fornitura, variando gli importi a seconda appunto del mese esatto di attivazione.

Di seguito si riporta la tabella con gli importi del canone Rai e delle relative rate.

Mese di attivazione Importo Canone RAI annuale Importo rate
gennaio 100 10
febbraio 93,80 10,42
marzo 85,65 10,71
aprile 77,50 11,07
maggio 69,35 11,56
giugno 61,19 12,24
luglio 53,04 13,26
agosto 44,89 14,96
settembre 36,73 18,37
ottobre 28,59 28,59
novembre 20,44 20,44
dicembre 12,28 12,28

 

Nel caso in cui, invece, si passi da un’utenza residenziale a una non residenziale, il nuovo contratto automaticamente non prevederà più le rate del canone Rai (dovuto solo sulla prima casa).

Canone Rai addebitato 2 volte: cosa fare?

Se il canone tv viene erroneamente addebitato 2 volte, ad esempio nel caso il cui 2 esponenti del medesimo nucleo anagrafico siano sono titolari di diverse utenze elettriche, o  in quello in cui vi siano eredi di soggetti defunti a cui la bolletta della luce è ancora intestata, vale sempre la regola per cui il canone è dovuto una sola volta per ogni famiglia anagrafica.

Se gli addebiti che arrivano sono, quindi, 2 è necessario inviare il modulo di autodichiarazione compilando il quadro B.

Canone Rai addebitato su più abitazioni: cosa fare?

L’Agenzia delle Entrate ipotizza anche casi limite, tipo quello inerente 2 coniugi proprietari di 2 appartamenti diversi, ciascuno dei quali intestatari di bolletta per uso domestico residente.

Anche in questo caso è necessario compilare il quadro B dell’autodichiarazione dal momento che il canone è dovuto una sola volta a prescindere dal numero di abitazioni. Tuttavia l’Agenzia ricorda che, nell’ambito di una stessa famiglia anagrafica, non dovrebbe sussistere più di un’utenza elettrica di tipo domestico residenziale.

Se si cambia impresa elettrica: cosa fare?

Nei casi in cui l’utente cambia impresa elettrica, il canone viene addebitato automaticamente sulla nuova bolletta.


CONDIVIDI
Articolo precedenteLe 5 scuse più comuni: come fare per eliminarle e sfruttare il proprio potenziale
Articolo successivoMedici, Nuovi LEA: ecco cosa cambia. Responsabilità, sanzioni e prescrizioni

7 COMMENTI

  1. buongiorno, io non ho la tv, non ho la radio e non le ho mai avute.
    Non ho uno smartphone né un computer di proprietà. Il primo è aziendale, il secondo è un computer portatile non intestato a me.
    Mi trovo a pagare un canone per un servizio di cui non usufruisco, ritengo di poter chiedere il rimborso ma non vedo mai la casistica “non ho una tv né altro mezzo con cui ricevere le trasmissioni della RAI” tra le opzioni di rimborso. Come fare?

    grazie
    Marco

  2. Mancata presentazione della dichiarazione sostitutiva entro la data stabilita
    Addebito canone Rai è arrivato con la bolletta di agosto
    Si può chiedere rimborso in quanto la casa è in fase di ristrutturazione e quindi non abitabile??

  3. Mancata presentazione della dichiarazione sostitutiva entro la data stabilita
    Addebito canone Rai è arrivato con la bolletta di agosto
    Si può chiedere rimborso in quanto la casa è in fase di ristrutturazione e quindi non abitabile??

  4. Mancata presentazione dichiarazione sostitutiva entro la data stabilita
    Addebito canone Rai ricevuto
    Si può chiedere rimborso in quanto non in possesso di televisore o apparecchio elettrico??

  5. IO HO PRESENTATO CON RACC AR IN DATA 09/03/2016 AUTOCERTIFICAZIONE AI SENSI DELLA LEGGE 445/2000 ART. 46 COMUNICANDO SIA ALL’ENEL CHE ALL’AGENZIA DELLE ENTRATE UFFICIO ABBONAMENTI DI TORINO, CHE IN QUANTO OVER 75 E PER MOTIVI DI REDDITO INFERIORE AI LIMITI INDICATI NELLA LEGGE FINANZIARIA 2016 NON ERA DOVUTO IL CANONE RAI.
    NONOSTANTE 2 RACC AR, AUTCERTIFICAZIONE E FOTOCOPIA DEL DOCUMENTO E’ STATO ADDEBITATO IL CANONE IN BOLLETTA.
    Risposta agenzia entrate: non è stato adottato il modulo che loro hanno reso pubblico in data 15/4/2016
    INAUDITO

  6. ADDEBITATO IL CANONE A MIO PADRE DECEDUTO NEL 2007 CON UTENZA ELETTRICA NON RESIDENTE E DA MOLTISSIMI ANNI NON DETENTORE DI APPARECCHIO TV
    TANTO VERO CHE I’ABBONAMENTO/CANONE FU TRASFERITO OVVERO INTESTATO AL SOTTOSCRITTO CONSERVANDO IN NUMERO ORIGINARIO
    VERGOGNOSO, INAUDITO ECC….
    NESSUNO SA COME CHIEDERE IL RIMBORSO!!!

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here