A disciplinare le modalità con cui avverrà la valutazione delle prove (scritta ed orale) e quella dei titoli dell’imminente concorso scuola 2016, sono intervenuti rispettivamente il Decreto Ministeriale n. 95/2016 e il Decreto Ministeriale n. 94/2016.

QUI TROVI TUTTE LE NOTIZIE AGGIORNATE SU CONCORSO SCUOLA 2016: DOMANDE, REQUISITI, PROVE

Le commissioni hanno a disposizione, cosa già ampiamente nota, 100 punti, nello specifico 40 per le prove scritte, grafiche e pratiche, 40 per la prova orale e 20 per i titoli.

Ma vediamo nel dettaglio come avverrà la valutazione delle prove per i docenti di tutte le classi di concorso che parteciperanno al prossimo concorso scuola, con riferimento a ciascuna prova.

1) PROVA SCRITTA: COME FUNZIONA LA VALUTAZIONE?

– Posti comuni, di sostegno e per le classi di concorso non di lingua:

In tal caso, la prova scritta è costituita da 6 domande a risposta aperta e da 2 domande in lingua, ognuna delle quali sarà poi articolata in 5 quesiti a risposta chiusa.

La commissione, poi, qualora i candidati svolgano una sola prova scritta o una prova scritto-grafica, assegnerà alla prova un punteggio massimo di 40 punti. Più precisamente, ad ogni quesito dei 6 a risposta aperta corrisponderà un punteggio che sarà compreso tra 0 e 5,50; ad ogni domanda delle 2 in lingua, articolate in 5 quesiti a risposta chiusa, verrà invece assegnato un punteggio compreso tra 0 e 3,50 a ciascuno, 0.7 per ogni singola risposta corretta.

– Per le classi di concorso di lingua straniera:

Con riferimento a queste ultime, che appunto svolgono la prova interamente in lingua, la commissione assegnerà ad ognuno degli 8 quesiti a risposta aperta un punteggio racchiuso tra 0 e 5.

Qual è il punteggio minimo per superare la prova?

Il punteggio minimo per superare la prova è di 28 punti. Qualora poi si facciano più prove il punteggio di 28 punti dovrà venire fuori dalla media di tutte le prove svolte, rimanendo comunque valido il requisito che vuole che, per ognuna delle prove, il candidato docente riporti un punteggio minimo di 24 punti.

2) PROVA SCRITTA E PROVA PRATICA: COME FUNZIONA LA VALUTAZIONE?

SUPERARE LA PROVA SCRITTA SEMBRA IMPOSSIBILE? ECCO I MANUALI PRATICI SU TUTTI GLI ARGOMENTI D’ESAME:

Italiano, Storia, Geografia e discipline letterarie (classi A12, A22, A11, A13)

Italiano, Storia, Geografia e discipline letterarie (classi A12, A22, A11, A13)

V. Ardone, M. Autieri, 
R. Calvino, N. Malandrino, 
A. Riccardi, 2016, Maggioli Editore

Il manuale costituisce un indispensabile strumento di preparazione alla prova scritta e a quella orale del concorso a cattedra 2016 per l’insegnamento nelle seguenti classi di concorso:• A12 - Discipline letterarie negli istituti di istruzione secondaria di secondo grado (EX...



PER I MANUALI PER TUTTE LE ALTRE CLASSI DI CONCORSO CLICCA QUI 

– I candidati che svolgono sia la prova scritta o scritto-grafica sia la prova pratica, anche a carattere laboratoriale:

In questo caso, la commissione assegnerà un punteggio massimo di 30 punti alla prova scritta o scritto-grafica e 10 punti alla prova pratica, seguendo i criteri che riportiamo di seguito:

a) ad ogni quesito dei 6 a risposta aperta verrà attribuito un punteggio compreso tra 0 e 5,50;

b) ad ogni quesito dei 2 in lingua, articolato in 5 domande a risposta chiusa, verrà assegnato un punteggio compreso tra 0 e 3,50 (0.7 per ogni singola risposta esatta);

c) i punteggi determinati in questo modo, infine, verranno successivamente moltiplicati per 3/4 per poter ottenere il punteggio totale assegnato alla prova (40*3/4= 30)

– I candidati che svolgono la prova scritta articolata in più prove:

In questo caso, anche se soltanto ad una delle prove un punteggio che risulterà inferiore a 18 punti scatterà l’automatica esclusione della valutazione della prova scritta o scritto-grafica consecutiva, oltre che ovviamente di quella pratica.

– Prova pratica:

A quest’ultima la commissione attribuirà un punteggio massimo di 10 punti.

Il punteggio complessivo verrà dato dalla media aritmetica dei punteggi totali conseguiti in ogni prova scritta o scritto-grafica, più il punteggio ottenuto nella prova pratica.

Qual è il punteggio minimo per superare la prova?

Per superare la prova, il punteggio minimo è di 28 punti, anche in questo caso, qualora vi siano più prove il candidato dovrà riportare un punteggio minimo di 6 decimi, vale a dire 24/40.

3) PROVA ORALE: COME FUNZIONA LA VALUTAZIONE?

QUALI SONO LE AVVERTENZE GENERALI DA SAPERE PER TUTTE LE CLASSI DI CONCORSO? TUTTO NEL SEGUENTE VOLUME:

Avvertenze generali per tutte le classi di concorso

Avvertenze generali per tutte le classi di concorso

Rosanna Calvino - Andrea Gradini, 2016, Maggioli Editore

Il manuale costituisce un indispensabile strumento di preparazione alla prova scritta e a quella orale del concorso a cattedre 2016 nelle scuole statali di ogni ordine e grado.L’opera infatti affronta, in forma sintetica, semplice e scorrevole tutte le principali tematiche richieste nelle...



Con riferimento alla prova orale, infine, la commissione attribuirà un punteggio massimo di 40 punti.

Qual è il punteggio minimo per superare la prova?

Viene richiesto per superare la prova un punteggio minimo di 28 punti.

Cosa si valuta con la prova orale?

Si ricorda che la prova orale servirà a valutare:

– la padronanza del candidato circa le discipline;

– la capacità del candidato di trasmettere, progettare e organizzare la didattica anche con attinenza alle nuove tecnologie della comunicazione e dell’informazione;

– la capacità del candidato a capire e conversare (livello B2 del QCER per lingue) nella lingua prescelta (per la scuola primaria la prova sarà in inglese).

© RIPRODUZIONE RISERVATA


SCRIVI UN COMMENTO

Please enter your comment!
Inserisci il tuo nome