concorso scuola prova scritta

Sul concorso scuola docenti 2016, il MIUR ha comunicato nuove importanti istruzioni sulla prova orale.

Riassumiamole di seguito.

Per tutti gli approfondimenti si consiglia lo


SPECIALE SU CONSOCRSO SCUOLA DOCENTI 2016: TUTTO SU PROVE E RISULTATI

Concorso Scuola Docenti 2016, Prova Scritta: come sapere il risultato

Il risultato della prova scritta sarà comunicato ai candidati soltanto a mezzo di posta elettronica all’indirizzo indicato dal candidato stesso nella domanda di partecipazione al concorso.

Prova Orale: come conoscere le date

Inoltre si potrà pubblicare sul sito istituzionale dell’Ufficio Scolastico Regionale, uno specifico avviso in cui riportare il calendario delle prove orali, oltre all’elenco dei candidati che sono state ammessi alla prova orale, senza comunque allegare il punteggio ottenuto nella prova scritta.

Da quanto si è appreso dal MIUR, tale pubblicazione non svolge il ruolo di notifica in quanto la notifica vera e propria al singolo candidato con la comunicazione riportante il voto conseguito nelle prove svolte, come detto sopra, avverrà mediante posta elettronica.

L’e-mail di convocazione che verrà inoltrata dagli Uffici ai singoli candidati comunicherà quindi, oltre al voto delle prove scritte e pratiche, quando previste, quale sarà la sede, la data e l’orario in cui si svolgerà la prova orale.

Come sottolineato dal portale dedicato OrizzonteScuola, è raccomandato rispettare il termine dei 20 giorni antecedenti lo svolgimento della suddetta prova.

Prova Orale: come viene svolta

Per sapere tutto su materie e svolgimento della prova orale si consiglia il seguente manuale

Lezioni simulate per la prova orale del concorso a cattedre nelle scuole di ogni ordine e grado

Lezioni simulate per la prova orale del concorso a cattedre nelle scuole di ogni ordine e grado

Pietro Boccia, 2016, Maggioli Editore

Il presente volume è un sussidio utilissimo per chi affronta la prova orale del concorso docenti 2016 perché guida operativamente il candidato nella preparazione di una lezione, elemento ritenuto fondamentale dalla selezione in corso. Come noto, la prova orale del concorso docenti...



Le commissioni, relativamente allo svolgimento della prova orale, programmano un numero di tracce che è pari a 3 volte quello dei candidati ammessi alla prova secondo il programma, i contenuti di cui all’Allegato A ed i criteri generali di cui all’articolo 7 del D.M. n. 95 del 23 febbraio 2016.

Si precisa, poi, che ogni candidato deve procedere all’estrazione della traccia sulla quale svolgere la prova, 24 ore prima dell’ora predisposta. Le tracce che vengono estratte sono poi escluse dai sorteggi effettuati successivamente.

Come già sottolineato da OrizzonteScuolae, quindi, bisognerà che le Direzioni Regionali si muovano nella direzione di consentire alle commissioni i potersi riunire anche per l’intera giornata, compreso il sabato, al fine di ultimare in tempo utile per l’inizio del prossimo anno scolastico tutte le necessarie operazioni.

Prova Orale: quando dura

Essendo diretta ad accertare il grado di preparazione del candidato, secondo quanto previsto dall’Allegato A di cui al citato D.M. n. 95/2016 che ne fissa la durata massima complessiva in 45 minuti, restando comunque gli eventuali tempi supplementari (articolo 20 della legge 5 febbraio 1992, n. 104) che sono suddivisi nel seguente modo:

1) 35 minuti al massimo: per una lezione simulata anticipata da un’illustrazione delle scelte effettuate su contenuto, didattica e metodologia;

2) 10 minuti al massimo: dedicati ad interlocuzioni con il candidato sui contenuti della lezione e finalizzati anche all’accertamento della conoscenza della lingua straniera.

Prova Orale: la verifica della conoscenza della lingua straniera

Per quanto riguarda la scuola primaria, la lingua straniera obbligatoria è l’inglese, rimanendo la valutazione almeno al livello B2 del Quadro Comune Europeo di Riferimento per le lingue, oltre alla specifica capacità didattica del candidato relativamente alla fascia di età dei discenti.

Circa le classi di concorso di lingua straniera, la prova orale viene interamente svolta nella lingua stessa, comprese quindi anche l’illustrazione delle scelte di contenuto, didattica e metodologia compiute, e la fase di interlocuzione del candidato con la commissione.

Prova Orale: su cosa verte

Posti comuni

Per i posti comuni, la prova orale, divisa per ogni classe di concorso o aggregazione delle stesse in ambiti disciplinari (ai sensi dell’Allegato A del citato D.M. n. 95/2016) nonché per tipo di posto, verte sulle discipline di insegnamento secondo il programma (di cui sempre all’Allegato A), valutando anche la padronanza delle discipline, la capacità di trasmettere e progettare la didattica, e il grado di conoscenza e fruizione delle tecnologie informative e comunicative.

Sostegno

Per i posti di sostegno, la prova orale verte sul programma di cui al medesimo Allegato A, valutando la competenza del candidato nelle attività di sostegno all’alunno con disabilità, la relativa capacità di trasmissione e di progettazione della didattica in rapporto alle diverse forme di disabilità, anche in questo caso attraverso l’utilizzo delle tecnologie fruite presso le istituzioni scolastiche.

Si ricorda, infine, che la prova orale, che ha per oggetto le discipline di insegnamento, viene svolta in maniera distinta per ogni posto o classe di concorso.

COME SUPERARE IL CONCORSO SCUOLA 2016? CLICCA QUI PER CONOSCERE TUTTI I MANUALI


CONDIVIDI
Articolo precedenteRiforma Madia: ecco cosa cambia per gli Statali con i decreti attuativi
Articolo successivoCartella Esattoriale : come controllare l’estratto conto. Guida alla nuova procedura

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here