In merito al pagamento del canone Rai, questione ampiamente dibattuta visto le nuove modalità di addebito in bolletta introdotte quest’anno dalla legge di Stabilità 2016, l’obbligo al versamento pesa su tutti i contribuenti che detengono “uno o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione di radioaudizioni”.

PER SAPERE LE ULTIME DISPOSIZIONI SU CANONE RAI, PAGAMENTO E POSSIBILITA’ DI ESONERO SI CONSIGLIA IL NOSTRO SPECIALE

Ci sono, tuttavia, casi particolari in cui si è tenuti a versare il canone speciale. PER APPROFONDIRE L’ARGOMENTO SI CONSIGLIA DI LEGGERE ANCHE: Canone Rai per imprese, negozi, uffici: come va pagato? Quando scatta l’esenzione? Modulo di disdetta e Guida operativa

CANONE RAI ORDINARIO: COS’E’ E COME SI PAGA?

Il canone Rai ordinario, come è ormai ampiamente noto, prevede un addebito nella fattura dell’utenza legata all’energia elettrica di un importo pari a 100 euro, frazionato in 10 rate mensili da gennaio ad ottobre.

Quest’anno, tuttavia, è stata prevista un’eccezione in quanto si tratta dell’anno di entrate in vigore del pagamento in bolletta,per cui le prime 7 rate del canone tv verranno richieste nella prima bolletta successiva alla data del 1° luglio prossimo.

PER MAGGIORI APPROFONDIMENTI VAI A:Canone Rai 2016: ecco chi non paga. Come cambia il limite di reddito

CANONE SPECIALE RAI: COS’E’ E COME SI PAGA?

Il canone speciale, a differenza di quello ordinario, prevede diverse tipologie di prezzo sulla base dell’attività che risulta oggetto del pagamento.

CANONE RAI 2016: CHI DEVE PAGARE IL CANONE SPECIALE?

Devono pagare il canone speciale Rai i soggetti che detengono 1 o più apparecchi atti o adattabili alla ricezione delle trasmissioni radiotelevisive in esercizi pubblici; locali aperti al pubblico o che risultano fuori dell’ambito familiare; o che li impiegano a scopo di lucro diretto o indiretto, questo quanto sancito dalla relazione al R.D.L. 21/02/1938 n. 246 e D.L.Lt. 21/12/1944 n. 458.

Di seguito si elencano gli esercizi che rientrano nella categoria D, categoria per la quale il canone, se pagato con rata unica ammonta a 203,70 euro mentre è di 103,93 euro se pagato semestralmente, o ancora risulta di 54,03 se pagato con rata trimestrale.

Si tratta di:

– alberghi con 4 e 3 stelle e pensioni con 3 stelle con un numero di televisori pari o inferiore a dieci;

– alberghi, pensioni e locande con 2 e 1 stella;

– residenze turistiche alberghiere e villaggi turistici con 2 stelle;

– campeggi con 2 e 1 stella;

– affittacamere;

– esercizi pubblici di terza e quarta categoria;

– altre navi;

– aerei in servizio pubblico;

– ospedali;

– cliniche e case di cura;

– uffici;

– bed and breakfast.

Circa le modalità di pagamento nulla cambia rispetto a quelle consuete, ossia bollettino di c/c postale 2105 Rai, oppure domiciliazione bancaria in caso di pagamento unico annuale.

COME RICHIEDERE L’ESENZIONE? TROVI TUTTE LE INDICAZIONI SU:Guida alla procedura di richiesta di esenzione, tutti gli step da seguire

CANONE RAI: GUIDA AI CASI PARTICOLARI

COME FUNZIONA PER I BED AND BREAKFAST

Relativamente ai Bed and Breakfast (B&B) quello che si deve pagare è il canone speciale e, in certi casi, anche quello ordinario in bolletta elettrica.

Dove sono localizzati gli apparecchi radiotelevisivi? Ecco cosa cambia

E’ necessario precisare che, spesso, all’interno dei B&B sussistono uno o più apparati radiotelevisivi. Sono diversi, infatti, i proprietari o i gestori che continuano a chiedere chiarimenti circa la corrette modalità con cui applicare loro l’addebito del canone Rai.

La questione centrale riguarda proprio la localizzazione dei suddetti apparecchi in quanto la normativa prevede che, ai fini del pagamento dell’imposta tv, non è importante tanto l’utilizzo o il canale che l’utente dichiara di vedere o viceversa di sentire mediante la televisione detenuta essendo sufficiente, per l’applicabilità della tassa, il semplice possesso.

Quando si paga il canone ordinario?

Ecco, quindi, che entra in gioco la localizzazione degli apparecchi televisivi: infatti, se questi sono installati soltanto nei locali abitativi del proprietario o del gestore, senza essere esposti al pubblico, il canone Rai da versare è esclusivamente quello ordinario.

Quando si paga il canone speciale?

D’altro canto se l’apparecchio è presente nelle sale comuni o nelle stanze da letto allora si deve pagare il canone speciale, in conformità con le tabelle definite dalla normativa. Infine, se ci sono televisori sia nelle camere che nelle stanze adibite ad abitazione del gestore del B&B allora dovrà essere corrisposto sia il canone ordinario che quello speciale.

B&B: IL CANONE RAI SI PUO’ DEDURRE DAL REDDITO?

L’imposta sulla tv, con riferimento ai B&B, essendo un costo può essere dedotto dal reddito d’impresa sulla partita IVA di gestione.

Attenzione, però, perché i gestori saranno comunque tenuti a valutare costi e benefici in quanto, se da un lato la detenzione di televisori all’interno delle camere equivale solitamente ad un elemento di comfort aggiuntivo per il cliente, dall’altro il canone Rai può rappresentare un onere non indifferente, soprattutto per le attività che hanno apertura stagionale.


CONDIVIDI
Articolo precedenteEsame di Stato Architetto 2016: anteprima prova scritta e orale, che cosa viene richiesto ai candidati?
Articolo successivoReferendum 17 aprile Trivelle: il Fac-simile della scheda di voto. Dove e come votare

9 COMMENTI

  1. Buonasera.
    abito con i miei figli in un appartamento che ho avuto in comodato d’uso dal mio ex marito dopo la separazione. Lui abita al piano di sopra ed è intestatario della bolletta Enel su cui riceve le rate di pagamento del canone. Noi siamo al piano di sotto ed usufruiamo dello stesso contratto Enel del mio ex marito poiché non abbiamo ritenuto necessario fare richiesta di un contratto separato. Cosa devo fare? Devo pagare o no il canone e, se sì, in che modalità?
    Grazie in anticipo.

  2. Chi possiede un bar e paga l’abbonamento speciale ed ha un televisore nell’abitazione dove risiede deve pagare pure il canone ordinario?

  3. ho una casa di priorità dove pago regolarmente il canone.poi proprietario di un Secondo appartamento che affitto solo estate per 4 mesi, sono esente per questo secondo?

  4. buonasera,
    mio padre è proprietari di un appartamento dato in uso gratuito alla cognata.
    sia la cognata che mio padre pagano già il canone sulla casa di residenza. devono fare qualche domanda all’ufficio dell’entrate per nn pagare il canone su questaabitazione? grazie

  5. GIULIANO 08/05/2016
    BUONASERA SONO PROPRIETARIO DI DUE APPARTAMENTI, UNO DI RESIDENZA CON LA MIA FAMIGLIA E L’ ALTRO E’ LIBERO IN ALTRO COMUNE . DEVO PAGARE IL CANONE RAI PER QUELLO?

    GRAZIE

  6. I miei figli sono residenti insieme a me nella casa di mia propietà.
    Stanno costruendo la casa di loro propietà e per effettuare i lavori hanno dovuto allacciare un contatore per necessità di energia per la ditta costruttrice degli immobili e per questo ricevono la bolletta per il pagamento dei consumi.
    Non essendo residenti e non avendo terminato i lavori, che termineranno non prima della fine dell’anno, non credo debbano pagare il canone.
    Vorrei capire che tipo di richiesta di esenzione devono fare e su che modulo va fatta.
    Grazie. A. Emili

  7. Buongiorno, circa 5 anni fa ho rottamato il televisore ed ho disdetto il canone RAI. il contratto luce (EDISON) è intestato a mia moglie. Ho una seconda casa dove (non c’è nessuna residenza, ma solo casa vacanze) dove il contratto luce (ENEL) è intestato a me. Cosa devo fare per non pagare il canone? E se decidessi di acquistare un televisore ora come dovrei comportarmi. C’è il rischio che chiedano i canoni arretrati a mia moglie, visto che il canone in precedenza era intestato a me quando è stato disdetto? Se si come evitarlo?

  8. Salve sono intestatario di un contratto Eni ho sempre pagato il canone rai. Mia moglie ha una seconda casa ma resiede nella mia stessa abitazione ,ma ha
    Un contratto con Enel deve pagare il canone Rai anche se non ci risiede? Grazie.

  9. Salve, se una attività di bed and breakfast presso la propria abitazione NON CAMBIA LO STATO D’USO
    DELL’IMMOBILE per che si deve pagare il canone tv speciale?? E poi se una attività di bed and breakfast
    svolta stagionalmente per 5 mesi l’anno , perchè si deve pagare il canone tv speciale?? Grazie da Enzo 3478869151……….Qualcuno può rispondermi , grazie

SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Please enter your name here