ottava salvaguardia esodati

L’ottava salvaguardia esodati, per tutelare 32mila lavoratori rimasti senza lavoro e senza pensione a seguito della Riforma Pensioni Fornero del 2011 è l nuova proposta che, entro il mese di settembre, la  commissione Lavoro della Camera presenterà.

Per maggiori approfondimenti si consiglia lo SPECIALE SU ESODATI: TUTTE LE ULTIME NOVITÀ

Vediamo di seguito le principali novità del provvedimento che i tecnici stanno studiando, la platea dei nuovi beneficiari e la procedura parlamentare da seguire.

Ottava Salvaguardia Esodati: di cosa si tratta


L’ottava salvaguardia equivale ad un ampliamento delle finestre temporali per le analoghe tipologie di esodati che sono già stati inseriti nella precedente salvaguardia, la settima.

Ottava Salvaguardia Esodati: chi sono i beneficiari

Nello specifico si tratta di:

6.800 lavoratori in mobilità che maturano i requisiti previdenziali pre-Riforma Fornero fino a 36 mesi dopo la mobilità (a differenza dei 12 mesi previsti con la settima salvaguardia);

25.200 lavoratori che appartengono alle altre 4 tipologie della settima salvaguardia (autorizzati ai volontari, in congedo per assistere disabili, cessati dal servizio, lavoratori con contratto a tempo determinato) che maturano la decorrenza della pensione con le regole precedenti entro il 2021.

In pratica, quindi, la misura arriverebbe ad includere tutti coloro che maturano il requisito per la pensione entro il 31 dicembre 2019 (contro il corrente gennaio 2017), in applicazione poi delle finestre mobili da 12 a 21 mesi si raggiungono i lavoratori con decorrenza entro il 2021.

Ottava salvaguardia Esodati: la procedura parlamentare

Il provvedimento, prima di diventare operativo, dovrà intraprendere la consueta procedura parlamentare. Si prospettando, dunque, tempistiche ancora lunghe, non escludendo del tutto la possibilità che l’ottava salvaguardia riesca ad essere inglobata nella prossima legge di Stabilità per il 2017.

In realtà, i Comitati esodati non sostengono l’immissione della misura nella prossima manovra finanziaria proprio per scongiurare eventuali e dannose sovrapposizioni tra questa e la Riforma Pensioni 2016/2017.


CONDIVIDI
Articolo precedenteCodici sconto: le ultime e più convenienti opportunità per risparmiare su Internet
Articolo successivoGuida in stato di ebbrezza: ecco i 3 nuovi reati. Cosa si rischia?

16 COMMENTI

  1. Non sono per niente fiero di essere italiano anzi vorrei andare via da questo paese qualcuno a combattuto invano ed e’ morto per niente ognuno ,specialmente i politici ,pensa per se. Troppi imbrogli, troppi che rubano, troppa corruzione ,ci vorrebbe una vera rivoluzione e cambiare tutto, a pagare e’ sempre il popolo per niente sovrano.

  2. 37 anni e 9 mesi di contributi presso poste italiane esodato volontario,dovevo andare in pensione con 35 anni di contributi,( DIRITTI ACQUISITI CANCELLATI IN BREVE TEMPO CON LA COMPLICITA DI TUTTI I PARTITI,TRANNE LA LEGA ma forse anche la loro e’ stata una mossa politica) dimenticavo di segnalare che attualmente sono un volontario del soccorso con 31 anni di servizio su mezzi di soccorsco C.R.I…SE LO STATO MI AVESSE CONTEGGIATO ALMENO QUALCHE ANNO DI VOLONTARIO,,, QUINDI 37 ANNI/ 9 MESI PIU 31 DI VOLONTARIATO ARRIVEREI ??????.L’ITALIA E’PROPRIO IL PAESE DEI FURBETTI ma rimane sempre il paese dove sono nato .dai ITALIA ..RIUSCIREMO A RIALZARCI ABBIAMO UNA LUNGA STORIA ARTE CULTURA …

  3. Sempre più NO al REFERENDUM COSTITUZIONALE……oggi gli ultimi sondaggi danno il NO al 53%……..contro la MALEDETTA LEGGE FORNERO e per renzi a casa, decisamente sul NO

  4. Purtroppo i nostri governanti dopo tutte le porcate che hanno fatto al l popolo Italiano invece di rimediare a tutti gli errori che hanno fatto continuano a fottersene dei poveri cristi che come me all’eta’ 62 e con 42 di contributi versati si ritrova senza stipendio e senza pensione ma vogliono darti il prestito pensionistico chiamato APE…Spero che si rendano conto che lavorate una vita e con 41 di contributi bisognerebbe godersi la pensione non stare qui a chiedere l’elemosina dopo avere versato tutti quei soldi mentre i nostri politici con qualche giorno di lavoro hanno diritto a tutti i privilegi pensione compresa dicendo che sono diritti acquisiti mentre ‘ il popolo Italiano non c’e’ li ha piu’..Spero che si guardino tutti insieme in faccia facendosi un ‘esame di coscienza se ancora c’e’ ll’anno…Non aggiungo altro..

  5. Sapevamo che questo è il peggiore governo politico di sempre..ma dopo le notizie del TG che vedono il fratello di Alfano coinvolto in affari loschi…è la conferma, dopo il papà di renzi, dopo il papà e il fratello della Boschi, dopo il compagno della Guidi…. al REFERENDUM COSTITUZIONALE… DECISAMENTE sul NO

  6. Troppe chiacchere di qua e di la ,e nessuno realizza niente … Ma è mai possibile una cosa cosi vergognosa dove neanche i nostri Sindacati non battono un pugno sul tavolo ! Mi domando come mai ??? Purtroppo la situazione e gravissima !… E visto che lo stato non vuole saperne niente ,perché i Sindacati non dicono niente in merito !… In tutta l’Unione Europea prevalgono i diritti dei lavoratori ! Non è possibile che vengo licenziato a 62 anni e a 63 mi ritrovo senza redito e senza lavoro ! Non ‘è una delle vergogne Politiche Italiane ?E poi dovrei cantare l’Inno Italiano ….Potrei allungarmi ,ma mi fermo qui perché non c’è niente da chiacchierare solo da applicare…

  7. Caro Presidente Renzi faccia qualcosa per i più deboli di questo Paese, lo so che occorrono risorse finanziarie ingenti ma con l’aiuto dell’Europa possiamo farcela. Sia tosto con i partners europei perché se non ci aiutano loro che a parole dicono di sì a cosa serve questa Unione Europea? Serve in Italia un altro piano Marshall se no saremo messi male. Un abbraccio Angelo Passaro

  8. La soluzione è di mandare a casa renzi con tutti i suoi tirapiedi a Ottobre votando NO al referendum
    costituzionale e poi si riparte.

  9. La MALEDETTA LEGGE FORNERO è servita in un momento gravissimo del 2011 a rubare soldi ai poveri per salvare l’economia italiana…diciamo pure che sarebbe stato più giusto far pagare i ricchi e gli evasori che sono sempre gli stessi: i ricchi….sfido a trovare tra tutti gli evasori un povero….e allora tutto dovrebbe avere una fine, invece ancora una volta questo governo di furbi architetta un altro imbroglio l’APE per favorire BANCHE e ASSICURAZIONI. alle spalle dei poveri anziani che dovrebbero caricarsi sulle spalle un mutuo di 20 anni per un anno di anticipo pensione… VERGOGNA…. appuntamento al REFERENDUM COSTITUZIONALE per renzi a casa DECISAMENTE SUL NO

  10. Sono un funzionario del Ministero del Lavoro e, per assoluta “disgrazia” ed ironia del destino (mi sono beccato tutte le sciagurate riforme precedenti), ho avuto pure il compito di dovermi occupare delle precedenti 7 procedure della c.d. “salvaguardia”. Per solo….timore di Iddio (ormai non temo nessun’altro), non rivelo lo schifo e le nefandezze che si sono inventati per “salvaguardare” anche chi, per davvero, non andava affatto salvaguardato mentre, sono rimasti “al palo”, migliaia di lavoratori assai più meritevoli del beneficio ed in assoluta difficoltà economica.
    Però: davvero, spezzo una lancia a favore della Fornero, forse, l’unico Ministro davvero competente nella materia. Lei non ha fatto altro che svolgere il compito tecnico, così come dettato, mentre, quello politico, cioè, la decisione della riforma, è stato assunto da tutti gli schieramenti politici, destra, sinistra e quant’altro, tranne, mi pare e, ad onor del vero, la Lega (sigh!). Quindi….

  11. voglio dire ai sindacati di fare in fretta in cambio di fare tutti questi incontri interlocutori che non servono a un cazzooooooo- queste proposte indecenti di questi governanti che favoriscono banche e assicurazioni non devono essere accettate. o si smantella la legge porcata chiamata fornero ,e si torni con le vecchie regole, oppure signori sindacati alzatevi dal tavolo e incominciate a organizzare scioperi a tempo indeterminato. ci sono persone che anno alle spalle 39-40 anni di contributi e 58-59 60 anni di età e sono senza lavoro,senza reddito e senza nessun ammortizzatore sociale di cui sono stati esclusi grazie al decreto agosto 2014 fatto da renzi -poletti -padoan mandiamoli tutti a casa. sbrigateviiiiiii!

  12. l’APE ideata e proposta al popolo dai nostri furbissimi governanti (renzi, Nannicini, Zanetti, Padoan, Boschi ecc.) è MIELE soltanto per BANCHE e ASSICURAZIONI…. quindi grazie renzi soltanto dalle BANCHE e dalle ASSICURAZIONI…. infatti il PD nelle passate amministrative ha vinto a Roma soltanto nei quartieri dei ricchi e della Roma bene: PRATI e PARIOLI – MA HA PERDUTO CONSENSI, FACCIA E RADICI IN TUTTI GLI ALTRI QUARTIERI POPOLARI…….

  13. con questa APE proposta dai nostri furbi governanti, purtroppo la MALEDETTA LEGGE FORNERO continuerà a fare disastri nelle aziende e tra la gente…….
    appuntamento al REFERENDUM COSTITUZIONALE per renzi a casa DECISAMENTE SUL NO…….
    facciamo fare ad ALTRI quello che renzi non ha saputo fare e facciamo rifare ad ALTRI tutto quello che renzi e Verdini hanno già sbagliato (Italicum, riforma Senato ecc…)

  14. nell’ottava salvaguardia,si metta fine alla discriminazione ignobile e anticostituzionale che metteva alla berlina gli usufruttuari della legge 104 nell’anno 2011,che avevano come unica colpa dei parenti e familiari disabili!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!

  15. la MALEDETTA LEGGE FORNERO continua a fare disastri nelle aziende e tra la gente, costringe i nonni a lavorare mentre la disoccupazione giovanile cresce a livelli record oltre il 39,7% e questo governo di furbi o di incapaci (il peggiore politico degli ultimi anni) spende e spande per banche e assicurazioni……… ha speso in salvaguardie quanto avrebbe speso per modificare la MALEDETTA LEGGE FORNERO…….
    l’APE è un imbroglio a cui nessuno (eccetto gli esodati) potrà aderire….. l’APE è come i politici che l’hanno proposta…. l’APE è produce miele per banche e assicurazioni a danno dei pensionandi………..
    appuntamento al REFERENDUM COSTITUZIONALE per renzi a casa DECISAMENTE SUL NO….. facciamo fare ad ALTRI quello che renzi non ha saputo fare e facciamo rifare ad ALTRI tutto quello che renzi e Verdini hanno già sbagliato…

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here