part-time agevolato

In attesa che il nuovo meccanismo di flessibilità in uscita per chi vuole accedere alla pensione anticipata (il cosiddetto APE – Anticipo Pensionistico) trovi applicazione, già sussistono delle misure che permettono un’uscita graduale dal lavoro senza però (a differenza di quanto previsto dall’APE) penalizzazioni.

Il riferimento va al part-time agevolato e al part-time con prepensionamento nei contratti di solidarietà. Ma vediamo nel dettaglio di che cosa si tratta e come richiederli.

PER APPROFONDIRE SI CONSIGLIA LO

SPECIALE SU RIFORMA PENSIONI 2016: TUTTE LE NOVITÀ

PART-TIME AGEVOLATO: COME FUNZIONA?

Il part-time agevolato, introdotto dalla legge di Stabilità 2016 e da poco divenuto operativo, permette al dipendente di lavorare non a tempo pieno ma a tempo parziale, più esattamente dal 60% al 40% dell’orario stabilito per il full time, senza prevedere in cambio nessuna decurtazione dell’assegno pensionistico.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Pensione Anticipata dal 2017 ma con quali penalizzazioni? Tutto quello che c’è da sapere su nuova Riforma Pensioni

Infatti i contributi vengono accreditati dall’INPS in misura integrale, come se il lavoratore fosse occupato per il 100% dell’orario di lavoro. In busta paga, poi, il datore di lavoro eroga un premio che sarà pari alla contribuzione sulla parte di retribuzione “perduta” e che in pratica corrisponde ai contributi a carico dell’azienda sulla retribuzione persa a causa dell’orario ridotto.

PART -TIME AGEVOLATO: CHI PUÒ OTTENERLO?

SI CONSIGLIA ANCHE Riforma Pensioni: chi sceglie part-time agevolato quanto prenderà di stipendio? Ecco come fare il calcolo

Il part-time agevolato può essere richiesto esclusivamente da quei soggetti che maturano i requisiti per la pensione di vecchiaia entro il 31 dicembre 2018. Questo implica che entro questa stessa data bisogna aver compiuto 66 anni e 7 mesi di età, dovendo altresì possedere almeno 20 anni di contributi (che sono invece 15 anni per i destinatari della Deroga Amato).

L’assegno percepito, inoltre, non deve essere più basso di 1,5 volte l’assegno sociale, vale a dire di 672,11 euro mensili.

Attualmente l’operazione è consentita soltanto ai dipendenti del settore privato, tuttavia grazie al Decreto Milleproroghe è stata prevista una sua estensione anche al settore pubblico, ma affinché questo ampliamento ai dipendenti pubblici diventi effettivo bisogna attendere l’adozione della normativa attuativa.

PART-TIME AGEVOLATO: COME RICHIEDERLO?

Ecco di seguito tutti i passaggi che bisogna seguire per poter richiedere il part-time agevolato:

1) l’INPS deve certificare il raggiungimento dei requisiti per la pensione di vecchiaia entro il 31 dicembre 2018;

2) vanno stipulati gli accordi per il passaggio all’orario part-time tra datore e lavoratore;

3) bisogna richiedere apposita autorizzazione alla DTL (Direzione territoriale del lavoro);

4) si deve ottenere l’autorizzazione da parte dell’INPS, sulla base delle risorse pubbliche a disposizione.

PART-TIME PREPENSIONAMENTO: COME FUNZIONA? CHI PUÒ OTTENERLO?

Si tratta in sostanza di una seconda tipologia di part-time agevolato, chiamato appunto part-time prepensionamento o di solidarietà. Si tratta di una misura riservata alle aziende in cui sono in corso contratti di solidarietà espansiva (con tali accordi, si ricorda, i lavoratori riducono il proprio orario in cambio di nuove assunzioni), soltanto per i dipendenti che hanno un part-time più basso del 50% dell’orario di lavoro.

In questo caso, per tali lavoratori la pensione viene erogata con un anticipo massimo di 2 anni andando in tal modo a sostituire l’importo della retribuzione perduto a causa della contrazione dell’orario lavorativo. Sin tal modo viene concessa l’opportunità uscire gradualmente senza però decurtazioni sull’assegno.


CONDIVIDI
Articolo precedente730 Precompilato, ecco la Guida alla compilazione. Tutto su detrazioni, deduzioni, crediti d’imposta
Articolo successivoRisarcimento per danni provocati da animali: quando siamo obbligati a pagare?

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here